Essentials

Meta

Pages

Categories

ATLETICO MADRID-ROMA 2-0

uefa-champions-league

Champions league 2017-18
Quinta giornata seconda di ritorno
Girone C
Mercoledi 22 novembre 2017 ore 20,45
Madrid: Wanda Metropolitano
Atletico Madrid-Roma 2-0

Palo di Nainggolan

PRIMA SCONFITTA NEL GIRONE

Roma e Atletico Madrid scendono in campo con una particolarità, si sono appena lasciate alle spalle il derby.
Gli uomini di Di Francesco hanno conseguito una vittoria fondamentale contro la Lazio per 2-0,
i colchoneros invece la propria stracittadina l’hanno pareggiata per 0-0 contro il RealMadrid.
Il tifo derby al Wanda Metropolitano è tutto contro la Lazio che è ben vista dal Real.
Dagli spalti al campo, la Roma gioca un bel primo tempo alla pari con l’Atletico Madrid che si gioca tutto.
I giallorossi non hanno timori reverenziali e lavorano bene a centrocampo mentre la difesa fa il suo dovere.
In avanti come sempre il solito Perotti annichilisce gli avversari sulla corsia sinistra, cosa che non lascia tranquilli gli uomini di Simeone.
Allison non è mai impeganto come il dirimpettaio dalla parte opposta e con profondo equolibrio le squadre vanno al riposo.

LA ROMA CEDE NEL FINALE

Il secondo tempo vive sulla falsariga del primo, la Roma aspetta il momento buono per colpire mentre i padroni di acsa immettono tutte le bocche da fuoco a disposizione.
La squadra di Di Francesco tiene sulle spine l’Atletico e quando Nainggolan dall’estrema destra vede il portiere fuorti dei pali conclude ma non è fortunato,
il palo dice no al possibile goal giallorosso.
Sarà la più ghiotta occasione per la Roma che nella seconda parte della ripresa subisce due reti, entrambe di ottima fattura che fanno masticare amaro Di Francesco, e che
regalano alla Roma il primo dispiacere stagionale in Champions league.
Ora per arrivare alla qualificazione, alla Roma serve una vittoria sul Quarabag all’Olimpico, mentre l’Atletico dovrebbe andare a vincere allo Stampford bridge in casa del Chelsea.
Quindi potrebbe bastare anche un pareggio all?olimpico.
In ogni caso la Roma esce a testa alta dal Wanda Metropolitano, dove il risultato è anche bugiardo e comunque esagerato. I giallorossi hanno mostrato una buona personalità
e qualche errore di troppo all’interno della difesa.
La Roma nel finale è sembrata un pò stanca, poi dopo l’espulsione di Bruno Peres (ancora insufficente), è stato tutto più difficile nonostante la trazione tutta anteriore installata dal buon Eusebio.

DI FRANCESCO: SERVE UN PIZZICO DI CATTIVERIA IN PIU’

Non dimentichiamoci contro chi abbiamo giocato. Abbiamo giocato alla pari con loro fino al gol, siamo stati troppo imprecisi soprattutto nell’ultimo passaggio per andare a fare gol.
Loro hanno creato pochissimo nel primo tempo, poi nella ripresa hanno avuto più cattiveria.
L’euforia fa bene la presunzione no. Se non si perde è meglio ma queste sconfitte intelligenti possono farci crescere.
Abbiamo sbagliato troppo per le qualità che abbiamo anche se tutte le squadre faticano quando affrontano l’Atletico Madrid.
Ma la squadra ha dimostrato di sapersela giocare e ha dimostrato grande carattere, serve un pizzico di cattiveria in più.
Dzeko segnerà e cercherà di mettersi ancora di più a disposizione della squadra. Non deve pensare troppo il gol, perché più ci pensi e peggio è,
però è chiaro che la mancanza di gol condiziona un attaccante.
Questa squadra può migliorare ancora perché quando riesci a essere aggressivo in questi campi importanti poi la qualità esce fuori.
Io rispondo del turn over con i risultati e con i fatti. Se l’Atletico ci avesse messo sotto dal primo minuto allora accetterei questa critica ma non è successo.
Siamo mancati solo nel finale, però io non devo risposte a nessuno, devo pensare solo ai miei giocatori che devono mantenere questa mentalità
e non pensare di essere diventati bravissimi

CLASSIFICA DEL GIRONE

Nulla deciso ancora nel girone C, salvo la qualificazione del Chelsea che però non è ancora sicuro del primo posto definitivo nel girone.
Anche il Qarabag, fanalino di coda è eliminato, ma ha ben figurato
Alla Roma basta vincere contro il Qarabag negli ultimi 90′ per arrivare ad una qualificazione, alla vigilia, insperata.
Chelsea      10
Roma           8
Atletico        6
Qarabag       2

TABELLINO

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Fernandez (58′ Correa), Lucas Hernandez, Gimenez, Filipe Luis; Saul, Koke (63′ Gabi), Partey, Carrasco (68′ Gameiro); Torres, Griezmann.
Allenatore: Simeone.
Roma (4-3-3): Alisson; Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Nainggolan, Gonalons (78′ El Shaarawy), Pellegrini (61′ Strootman); Gerson, Dzeko, Perotti.
Allenatore: Di Francesco.
Arbitro: Björn Kuipers (Olanda)
Assistenti: Van Roekel e Zeinstra (Olanda)
4° Ufficiale:: Diks
Addizionali d’area: Van Boekel-Higler
Marcatori: 69′ Griezmann-85′ Gameiro
Espulso: Bruno Peres
Ammoniti: Manolas, Filipe Luis

 

Tifosi romanisti a piazza dell’Opera

2500 I TIFOSI ROMANISTI A MADRID

Dopo la vittoria nel derby, i tifosi giallorossi hanno seguito la squadra nella lunga trasferta a Madrid per incoraggiare la squadra a passare il turno.
La tifoseria capitolina si è riunita già dalle prime ore del pomeriggio in Piazza dell’Opera lanciando canti e cori per la squadra.
Un conviviale festoso in attesa che le forze dell’ordine provvedessero a scortarli all’interno del Wanda Metropolitano.
Il nuovo stadio dell’Atletico in cui i padroni di casa biancorossi non hanno mai vinto.
Madrid, calcisticamente parlando non vede di buon occhio i tifosi romanisti, per una presunta amicizia con quelli laziali.

LA ROMA FUORI
DALLA YOUTH LEAGUE


La Roma esce sconfitta per 2-1 nella penultima gara della fase a gironi di Youth League, disputata in casa dell’Atletico Madrid,
ed è eliminata con una giornata di anticipo dalla competizione.
Nonostante il goal di Cappa, i ragazzi di Alberto De Rossi perdono perchè già sotto di due goal firmati dal velocissimo Navarro.

TABELLINO

Atletico Madrid: (4-2-3-1):  Dos Santos; Carlos Isaac, Aliaga, Aitor Punal, Montero; Carro (c), Toni Moya (87′ Andy); Aguero (68′ Munoz), Clemente (75′ Ferreras Garcia), Salomon; Navarro.
A disposizione:Herrero Linares, Gastanaga, Ferreras Garcia, Munoz, Riquelme, Andy, Salido.
Allenatore: Martin
Roma:( 4-3-3): Romagnoli; Kastrati, Cagnelutti, Semeraro (46′ Masangu); Meadows (65′ Bouah), Riccardi, Marcucci (c), Valeau, Antonucci; Besuijen, Celar (73′ Cappa).
A disposizione: Greco, Cappa, Ciofi, Bouah, Masangu, Petrungaro, Sdaigui.
Allenatore: De Rossi
Arbitro: Ekberg
Assistenti: Culum–Hallberg
Quarto ufficiale: Gomez
Marcatori: 15′ Navarro; 69′ Navarro; 74′ Cappa
Ammoniti: Cargnelutti, Dos Santos
Calci d’angolo: 8-5

 

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts