Essentials

Meta

Pages

Categories

Champions league: Liverpool-Roma 5-2

uefa-champions-league

Anfield: casa liverpool con oltre 2.000 romanisti

Champions league 2017-18
Semifinale
gara di andata
Martedi 24 aprile 2018 ore 20,45
Liverpool: Anfield stadium
Liverpool-Roma 5-2

TRAVERSA DI KOLAROV
DOPPIO SALAH

Inizia bene la Roma ad Anfield sospinta da circa 3000 tifosi. Il Liverpool sembra temere le incursioni di Nainggolan e compagni e perde anche un paio di palle in zona
rossa, senza però che i giallorossi riescano ad approfittarne.
Quando poi al termine di una pregevole azione Kolarov da frmo fà partire una staffilata che il portiere tocca e la traversa salva la rete al Liverpool sembra che i giallorossi
siano vicini alla realizzazione.
Come spezzare un incantesimo proprio qui termina il primo tempo dei giallorossi ed inizia quello dei padroni di casa.
Manè è scatenato ma poco lucido e in un paio di minuti sbaglia due reti, quasi fatte.
Firmino sfrutta la sua grande velocità per mettere in difficoltà i difensori capitolini ma quando Salah inventa la rete all’incrocio dei pali, non c’è scampo.
L’egiziano ricordando i trascorsi romani non esulta e chiede scusa alla curva romanista.
La squadra di Di Francesco non si riprende e fino al termine soffre troppo la velocità in ripartenza dei reds che hanno troppo campo libero.
Fortuna per la Roma che proprio a ridosso del recupero trova ancora nella velocità di Salah il suo castigatore per il 2-0.
Troppo campo ai velocissimi difensori d’oltre manica che vanno a nozza con queste situazioni.

La rete di Dzeko

CINQUE RETI NELLA RIPRESA

Per chi è amante del calcio e dei bei goals Roma-Liverpool è stata la madre di tutte le partite.
certo la sofferenza è stata tanta e sotto di cinque goal(uno irregolare per partenza di Salah in fuorigioco), la Roma non si è arresa e alla fine è riuscita,
prima con Dzeko e poi su rigore con Perotti a rimettersi in gioco.

Rigore segnato da Perotti

Un punteggio che sembrava ormai condannare senza riserve la squadra di Di Francesco.
Certo non è detto che i giallorossi siano abbonati a rimonte incredibili, ma finchè c’è vita c’è speranza e sportivamente parlando cio sono ancora novanta minuti di vita,
da giocare, in quell’Olimpico fatale 34 anni fà ma che potrebbe essere l’amico in più il 2 maggio.
La situazione è grave ma non drammatica come quando vi erano cinque goal al passivo. E’ vero che anche al ritorno ci sarà Salah (o forse no) ma la Roma è chiamata a fare la partita
perfetta, ancora una volta, e poi come andrà a finire i giallorossi fin qui ci sono meritatamente arrivati, a dispetto di chi dalla poltrona ha tifato contro.

DI FRANCESCO: IL DESIDERIO DI RIBALTARLA C’E’

“Era una gara differente da quella col Barcellona, siamo partiti veramente bene.
Se poi perdiamo tanti duelli difensivi e non scappiamo coi tempi giusti, perdiamo la testa, la capacità di rimanere in gara.
Abbiamo preparato alcune cose di cui si è verificato il contrario e siamo andati in difficoltà.
Nei primi minuti l’equilibrio c’era, ogni idea va a morire se perdi duelli, tutto il resto non conta. I giocatori più lucidi hanno dato forza alla squadra per reagire,
ben venga la reazione per dar senso alla partita di ritorno.
Dobbiamo crederci e avere l’atteggiamento del finale.
Nel calcio tutto può accadere, ovvio che non è sempre facile. Sarà una partita diversa, ma il desiderio di ribaltarla c’è.
Non mi piace il fatto di fare processi. La squadra ha raggiunto cose importanti, per 50 minuti non ha avuto impatto nella gara,
il sistema di gioco diventa relativo se si perdono duelli e contrasti e non si riesce a fare passaggi semplici a 5 metri.
Quando sviluppi non aspetti che il centrocampista perda palla, se loro ci concedono il tre contro tre vuol dire che possiamo sviluppare con più uomini.
Manolas non deve far girare Firmino e dargli la possibilità di scaricare, abbiamo dimostrato di essere al di sotto della nostra forza e della nostra fisicità. I
Il desiderio deve esserci, dobbiamo crederci fino alla fine. Lo credo totalmente, non bisogna buttarsi giù.
Ci siamo disuniti, oggi non abbiamo fatto bene, mi auguro di rivedere una squadra con una determinazione differente.
Quando c’è una palla leggibile, non si può restare fermi. Erano letture facili che abbiamo reso difficili”.

Incidenti all’esterno di Anfield

INCIDENTI PRIMA DELLA GARA

Inizialmente gli scontri sono avvenuti al pub Albert, in una zona poco lontana dallo stadio, con protagonisti i tifosi di fede giallorossa e la polizia.
Poi, sono arrivati i tafferugli con la tifoseria di fede Reds proprio davanti i cancelli di entrata.
Secondo le prime ricostruzioni dei tabloid d’oltremanica, gli inglesi avrebbero lanciato delle bottiglie in direzione di quelli romanisti.
Da qui la reazione, che ha visto vittima un supporter inglese, rimasto feritoe da quanto si apprende è in coma e rischia la vita.
Fermati circa una ventina di tifosi, ma le accuse di tentato omicidio ricadono su due in particolare identificati dagli agenti di scorta al gruppo romanista.
Questo il comunicato dell’As Roma “L’AS Roma condanna con la massima fermezza il comportamento aberrante di una piccola minoranza di tifosi che ad Anfield
ha fatto vergognare il club e la stragrande maggioranza dei sostenitori giallorossi perbene.
Nel calcio non c’è posto per questo tipo di comportamento vile e il club sta ora collaborando con il Liverpool, l’Uefa e le autorità.
I pensieri e le preghiere del club sono con il  cinquantatrenne tifoso del Liverpool in questo momento ospedale e la sua famiglia”.
Anche il comunicato dell’Uefa definisce vile il gesto e dichiara di voler adottare provvedimenti tesi alla massima severità.
C’è poco da aggiungere se non ribadire di fermare la mano violenta di pochi che ancora una volta insanguinano i nostri colori con idee farneticanti e rivoluzionarie
da cella di carcere.

ESAURITO IL SETTORE OSPITI DI ANFIELD

Anfield Road Stand, la curva opposta alla Kop, quella degli ultrà del Liverpool, che include il settore riservato di 2 000 posti
per i tifosi romanisti è stato occupato totalmente dai tifosi giallorossi che, nonostante i prezzi alti si sono accaparrati tutti i duemila
tagliandi d’ingresso in poche ore.
La capacità totale di tale curva è di poco più di 9 000 posti a sedere, ma solo 2000 sono riservati agli ospiti.
La maggior parte dei media inglesi ritengono facile il confronto con la Roma, per il blasone che divide le due squadre anche se
qualcuno ricorda che la Roma ha eliminato il Barcellona.
In Italia invece in molti concordano che le possibilità che ha la Roma di arrivare in finale siano il 50%

LA ROMA “VOLA” CON LE MAGLIETTE
13 MILIONI A STAGIONE

Alla vigilia di Liverpool-Roma, andata di semifinale di Champions League, arriva finalmente il tanto atteso main sponsor giallorosso.
E’ un bel goal del Presidente Pallotta che aveva sempre lasciato libera la maglia giallorossa da scritte.
Si tratta di Qatar Airways, importante compagnia area araba.
L’accordo porterà nelle casse capitoline 40 milioni complessivi (più bonus) per i tre anni di contratto: circa, quindi, 13 milioni annui.
Soldi importanti per far crescere le ambizioni della squadra.
Finora il 2018 ha portato alla Roma lo stadio, il main sponsor e per ora la semifinale di Champions league.
Speriamo diventi un anno meraviglioso….

 

TABELLINO

LIVERPOOL (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Van Dijk, Lovren, Robertson; Oxlade-Chamberlain (18′ pt Wijnaldum), Henderson, Milner; Salah (30′ st Ings), Firmino (48′ st Klavan), Mané.
A disposizione: Mignolet, Moreno, Clyne, Solanke.
Allenatore: Klopp
ROMA (3-4-2-1): Alisson; Fazio, Manolas, Juan Jesus (22′ st Perotti); Florenzi, Strootman, De Rossi (22′ st Gonalons), Kolarov; Under (1′ st Schick), Nainggolan; Dzeko.
A disposizione: Skorupski, Bruno Peres, Pellegrini, El Shaarawy.
Allenatore: Di Francesco
Arbitro: Brych (Germania)
Assistenti: Borsch-Lupp (Germania)
IV Ufficiale: Hacker (Germania)
Addizionali d’area: Dankert-Fritz (Germania)
Marcatori: 35′ Salah, 45′ Salah, 56′ Manè, 61′ Firmino, 68′ Firmino, 81′ Dzeko, 85′ Perotti (rigore)
Ammoniti: Alexander-Arnold, Lovren, Henderson, Juan Jesus, Fazio
Recupero: 2′ pt, 4′ st.

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts