Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Cagliari-Roma 0-1

Campionato di calcio serie A
Stagione 2017-2018
Diciassettesima giornata del girone di ritorno
Trentasettesima giornata
Domanica 5 maggio 2018
Cagliari: Sardegna arena ore 20,45
Cagliari-Roma 0-1

Under ancora decisivo

UNDER SEGNA ALISSON SALVA
ROMA A MENO UNO DALLA CHAMPIONS

Lopez schiera il Cagliari con il 4-4-2 con Farias e Pavoletti in avanti.mentre la Roma di Di Francesco schiera Under, Nainggolan e Gerson a supporto di Dzeko.
Da segnalare la presenza in tribuna dei genitori di Davide Astori, che ha indossato le maglie di Cagliari e Roma.
Stasera alla Sardegna arena i 40 punti che dividono la Roma dalla squadra sarda sembravano non esserci, pittosto i padroni di casa,
dopo un maxi-ritiro, pensavano ai punti in classifica al termine della giornata che li vedrebbe in serie B.

Super Alisson

Proprio la voglia di fare punti contro la Roma è stato il filo conduttore di tutto l’incontro almeno finchè nel primo tempo dopo 15 minuti di pressione
sarda Under trova un colpo da bigliardo da vero maestro e infila la rete del vantaggio, quella che alla fine farà volare i giallorossi verso
l’ingresso in Champions league e propabilmente condannerà il Cagliari alla retrocessione, visto il calendario assai difficile.

SARDI SCATENATI

I padroni di casa hanno pressato i giallorossi su tutte le parti del campo tanto è vero che Alisson non ha mai cercato il gioco partendo dal basso,
ma con calcioni al pallone che cercavano Dzeko e compagni.
La fortuna anche in questa serata non è stata compagna di Di Francesco e compagni, Manolas si è fatto male nel riscaldamento, quindi prima di
scendere in campo. La scelta di Di Francesco è caduta su l’esordio per Capradossi in serie A(ha disputato 11 partite con la maglia del Bari in questa stagione di Serie B).
in un campo difficile con una squadra col coltello tra i denti.
Ebbene il giovane giallorosso si è ben comportato sembrando a tratti un veterano e per batterlo ci sono voluti i crampi nella ripresa che gli hanno
fatto dare forfait.


Il Cagliari le ha tentate tutte e ha avuto almeno quattro occasioni per segnare, tre con Farias e una con Cossu.
Su tutte queste situazioni Alisson si è presentato come un baluardo insuperabile, e nel corpo a corpo ha avuto sempre la meglio.
I compagni della difesa gli debbono un monumento. La vittoria di Cagliari più di ogni altro porta la sua firma.
L’assalto dei sardi è stato completo, senza timori referenziali, ha cercato di sfruttare l’immancabile stanchezza portata dalla gara contro il
Liverpool (che a sua volta ha perso in campionato). Bravo oltre al portiere anche Dzeko che ha iniziato la parte difensiva oltre il centrocampo aiutando i
compagni di difesa a respirare.
Alla fine, nonostante i tanti rischi, la Roma ce l’ha fatta e i suoi giocatori sono andati a festeggiare con i propri tifosi che hanno seguito i giallorossi
sull’isola.

DI FRANCESCO: ARRIVARE IN CHAMPIONS POI IL MERCATO

Abbiamo dimostrato di saper soffrire, stasera abbiamo raschiato il fondo del barile.
Questa partita mi faceva paura perché loro avevano voglia di salvarsi e in certi momenti andavano il doppio di noi.
Oggi siamo stati bravi con alcuni giocatori come Dzeko, che è stato un trascinatore. Al di là dei gol lui capisce il bisogno della squadra ed è questo che io voglio.
Oggi non abbiamo espresso un bel gioco ma va bene così. Under ha fatto un colpo da biliardo.
Alisson fa parate di grandi qualità come tutti i grandi portieri ma ha anche tanta personalità.
Gioca da portiere degli altri, partecipa attivamente quando alleno la linea. È un giocatore pratico e parla in maniera positiva con i suoi compagni.
Fa il portiere come piace a me. È di grande motivazione per la squadra.
A Capradossi dieci giorni fà gli ho detto di continuare ad allenarsi così che l’occasione sarebbe arrivata.
Ha fatto un’ottima gara, con qualche sbavatura ma ha saputo di giocare mezz’ora prima della partita.
Oggi aveva due avversari difficili come Pavoletti ma ha fatto una buona gara.
Noi potevamo rientrare in partita, l’ho detto anche ai ragazzi tra primo e secondo tempo. Un rigore o un’espulsione fanno girare le partite.
Le cose che mi fanno arrabbiare sono le proteste che fanno solo il gioco degli avversari. La squadra deve solo stare in campo.
Bisogna crederci un pochino di più. La crescita viene anche dagli schiaffi che abbiamo preso e noi siamo stati bravi a crescere attraverso queste critiche.
Quando le critiche si fanno con rispetto ed educazione ci stanno, fa parte di una crescita anche quello.
Il prossimo anno dobbiamo fare molto meglio in campionato. Gli obiettivi non li faccio io ma la società in base al mercato che si fa e a quello che si vuole.
Io alleno i calciatori e basta. L’obiettivo è arrivare in Champions poi potremo parlare di mercato.
Sullo scudetto dico che Il Napoli ha dimostrato di avere un’identità netta e maggiore qualità in alcune situazioni, ma la Juventus si è dimostrata ancora una volta vincente.

LA ROMA STACCA LA LAZIO

La vittoria alla Sardegna arena è doppiamente importante per la classifica e più saporita per i tifosi.
Infatti la Roma ha staccato la Lazio di due punti, in quanto i biancocelesti hanno pareggiato a fatica in casa contro un’Atalanta che a più riprese li ha
graziati.
Vince invece l’Inter ad Udine con una goleada e resta a meno quattro lunghezze dalla Roma.
Considerando che all’ultima giornata ci sarà lo scontro diretto Lazio-Inter alla Roma manca soltanto un punto per entrare matematicamente nella
Champions league della prossima stagione-
Inoltre la Roma resta al terzo posto che offre più soldi nel market al termine del campionato, in un’annata in cui le casse giallorosse sono stracolme.

TABELLINO

CAGLIARI (4-4-2): Cragno; Faragò, Ceppitelli, Andreolli, Lykogiannis; Deiola, Barella, Padoin (44’ st Han), Ionita (37’ st Cossu); Farias (32’ st Sau), Pavoletti.
A disposizione: Crosta, Rafael; Miangue, Pisacane; Caligara, Dessena; Giannetti.
Allenatore: Lopez
ROMA (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres (14’ st Florenzi), Capradossi (25’ st Silva), Fazio, Kolarov; Gonalons, De Rossi; Under (40’ st Schick) , Nainggolan, Gerson; Dzeko.
A disposizione: Skorupski, Lobont, Manolas, Lu. Pellegrini, Lo. Pellegrini, El Shaarawy, Antonucci.
Allenatore: Di Francesco
Arbitro: Di Bello
Assistenti: Locicero-La Rocca
IV Ufficiale: Chiffi
Var: Tagliaven to
Avar: Tegoni
Marcatore: 15′ Under
Ammoniti: Lykogiannis, Barella, Ionita, Ceppitelli , Gerson
Angoli: 9-3 per il Cagliari
Recupero: pt 1’, st 6’.

RISULTATI

MILAN-VERONA  4-1
JUVENTUS-BOLOGNA  3-1
UDINESE-INTER  0-4
NAPOLI-TORINO  2-2
CHIEVO-CROTONE  2-1
GENOA-FIORENTINA  2-3
LAZIO-ATALANTA  1-1
SPAL-BENEVENTO  2-0
SASSUOLO-SAMPDORIA  1-0
CAGLIARI-ROMA  0-1

CLASSIFICA SERIE A

  JUVENTUS  91
  NAPOLI  85
  ROMA  73
  LAZIO  71
  INTER  69
 MILAN  60
 ATALANTA  59
FIORENTINA  57
 SAMPDORIA  54
 TORINO  48
 GENOA  41
 SASSUOLO  40
 BOLOGNA  39
 SPAL  35
 CROTONE  34
 UDINESE  34
 CHIEVO  34
CAGLIARI  33
 VERONA  25
 BENEVENTO  18

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts