Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Napoli 2-4

Campionato di calcio serie A
Stagione 2017-2018
Ottava giornata del girone di ritorno
Ventottesima giornata
Sabato 3 marzo 2018
Napoli: Stadio S.Paolo ore 20,45
Napoli-Roma 2-4

Dzeko porta la Roma verso la Champions

LA ROMA SBANCA NAPOLI
TORNA AL TERZO POSTO

Di Francesco mette in campo una Roma perfetta, con i giusti meccanismi che sbanca con quattro reti il Napoli che in classifica sopravanzava i capitolini di 15 lunghezze.
Una Roma irriconoscibile contro il Milan, un Napoli irresistibile contro il Cagliari ma al San Paolo, la voglia di essere una grande squadra da parte dei giallorossi, fà la
differenza.

 

1-1 Under

Stoccata di Dzeko del 1-2

PRIMO TEMPO ROMA DA URLO

Ci si aspettava una reazaione da grande squadra a cospetto della capolista del campionmato e la Roma di Di Francesco ha dimostrato di essere all’altezza di una grande compagine
come quella partenopea che comanda il torneo non per caso.
La Roma si gioca tanto in questa difficilissima trasferta, al di là del punteggio che in caso di sconfitta cambia poco vista la sconfitta della Lazio in casa contro la Juventus.
Ci si gioca la credibilità e nella prima parte di gara Di Francesco azzecca tutto con un pressing mirato che si innesca dopo la partenza dei centralòi del Napoli.
Quando l’occasione da goal dopo 48 secondi capita sulla testa di Perotti che sbaglia la battuta c’è da mordersi con forza le mani anche perchè Insigne dall’altra parte non sbaglia e porta in vantaggio i partenopei.
Passa però soltanto un minuto e Under imprendibile sulla dstra trova un pallonetto perfetto sul secondo palo e pareggia l’incontro.
Il turco sta bene e si vede fare la differenza.
Il Napoli non ci sta e inizia a macinare passaggi con percussioni in area che vengono fermate dai difensori a volte con molta fatica.
poi la scena mette in evidenza Alisson con una parata che vale un goal.

1-2 Dzeko

A chiudere le emozioni arriva il bel goal di Dzeko in elevazione in area che colpisce ad incrociare e manda la sfera nell’angolo dove Reina non può arrivare. L’assist man è Florenzi che nella catena di destra in
controffensiva è davvero bravo.
E’ un vantaggio che i giallorossi mantengono fino al termine del primo tempo ma che lascia tutti  con i piedi per terra conoscendo la micidiale spinta degli azzurri che sono una macchina perfetta in questa stagione.

ALTRI DUE GOAL GIALLOROSSI NELLA RIPRESA

Il secondo tempo si apre con un fallo in area ai danni di Perotti, ci si aspettava il fischio del rigore ma il sig. Massa lascia proseguire e con la Var colpevolmente consenziente.
Il Napoli come ci si aspettava preme, ma la difesa della Roma tiene e le ripartenze sono tutte pericolose.
Dzeko fà un grande lavoro per far salire la squadra e mantenere palla e risultato.
Dietro Fazio una spanna su tutti e sopra di lui solo Alisson che in un paio di occasioni salva su Insigne da grandissimo portiere. Senza di lui stasera la Roma avrebbe sicuramente perso quindi attento
Pallotta e soci a non vendere chi trasforma le parate  in goal.

Alisson salva la porta su Insigne

A proposito di Dzeko arriva a metà ripresa un suo goal bellissimo, si porta a destra dell’area tira ad incrociare e indovina l’angolo buono alla destra di Reina.
E’ il 50ˆgoal di Dzeko con la maglia della Roma.

1-3 Dzeko

Grandi abbracci tra i giocatori che sentono avvicinarsi l’impresa.
Seguita il solito copione con il Napoli che attacca e la Roma che difende bene a partire dalla metà del campo.
Poi la staffilata in area di Perotti che colpisce una palla sbiascicata da Mario Rui, l’ex dell’incontro. Un bel goal anche se più facile degli altri tre.

1-4 Perotti

Ad inizio recupero arriva il preciso fendente di Mertens all’angolino cui nulla può l’insuperabile Alisson. Un goal che mitica leggermente la sonora sconfitta partenopea.
Lazio-Juventus e Napoli-Roma erano un crocevia importante per la lotta scudetto e per la Champions league.
La Roma finalmente trova anche un po’ di buona sorte dopo tante sventure.
Saranno squalificati Fazio e Dzeko per il cartellino giallo ricevuto, mancheranno contro il Torino ma la Roma si è ritrovata e questo è più importante delle defezioni.

DI FRANCESCO: DOVEVAMO DIMOSTRARE DI ESSERE GRANDI E LO ABBIAMO FATTO

“Questa partita ci deve dare maggiore consapevolezza nei nostri mezzi, che spesso non abbiamo dimostrato.
Mi fa rabbia vedere una partita del genere dopo tanto tempo, oggi ho visto una squadra di grande.
Sono l’allenatore e cerco di dare un’impronta che oggi si è vista benissimo. Sono stato chiarissimo coi ragazzi, dovevamo dimostrare di essere grandi e lo abbiamo fatto.
Ho avuto molte risposte sul campo, tutte determinanti. Ci alleniamo tutta la settimana, la mentalità è importantissima.
E’ normale che il Napoli ti porta ad abbassarti con questo palleggio, non era facile venire qui e fare una partita del genere, uscire con qualità di palleggio dalla nostra metà campo.
Meglio nel secondo tempo che nel primo, abbiamo avuto sempre grande voglia di andare a recuperare tutti i palloni.
Noi giovedì invece di preparare la fase difensiva abbiamo preparato la fase di sviluppo. La mia cultura e idea consiste nel dare consapevolezza nei miei ragazzi, bisogna provarci sempre.
I ragazzi questa sera lo hanno fatto. Quando si sceglie un allenatore bisogna sposare le sue idee, se non piacciono le sue idee è meglio che ci si separi.
In casa ci capita di muovere palla e avere il passo giusto, quello che serve e che forse in casa ci manca è la verticalità, noi invece a volte ci perdiamo nel possesso palla laterale e orizzontale, quasi sterile.
Dzeko a volte se non gli riesce una giocata si ferma, con lui parlo tantissimo e gli dico di non pensare alla giocata sbagliata ma a quella che viene dopo.
Lui ha un talento naturale, è molto predisposto al sacrificio, quando mette in campo le sue qualità dimostra di avere grandi mezzi.”

LA SERIE A SI FERMA PER LA MORTE DI ASTORI

L’ex calciatore della Roma attualmente in forza alla Fiorentina e della Nazionale mentre si trovava in hotel in ritiro con la squadra in vista del match contro l’Udinese,
è deceduto nella notte per un improvviso arresto cardiaco.
Il calciatore nella serata precedente aveva assistito in tv alla gara Napoli-Roma.
In segno di lutto è stata rinviata tutta la giornata di Serie A.
Il capitano viola stava per firmare il rinnovo.
Radja Nainggolan, suo amico in giallorosso e al Cagliari. ha scritto: «Quante battaglie insieme». Particolarmente colpiti Rudi Garcia «sono addolorato, un professionista ed un ragazzo esemplare»,
e Di Francesco «un esempio di grande professionalità e serietà».
Totti ha voluto ricordare il Capitano della Fiorentina, Davide Astori, “Scioccato, incredulo e senza parole per questa tragedia. Sono vicino alla famiglia e agli amici di Davide”.

La rete di Astori ad Udine

DAVIDE ASTORI NELLA ROMA

Il 24 luglio 2014 viene ufficializzato il passaggio del giocatore in prestito alla Roma, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo di 2 milioni di euro.
L’accordo prevede inoltre il diritto di riscatto, in favore della Roma, per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2015-2016,
per un corrispettivo pari a 5 milioni di euro. Il 30 agosto fa il suo esordio ufficiale contro la Fiorentina partita terminata con il successo dei giallorossi per 2 a 0.
Il 19 settembre debutta ufficialmente in Champions league contro i russi del CSKA Mosca partita terminata 5 a 1 .

Goal partita di Astori ad Udine

Il 6 gennaio 2015 segna il suo primo gol in giallorosso, rete che permetterà alla Roma di vincere per 0-1 sul campo dell’ Udinese. Il suo colpo di testa su una punizione di Totti sbatte nell’incrocio e
supera la linea bianca. Inizialmente la rete non viene convalidata e il difensore a braccia larghe protesta civilmente ma subito dopo l’orologio dell’arbitro convalida il goal. La marcatura permetterà
alla Roma di vincere ad Udine per 0-1.
Conclude la sua stagione in giallorosso, totalizzando 29 presenze ed 1 rete.

MIGLIORA MA NEGATIVO IL BILANCIO AS ROMA

Il Risultato economico consolidato al 31 dicembre 2017 è negativo per 40,3 milioni di euro, rispetto alla perdita di 53,4 milioni di euro del corrispondente periodo dell’esercizio precedente.
Il miglioramento registrato, pari a 13,1 milioni di euro, è dovuto principalmente ai seguenti fattori quali la partecipazione alla Uefa Champions League rispetto alla meno redditizia Uefa Europa League.
Inoltre la riduzione del costo del personale.  Per l’esercizio 2017/18 il costo del personale è previsto in crescita.
Quindi un impatto negativo generato dal risultato della gestione calciatori, dovuto:
– una crescita dei costi per ammortamenti, principalmente riferiti a diritti pluriennali alle prestazioni
sportive dei calciatori, che risentono delle capitalizzazioni degli investimenti operati dalla Società, parzialmente bilanciato da una riduzione degli accantonamenti a fondo svalutazione crediti;
– un impatto negativo generato dalla gestione finanziaria, per maggiori oneri per interessi passivi
derivanti dalle operazioni di finanziamento necessarie per far fronte ai fabbisogni aziendali.
Sotto il profilo finanziario, si prevede che la gestione aziendale, anche con il supporto dell’azionista di riferimento, per il tramite della controllante Neep Roma Holding S.p.A., consentirà di reperire
adeguate risorse finanziarie per continuare la normale operatività.
A tale proposito, si segnala che, dall’inizio dell’esercizio 2017/18 e fino alla data odierna, la Società ha potuto beneficiare di versamenti in conto finanziamento soci per complessivi 12 milioni di euro,
di cui di cui 8,4 milioni di euro effettuati tramite Neep Roma Holding SpA, e 3,6 milioni di euro effettuati direttamente da ASR SPV LLC.
In particolare, gli Amministratori monitoreranno l’evoluzione della gestione rispetto alle previsioni e valuteranno gli eventuali provvedimenti correttivi, se necessari.
Inoltre, qualora la Società non fosse in grado di reperire nei modi previsti le necessarie risorse finanziarie al fine di far fronte al proprio fabbisogno, potrà fare affidamento sul realizzo dei suoi asset aziendali,
ed in particolare sui valori dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori, il cui valore di mercato complessivo, ampiamente superiore al valore contabile,
rappresenta una solida base di sicurezza per la continuità aziendale.
Al riguardo si evidenzia che l’azionista di riferimento, per il tramite della controllante Neep Roma Holding S.p.A., ad oggi non è mai venuto meno agli impegni assunti.
Alla luce di quanto sopra evidenziato, dopo aver effettuato le necessarie verifiche, gli Amministratori ritengono di considerare la Società ed il Gruppo in una situazione di continuità aziendale.

TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (dal 30′ s.t. Milik), Zielinski (dal 20′ s.t. Hamsik); Callejon, Mertens, Insigne.
A disposizione: Sepe, Rafael, Tonelli, Milic, Maggio, Diawara, Rog, Machach, Ounas
Allenatore: Sarri.
ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, De Rossi (dal 43′ s.t. El Shaarawy), Strootman; Under (dal 27′ s.t. Gerson), Dzeko, Perotti (dal 35′ s.t. Pellegrini)
A disposizione: Skorupski, Lobont, Jesus, Capradossi, Peres, Silva, Gonalons, Schick, Defrel
Allenatore: Di Francesco
Arbitro: Massa
Assistenti: Meli-Tegoni
IV Ufficiale: Pairetto
Var: Fabbri
Avar: Ranghetti
Marcatori: 6′ Insigne, 7′ Under, 26′ Dzeko, 73′ Dzeko, 79′ Perotti, 92′ Mertens
Ammoniti: Mertens, Fazio, Dzeko
Recupero: 1′ pt, 3′ st
Spettatori: 50.000. Trasferta vietata ai tifosi romanisti, presenti alcuni club romanisti campani

RISULTATI

SPAL-BOLOGNA  1-0
LAZIO-JUVENTUS  0-1
NAPOLI-ROMA  2-4
GENOA-CAGLIARI  RINV
TORINO-CROTONE  RINV
UDINESE-FIORENTINA  RINV
BENEVENTO-VERONA  RINV
ATALANTA-SAMPDORIA  RINV
CHIEVO-SASSUOLO  RINV
MILAN-INTER  RINV

Sette gare di serie A rinviate dopo la morte di Astori

CLASSIFICA SERIE A

  JUVENTUS  68
  NAPOLI  66
  ROMA  53
  LAZIO  52
  INTER  51
  SAMPDORIA  44
  MILAN  44
  ATALANTA  38
  TORINO  36
  UDINESE  36
  FIORENTINA  35
  BOLOGNA  33
  GENOA  30
  CAGLIARI  25
  CHIEVO  25
  SASSUOLO  23
  SPAL  23
  CROTONE  21
  VERONA  16
  BENEVENTO  10

Juventus e Atalanta una gara in meno

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts