Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Verona 3-0

Campionato di calcio serie A
Stagione 2017-2018
Quarta giornata gare di andata
Sabato 16 settembre 2017
Roma: Stadio Olimpico ore 20,45
Roma-Verona 3-0

abbracci-x-florenzi

abbracci-perFlorenzi

LA ROMA AFFONDA IL VERONA
SOTTO LA TEMPESTA

Minaccia pioggia all’Olimpico e la Roma rischia di veder annullata anche la gara contro il Verona, dopo quella a Genova contro la Sampdoria. C’è allerta meteo arancione sui cieli dell’Olimpico, ma alla fine sarà allerta Roma per un Verona rassegnato
a combattere contro una squadra molto più quadrata tecnicamente e vogliosa di cancellare la sconfitta interna contro l’Inter.
Il drenaggio dell’Olimpico è perfetto ed il forte temporale con scrosci forti e copiosi a tratti, si perde nelle viscere del terreno.
Qualcosa dell’Inter salta in mente ai tifosi quando Under coglie l’incrocio dei pali sullo 0-0. E’ il quarto legno in due gare, ma questa volta i presagi sono tutti a favore, grazie alle giocate dei giallorossi che manifestano subito superiorità.

Dzeko

Dzeko

AMPIO TURN-OVER

Di Francesco opera un ampio turn-over lasciando spazio ai giovani che hanno bisogno di mettersi in luce e di far valere le sue doti, come per esempio Under che ha dimostrato che i soldi spesi per il suo cartellino saranno un ottimo investimento.Doplo la gara contro l’Atletico che ha tolto energie fisiche, in vista dell’anticipo della gara infrasettimanale a Benevento cambiare uomini era importante e alla fine le scelte di Di Francewsco si sono rivelate azzeccate.

incrocio-dei-pali-colpito-da-under

incrocio-dei-pali-colpito-da-under

Nainggolan-sblocca-lincontro

Nainggolan-sblocca-lincontro

APRE NAINGGOLAN

La partita dopo l’incrocio dei pali di Under si sblocca grazie ad un’azione in velocità che porta Nainggolan solo davanti al portiere  e lo infila in uscita.
Il risultato galvanizza maggiormente i giallorosi che grazie ad un’incursione di Florenzi sulla destra ed un cross perfetto Dzeko non si lascia pregare ed infila di testa la rete gialloblù.
In precedenza sempre Dzeko in due occasioni aveva avuto l’opportunità di segnare ma per un motivo o per un altro la palla non è entrata.

raddoppio-di-dzeko-2-0

raddoppio-di-dzeko-2-0

2-0-stacco-di-Dzeko

2-0-stacco-di-Dzeko

TERZA RETE NELLA RIPRESA

3-0-Dzeko-fa-doppietta

3-0-Dzeko-fa-doppietta

la-rete-di-Dzeko-sotto-la-sud

la-rete-di-Dzeko-sotto-la-sud

Per arrivare alla chiusura dell’incontro , dal punto di vista del punteggio, arriva la terza rete in scivolata di Dzeko che realizza così una doppietta. Il terzo goal per il centravanti capitolino in questo avvio di campionato.
Parlato dei goal, le notizie confortanti arrivano dalle prestazioni di Under, da quella di Pellegrini (ottima la sua prestazione), il ritorno di Florenzi che ha illuminato la fascia destra a volte percorsa senza troppa qualità da Bruno Peres.
Allison l’eroe contro l’atletico Madrid non ha avuto grosse possibilità di mettersi in mostra ma quando ha svolto il suo lavoro lo ha fatto bene, considerando il terreno scivoloso.

DI FRANCESCO

“A volte anche quando pareggi non fai il tuo. Queste partite vanno vinte, sono determinanti per ripartire.
Potevamo fare qualche gol in più, anche per dare convinzione agli altri attaccanti come El Shaarawy e Under che lo meritavano.
Dal punto di vista atletico si può solo che migliorare. Oggi ho fatto 5 cambi. Io sono soddisfatto della crescita, delle linee di passaggio cercate.
Oggi abbiamo creato tanto e lo volevo dall’inizio.
La mia testa è già al Benevento. Guardare la classifica fa un po’ male perché c’è la partita da recuperare
Dzeko ha giocato per la squadra, poi poteva segnare 2-3 gol in più. Sono molto sereno, ci siamo chiariti subito, a volte si cerca qualcosa che non c’è, il calcio è fatto anche di sofferenza.
Nnoi con l’Atletico abbiamo fatto un ottimo primo tempo e poi abbiamo sofferto.
Sì è vista la crescita anche fisica dei calciatori. Ho fatto giocare giocatori con caratteristiche differenti.
In tante partite ho sacrificato Defrel. Qualche difficoltà nello sviluppare e andare nella profondità la abbiamo avuta.
Florenzi ce lo teniamo stretto, avevo in mente di farlo giocare già a Genova, con l’Atletico l’ho valutato a rischio per la forza dell’avversario, sarà un valore aggiunto per tutti i ruoli, non solo per quello di oggi”.

TABELLINO

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas (79′ Moreno ), Fazio, Kolarov; Nainggolan (75′ Schick), De Rossi, Pellegrini; Under (75′ Gerson), Dzeko, El Shaarawy.
A disposizione: Lobont, Skorupski, Peres, Juan Jesus, Gonalons, Castan, Strootman, Defrel, Perotti.
Allenatore: Di Francesco
Verona (4-3-3):  Nicolas; Ferrari, Caceres, Heurtaux, Souprayen; Bessa, Buchel (58′ Verde), Zuculini (75′ Fossati); Romulo, Kean (64′ Pazzini), Valoti.
A disposizione: Silvestri, Coppola, Caracciolo, Laner, Bearzotti, Zaccagni, Lee.
Allenatore: Pecchia
Arbitro: Pairetto
Assistenti: Tolfo – Carbone
IV uomo: Saia
Var: Calvarese
Avar: Pillitteri
Marcatori: 21′ Nainggolan, 34′ Dzeko, 61′ Dzeko
Ammoniti 46′ Souprayen, 53′ Valoti
Espulso 65′ Souprayen (per doppia ammonizione)
Spettatori: 29.045
Arbitro: Pairetto
Assistenti: Tolfo-Carbone
IV Ufficiale:Sala
VAR: Calvarese
Avar: Pillitteri

RISULTATI

CROTONE-INTER  0-2
FIORENTINA-BOLOGNA  2-1
ROMA-VERONA  3-0
SASSUOLO-JUVENTUS  1-3
TORINO-SAMPDORIA  2-2
MILAN-UDINESE  2-1
NAPOLI-BENEVENTO  6-0
SPAL-CAGLIARI  0-2
CHIEVO-ATALANTA  1-1
GENOA-LAZIO  2-3

Sampdoria e Roma una gara da recuperare

CLASSIFICA SERIE A

 INTER 12
JUVENTUS 12
 NAPOLI 12
 LAZIO 10
 MILAN  9
 TORINO  8
SAMPDORIA  7
ROMA  6
FIORENTINA  6
CAGLIARI  6
SPAL  4
BOLOGNA  4
ATALANTA  4
CHIEVO  4
UDINESE  3
GENOA  1
VERONA  1
CROTONE  1
SASSUOLO  1
BENEVENTO  0

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts