Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Chievo 4-1

Campionato di calcio serie A
Stagione 2017-2018
Sedicesima giornata del girone di ritorno
Trentaseiesima giornata
Sabato 28 aprile 2018
Roma: Stadio Olimpico ore 18,00
Roma-Chievo Verona 4-1

LA ROMA DOMINA ANCHE IN DIECI

1-0 Segna Schick

DUE GOAL DUE PALI
UNA RETE ANNULLATA ROMA D’ATTACCO

Era iniziata male la gara per la Roma che su un errore difensivo De Paoli, poi sostituito per infortunio, colpisce la parte superiore della traversa.
Alla fine del primo tempo però la Roma non subirà altre problematiche, anzi ne creerà diverse ai clivensi.
Bella la prima rete di Schck che sfrutta a meraviglia il cross da sinistra di Kolarov ed insacca l’imbattibile Sorrentino.
Spinge la Roma e il palo alla destra del portiere dice no e la sfera impazzita tra tre romanisti pronti a segnare colpisce involontariamente Sorrentino e schizza in angolo.
Segna ancora la Roma con El Sharawy ma il segnalinee annulla ed il Var conferma il fuorigioco di centimetri.

2-0 Dzeko in girata

Quando poi è Dzeko al volo a battere Sorrentino non c’è bisogno di nessuna Var. Una Roma che ha premuto sull’acceleratore e ha tratto frutto della sua migliore qualità tecnica.
Si chiude con un’altro palo che porta i giallorossi al paro dell’Inter 22 colpiti!!
Bene Schick che realizza due reti fin qui, negli ultimi due incontri, e lavora anche frenando le ripartenze avversario come primo difensore.

Alisson para rigore di Inglese

UN UOMO IN MENO UN ALISSON IN PIU’

I giallorossi mettono in difficoltà gli uomini di Maran anche nella ripresa quando Sorrentino riesce alla sua maniera a fermare Dzeko pronto a segnare.
Ma non tutte le rose sono in fiore. Appena arriva l’errore in difesa, Juan Jesus è costretto a fare fallo da rigore e viene espulso.
Il Var conferma la decisione dell’arbitro Calvarese (non è piaciuta la sua direzione).
Inglese si porta sul dischetto e calcia sotto la curva nord. Il pallone ha forte velocità a destra di Alisson. Il portierone giallorosso si tuffa all’ultimo secondo, sceglie bene la direzione del pallone
e respinge òa conclusione regalando maggiore distensione ai compagni.
In 10 contro 11 col rigore realizzato si sarebbero potuto avere ripercussioni gravi.
La parata di Alisson vale quanto un goal, l’Olimpico lo osanna. Entra Manolas in retroguardia per rimpiazzare juan Jesus,ei giallorossi dilagano.

3-0 El Sharawy


Così El Shaarawy (quinto goal al Chievo) e Dzeko confezionano il poker tra il 20′ e il 22′; regalando tranquillità alla squadra.
Nel finale, al 43′ arriva il gol del Chievo con Inglese, che vola in area e di testa con una grande torsione riesce a battere Alisson.
Quando Calvarese fischia la fine i giallorossi mettono difronte agli occhi il Liverpool per cercare l’ennesima rimonta.
Il punteggio di oggi andrebbe benissimo!
Da rilevare la presenza n. 200 di Nainggolan con la maglia del club capitolino con la quale ha messo a segno 31 gol e 28 assist.
Purtroppo ha anche ricevuto un’ammonizione per proteste nell’ultimo minuto di recupero.

L’INTER SI FERMA

Con la sconfitta interna contro la Juventus, seppur contestata, L’Inter di Spalletti si ferma a meno quattro punti dalla Roma in classifica.
Ora mancano tre giornate e nove punti in palio e anche la Roma dovrà affrontare la Juventus all’Olimpico, dopo la trasferta di Cagliari, che
sarà privo per squalifica di Castan e Cigarini.

LO STADIO FISCHIA LA CURVA

Quando prima dell’incontro dalla Curva Sud si è alzato qualche coro indirizzato al Presidente Pallotta, oggi presente allo stadio, il resto dei tifosi ha zittito i fischi della sud.
Chiaramente per vincere si deve essere tutti uniti, a partire dal numero uno a tutto il resto dello stadio.
Tifare contro non appartiene al tifo giallorosso ma ad altri.
Se la Roma è in semifinale di Champions league e mantiene il terzo posto in campionato, con lo stadio in costruzione questo presidente qualche merito ce l’ha o è meglio dedicarsi allo sport della contestazione, anche se non
vi sono basi oggettive, o solo perchè qualche delinquente è stato preso di petto?

Sean Cox tifoso del Liverpool in coma

GARA DI SOLIDARIETA’ ANCHE DAI TIFOSI ROMANISTI
PER SEAN COX IN COMA

Come si legge sul corriere dello Sport la gara di solidarietà tra i tifosi, anche della Roma, per pagare le spese sanitarie di Sean Cox, il tifoso irlandese del Liverpool in coma farmacologico,
dopo un brutale assalto prima della semifinale di Champions League.
La raccolta fondi online, sul sito GoFundMe, è cominciata in seguito al ricovero d’urgenza di Cox, e in un solo giorno ha già raggiunto i 40mila euro.
Soldi necessari a aiutare la famiglia a coprire le cure del 53enne irlandese, padre di tre figli. Tra i donatori, oltre ai supporters del Liverpool, anche tifosi del Manchester United (storici rivali dei Reds)
e della Roma, che hanno voluto accompagnare le proprie donazioni con messaggi di sostegno e incoraggiamento.
“Vi prego di accettare i miei soldi, sono un appassionato di sport, tifoso della Roma, da sempre ammiratore del Liverpool, profondamente sconcertato e disgustato dal comportamento di una minoranza
di selvaggi che non meritano di rappresentarci”, scrive un tifoso giallorosso.
Uno dei numerosi donatori, circa duemila finora, molti dei quali di fede romanista. “Sono un tifoso della Roma e condanno la violenza! Mi dispiace Sean per quanto successo, riprenditi presto”,
un altro tifoso italiano. E ancora: “Sinceri auguri di pronta e piena guarigione per Sean Cox, i miei pensieri e le mie preghiere alla famiglia e ai suoi amici”.
Il vero tifoso della Roma per isolare questi violenti può effettuare una donazione per far capire la distanza netta tra tifosi di una squadra di calcio e belliggeranti non richiesti.

RINVIATI A GIUDIZIO
PER GLI SCONTRI A LIVERPOOL
IL SANGUE SUI NOSTRI COLORI

Filippo Lombardi e Daniele Sciusco, sono rinviati a giudizio con custodia cautelare.
I due hanno rifiutato la cauzione ed ora saranno portati in carcere.
Il 24 maggio dovranno ripresentarsi davanti alla Crown Court di Liverpool.
Tutto questo per il gravissimo ferimento di un sostenitore dei reds prima dell’incontro Liverpool-Roma.
Al di là della presunta colpevolezza che decideranno i giudici in base alle prove in loro possesso, tutti coloro che erano andati sotto la curva del Liverpool
sono colpevoli di aver perseguito scopi violenti per un personale egoismo, sfornando cattiveria e rabbia, tutte situazioni che non appartengono ai
tifosi romanisti veri che erano a Liverpool per tifare la loro squadra e non per cercare il morto tra gli avversari a caso.
Questi sono gli “idioti” identificati dal Presidente Pallotta e oggi come dagli torto?
Il popolo romanista non va confuso con chi uccide ferisce o sfoga le proprie personali rabbie coprendosi con i vessilli giallorossi.
La maggior parte della tifoseria di questa gente ne può fare a meno. Troppi i basta senza seguito. Pure uno striscione con  DDS in curva che
propabilmente inneggiava all’assassino De Santis, custodito nelle patrie galere, esposto da altri indefinibili che vanno a caccia di creare sempre
più marcio intorno alla Roma, magari sponsorizzati da forze politiche che inneggiano alla rivoluzione.
E’ ora che i club dei tifosi della Roma rinneghino sonoramente certi personaggi che la Digos seguitI a combatterli, tra tante difficoltà, anche con situazioni
restrittive che creano disagi all’intera tifoseria se ve ne è il bisogno.
I nostri colori sono di nuovo macchiati di sangue, dopo De Santis ci voleva anche quest’altra brutta storia che rischia seriamente di diventare luttuosa.
Ora le pene più gravi le passerà la famiglia e i figli del signore colpito selvaggiamente, oltre a lui chiaramente.
Se si arrivasse a chiudere le porte per la gara di ritorno di chi sarà la colpa?
Se si arriverà a vietare le trasferte ai tifosi romanisti, quelli doc, di chi sarà la responsabilità? E via così.
La risposta l’avete nei filamti che impietosamente ci mostrano i guerriglieri della via Pal impegnati in un loro gioco privato cercando di esaltarsi e
coinvolgere tutto un popolo giallorosso che li rifiuta e ne prende le distanze.
Ci accodiamo a quanti, come la società Roma hanno a cuore le sorti del tifoso colpito che versa in grave stato e in coma in ospedale e che è stato operato.
Una persona a caso, un padre di famiglia, solo perchè tifoso della squadra avversa. Non era lui il responsabile della sconfitta della Roma nel 1984,
quindi chi avete colpito?
Un colpevole se c’è stato è l’arbitro di quella partita che concesse un goal irregolare al Liverpool, ma cercare lui non fà scorrere perversa adrenalina come
colpire un oltre cinquantenne, in tredici-quattordici ragazzi “esemplari” che si rileggono nei vari video girati che puzzano di violenza e di schifo.
Per concludere in tutto questo contesto ha gravi responsabilità la polizia inglese che, a differenza della gara col Chelsea, non ha saputo regolare l’ordine pubblico.

TABELLINO

ROMA (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Lo. Pellegrini (dal 34′ s.t. Gonalons), De Rossi, Nainggolan; Schick (dal 15′ s.t. Manolas), Dzeko (dal 39′ s.t. Gerson), El Shaarawy
A disposizione: Lobont, Skorupski, Lu. Pellegrini, Capradossi, Under, Florenzi, J. Silva
Alenatore:. Di Francesco.
CHIEVO (3-5-2): Sorrentino; Bani (dal 1′ s.t. Gamberini), Radovanovic, Tomovic; Depaoli (dal 28′ p.t. Jaroszynsky), Castro (dal 34′ s.t. Birsa), Rigoni, Hetemj, Cacciatore; Inglese, Pucciarelli
A disposizione: Seculin, Confente, Dainelli, Stepinski, Cesar, Giaccherini, Gobbi, Pellissier, Bastien
Alenatore:. Maran
Arbitro: Calvarese
Assistenti Fiorito – Zappatore
IV Ufficiale: Baroni
Var: Manganiello
Avar: Di Liberatore
Marcatori: 9′ Schick, 40′ Dzeko, 65′ El Shaarawy, 67′ Dzeko, 88′ Inglese

Spettatori 38.694,
Incasso 1.191.515 euro
Espulso Juan Jesus all’11’ s.t. per gioco scorretto e per chiara occasione da goal.
Ammoniti: Kolarov, Hetemaj,Birsa, Nainggolan
Angoli: 4-7 per il Chievo
Recupero: 2′ p.t., 3′ s.t.

RISULTATI

ROMA-CHIEVO  4-1
INTER-JUVENTUS  2-3
CROTONE-SASSUOLO  4-1
VERONA-SPAL  1-3
BENEVENTO-UDINESE  3-3
BOLOGNA-MILAN  1-2
ATALANTA-GENOA  3-1
SAMPDORIA-CAGLIARI  4-1
FIORENTINA-NAPOLI  3-0
TORINO-LAZIO  0-1

CLASSIFICA SERIE A

  JUVENTUS  88
  NAPOLI  84
  ROMA  70
  LAZIO  70
  INTER  66
 ATALANTA  58
 MILAN  57
 SAMPDORIA  54
 FIORENTINA  54
 TORINO  47
 GENOA  41
BOLOGNA  39
 SASSUOLO  37
 UDINESE  34
 CROTONE  34
 CAGLIARI  33
 SPAL  32
CHIEVO  31
 VERONA  25
 BENEVENTO  18

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts