Essentials

Meta

Pages

Categories

Champions league: Roma-Porto 2-1

Champions league 2018-19
Ottavi di finale
Gara di andata
Martedi 12 febbraio 2019
Roma: Stadio Olimpico ore 20,45
Roma-Porto 2-1

VITTORIA MERITATA DUE PALI
ZANIOLO RECORD
DECIDE IL RITORNO

Una prestazione intelligente, di carattere e con molta attenzione quella messa in campo dalla Roma guidata da Daniele De Rossi al suo
rientro pesante in Champions.
Una Roma sempre più targata Zaniolo sotto l’attenta regia di un Dzeko strepitoso autore dei due assist vincenti.
A proposito di Zaniolo per lui parlano i fatti ma anche le statistiche che lo vedono tra i più giovani calciatori a realizzare una doppietta
in Champions con i primi due tiri realizzati verso lo specchio della porta.
E’ il più giovane italiano e della Roma a realizzare una doppietta in Champions league.
Bene anche il dopo partita quando accenna con soddisfazione alla sua impresa ma pensando subito alla gara di ritorno che a suo dire va
presa alla stessa maniera.

1-0 Zaniolo porta la Roma in vantaggio

“Spero di fare tanti altri goal sotto questa curva, stasera andare li sotto è stata un’emozione incredibile”.
Se il Porto regge stasera all’Olimpico lo deve ancora al suo portiere Casillas che ha effettuato due parate da monster, salvando in alcune occasioni
la sua squadra e guadagnando la palma di migliore dei suoi.
Tutto questo non deve mettere in secondo piano la bravura dei biancoblu che hanno mostrato fisicità e importanti doti individuali con il
sogno proibito di Monchi, Herrera, in grande spolvero, di cui si ricorda una conclusione a fin di palo.
In alcune fasi dell’incontro il tecnico ex laziale (e si è visto) Coincecao ha fatto giocare anche sei uomini in pressing sui portatori di palla
capitolini, bloccando i giallorossi, così come ha fatto Di Francesco a parti invertite.
Il grande merito della Roma è stato quello di contenere le sfuriate offensive degli avversari giocando bene quando i giocatori giallorossi hanno
saputo scrollarsi di dosso i fastidiosi corpo a corpo dei giocatori lusitani.
E’ stata una prestazione da Champions della Roma che solo negli ultimi cinque minuti di recupero ha sentito le gambe molli, per la stanchezza e li
è stato bravo Di Francesco ad effettuare i giusti cambi chiudendo con un prezioso vantaggio la gara di andata.
Fà male la rete lusitana ma cosa chiedere di più ad una squadra che segna due reti, colpisce due pali ed evidenzia le doti di Casillas come
miglior giocatore in campo per il porto.

2-0 Zaniolo doppietta

Ora la qualificazione si gioca al ritorno e credo sarebbe stato lo stesso anche col 2-0 perchè il Porto è una signora squadra e ha tutte le carte in regola
per mettere in difficoltà una Roma che in ogni caso è avanti nel punteggio e nelle percentuali di qualificazione, seppur di poco, ma in queste
partite tiratissime è quel poco che a volte fà la differenza.
La Roma la prestazione l’ha fatta e la fortuna non è stata dalla nostra parte, con tanti gufi poi in giro……

DI FRANCESCO: AL RITORNO GIOCHEREMO PER FARE GOAL

Sono contento perché sono andati in pressione coi tempi giusti. Siamo stati sempre pericolosissimi quando recuperavamo palla e avevamo densità in mezzo.
Grande merito anche agli altri, non solo a loro. Dobbiamo crescere quando cadiamo per errori palesi ed evidenti.
Sono ottimista per i miei ragazzi, senza determinate caratteristiche una partita del genere non la fai.
Abbiamo lavorato molto sulla testa, giocando insieme si esalta anche il singolo.
Al ritorno non giocheremo per gestire il risultato, ma per fare gol.
Queste partite sono sempre aperte. Dico sempre che l’equilibrio è fondamentale ma chi non fa, non sbaglia. Osare è fondamentale

I CONTI DEGLI OTTAVI CON ILICIC

Sugli spalti cinquantamila spettatori, di cui quattromila ospiti. Un buon incasso quindi cui vanno aggiunti, n caso di passaggio ai quarti,
10,5 milioni di euro come bonus.
Più di un valido motivo per cercare la qualificazione che porterebbe il tesoretto rinpinguato dai quarti di finale e da un altro incasso Champions
per aggiustare e rinforzare la squadra.
A proposito di questo Ilicic ha confermato l’interesse della Roma per il suo cartellino e la sua disponibilità, non sarebbe niente male.

TABELLINO CON VAR

Per la prima volta in questa competizione vengono designati anche VAR e assistente VAR. Prte infatti dagli ottavi di finale l’innesto della tecnologia
che da noi è già di casa da diverso tempo, con effetti non sempre limpidi e con le solite note (Juventus su tutte) sempre favorite anche nel dubbio
(ultimo episodio a Sassuolo).

TABELLINO

ROMA (4-3-3): Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Pellegrini (38′ st Nzonzi); Zaniolo (42′ st Santon), Dzeko, El Shaarawy (45′ st Kluivert)
A disposizione: Olsen, Juan Jesus, Marcano, Pastore.
Allenatore: Di Francesco
PORTO (4-4-2): Casillas; Militao, Felipe, Pepe, Telles; Otavio (39′ st Hernâni), Herrera, Danilo, Brahimi (23′ st Adrián López); Fernando (31′ st A. Pereira), Tiquinho
A disposizione: Vanà, M. Pereira, Bruno Costa, Óliver Torres.
Allenatore: Conceicao
Arbitro: Danny Makkelie (Olanda)
Assistenti: Diks – Steegstra (Olanda)
Quarto Ufficiale: Blom (Olanda)
VAR: Van Boekel (Olanda)
AVAR: Kamphuis (Olanda)
Marcatori: 70′ Zaniolo, 71′ Zaniolo, 79′ Adrián López
Ammoniti: El Shaarawy , Herrera
Recupero: 1′ pt, 5′ st.

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts