Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Lazio-Roma 0-2

BBIAMO REGALATO

Quindicesima giornata del campionato di calcio serie A
Roma: Stadio Olimpico, ore 15,00
Domenica 4 dicembre 2016
Lazio-Roma 0-2

La palla di Strootman gonfia il sacco sotto la sud

La palla di Strootman gonfia il sacco sotto la sud

IL DERBY DEL SORPASSO LO VINCE LA ROMA

La Lazio ed i suoi tifosi hanno montato il pre-partita caricando il derby con la parola sorpasso alla Roma, che dista solo un punto in più in classifica.
La formazione di Inzaghi è entrata in campo con lo spirito a mille, dopo la vittoria di Palermo, sperando in una Roma che concedesse il bis dopo l’opaca prova contro il Pescara.
Alla fine però aver montato troppo il derby ha creato delle grosse difficoltà alla squadra biancoceleste che si è dimostrata una buona squadra ma che, come ha affermato Spalletti, non riesce a guardare oltre il raccordo anulare cosa che, invece i giallorossi stanno facendo da tempo.
Sistemata con grande successo la pratica Lazio e derby in trasferta (quello sì) ora i giallorossi dopo l’Astra Giurgiu in Romania, dovranno affrontare Milan all’Olimpico e Juventus a Torino per cercare la corsa Champions cercando di vincere qualcosa di più.

Lo scavetto di Strootman

Lo scavetto di Strootman

ROMA SQUADRA MATURA LAZIO TROPPI PECCATI

La Lazio è durata in campo i primi venti minuti quando ha incastrato la Roma all’interno della propria metà campo, con Immobile che ha fatto un enorme movimento per creare spazi a se stesso e ai compagni.
Ma aldilà di un paio di conclusioni potenti ma in curva, il portiere giallorosso non è mai dovuto intervenire per tutta la partita.
Nel secondo tempo la Lazio, che aveva speso molto nei primi 45′, è calata e gli errori sono emersi come è emersa la qualità dei giallorossi che hanno dimostrato di essere squadra più esperta e meritevole di puntare ai lidi alti della classifica.
Giallorossi che giocheranno per il secondo posto, nella sfida diretta contro il Milan ospite di lunedi all’Olimpico.

Sczcesny nessuna parata importante

Sczcesny nessuna parata importante

STAVOLTA LA DIFESA DELLA ROMA TIENE BENE
QUELLA DELLA LAZIO MOSTRA FALLE

Le critiche mosse a Luciano Spalletti dopo la vittoria sofferta contro il Pescara questa volta non si ripresentano e non perchè i giallorossi hanno vinto il derby, ma in quanto, sopratutto nei primi venti minuti la difesa capitolina, supportata da un’ottimo centrocampo, ha eretto una diga invalicabile, lasciando ai laziali concludioni alte e destinate alla curva, peraltro vuota. Szczesny non ha dovuto fare neppure una parata degna di nota nell’intero arco dell’incontro.
Lo sforzo di Immobile e compagni è stato oneroso e i muscoli a lungo andare sono rimasti privi di brillantezza.
Spalletti ha poi chiuso varchi importanti a Keita e Anderson bloccando la fonte di alimentazione del gioco laziale, facendo risultare nella ripresa quella biancoceleste una formazione da medio bassa classifica.

Due palloni nel sacco laziale

Due palloni nel sacco laziale

L’errore di presunzione di Wallace che porta al vantaggio giallorosso, segue a una serie di occasionissime create e finalizzate da Dzeko che prima colpisce debolmente di testa poi troppo centralmente,  sempre solo davanti al portiere Marchetti.
Arriva poi la rte dalla distanza di Nainngolan che sigla la prima rte in carriera da romanista alla Lazio.

Feste giallorosse

Feste giallorosse

Tifosi romanisti in visibilio

Tifosi romanisti in visibilio

LA ROMA VINCE ANCHE SENZA LA CURVA SUD

Tifosi a Trigoria per sostenere i propri beniamini in vista del derby e caricarli a dovere.
Poi, a differenza dei dirimpettai della nord, hanno continuato la protesta contro le istituzioni e le barriere (a mio avviso ormai obsoleta e perdente per il sentimento e la passione, calpestati con un’assenza che risuona sì, ma che col passare del tempo, la stessa gente giallorossa inizia a non seguire più e a contestare)

Marchetti non arriva sul 2-0

Marchetti non arriva sul 2-0

Raddoppio di Nainngolan

Raddoppio di Nainngolan

Il volo in curva di Nainngolan dopo la ete

Il volo in curva di Nainngolan dopo la ete

I tifosi presenti si sono moltiplicato e dopo aver sovrastato con voce e cori i laziali, hanno finito per zittire tutti e trionfare sembrando addirittura in maggioranza sugli spalti.
Un plauso anche a questi tifosi che ce l’hanno messa tutta per aiutare la squadra che ha vinto ancora anche senza la curva, senza quel supporto con cui altre squadre sarebbero precipitate.

Strootman tirato per la maglia dal panchinaro Cataldi poi espulso

Strootman tirato per la maglia dal panchinaro Cataldi poi espulso

PULIZIA ETNICA E ENDITORI DA BARACCONE

Purtroppo le strane idee che contraddistinguono alcuni gruppi estremistici, che popolano alcune curve italiane, hanno portato in casa laziale a dichiarazioni e scritte xenofobe alla vigilia dell’incontro.
Alcuni individui hanno iniziato ad augurare la pulizia etnica nei confronti dei romanisti, (fortunatamente indaga la Digos su video girati a Formello, e aspettiamo provvedimenti importanti, perchè si sono superati i limiti del vivere civile), esternando la malvagità e la bestialità che contraddistingue certe persone, frustate ed estremiste di qualsiasi colore politico o sportivo siano, anche se in questa occasione  si sono rivolti contro i tifosi romanisti. Propabilmenti sono gli stessi che qualche anno fà parlavano di forni e quant’altro attiene alla bruttura della storia dell’umanità.
A rappresentare certe persone in campo, tra le file laziali, un giocatore in forte ribasso sia tecnico, che di immagine, quel Lulic che amareggiato e furioso, ha dichiarato in un importante trasmissione, che Rudiger a Stoccarda vendeva cinture e calzini, cercando di offendere un calciatore che in campo ha subito i buu razzisti della curva nord che in quanto a razzismo potrebbe vincere un premio speciale, solo in alcuni elementi s’intende chiaramente, per fortuna la solita minoranza!
Propabilmente Lulic è rimasto scottato dal vedere le prodezze di Nainggolan in campo che ha fatto fuori con finte e sombreri gli allibiti avversari, mentre Emerson Palmieri spadroneggiava in campo e Perotti meritava la maglia del migliore in campo.
In campo la salutare grinta di Cataldi che lo ha portato ad abitare lo spogliatoio prima della fine, per aver colpito Strootman, autore di aver tirato scorrettamente acqua all’avversario (ammonito), in una fase prettamente da derby ma che finisce lì in campo,
senza esternare fanaticherie estremiste, davanti le telecamere per ingraziarsi pochi consenzienti personaggi che vanno sinceramente compatiti come l’intervistato.

SPALLETTI: NOI GUARDIAMO OLTRE IL RACCORDO

” Loro hanno gestito di più la palla, se stanno comodi loro sono bravi e fortissimi, bisognava attaccare meglio Biglia e quando arrivava palla a noi dovevamo tenerla, non dovevamo far gestire palla a loro ma gestirla noi.
Ci abbiamo messo i primi 25 minuti, siamo stati sotto tono. Dopo aver messo a posto due-tre cose la squadra ha fatto bene, è cresciuta individualmente.
Abbiamo avuto impatto fisico, duello e poi loro hanno avuto difficoltà nell’uno contro uno. E la partita è andata come ce la eravamo immaginata.
Iturbe non era nelle condizioni di metterlo dentro questa partita e di aspettarlo, El Shaarawy non era al meglio. Peres è questo come giocatore, nel palleggio è difficile prenderlo, complessivamente la gara per tre-quarti è andata come volevamo.
Domani facciamo allenamento al Tre Fontane, è giusto che i ragazzi vengano festeggiati. Poi si chiude.
A me hanno chiesto biglietti da tutta Italia per venire a vedere questa partita. Dell’episodio di Strootman non ho visto perché stavo parlando con un mio giocatore.
Delle parole di Lulic… E’ un problema di chi le dice, spero non le abbia detto se non si va ad alimentare queste cose qui. Il senso del calcio è quello della Chapecoense, poverini che volevano festeggiare.
I tifosi che vengono o non vengano, quando si vive a Roma si sentono, alla Roma ci tengono e ci teniamo anche noiSe vai a rubare palla poi la partita la vince la Roma, tutti hanno fatto una buona partita,
non abbiamo mai concesso niente.
Mi raccomando, non scrivete di Emerson, se no si cade nel ridicolo a dire che era meglio che stava in campo, non consideratelo.
Il derby dà grande carica, però ora dobbiamo concentrarci sul Milan.
La Lazio è una buona squadra e Simone Inzaghi un bravo allenatore.
Ma bisogna alleggerire l’importanza di questa partita. I calciatori devono guardare più in là del raccolto, avere altre ambizioni.
Quelli che vogliono rimanere dentro il recinto ci rimangano, noi vogliamo andare oltre”.

Simone Inzaghi primo derby perso da allenatore

Simone Inzaghi primo derby perso da allenatore

INZAGHI: ABBIAMO REGALATO I DUE GOAL

“Gli errori che sono successi non devono succedere. Commentiamo un derby dove abbiamo regalato noi a loro ogni segnatura. Se guardo le statistiche non vedo una Roma che ci ha messo in difficoltà. Sono stati due infortuni. C’è davvero rammarico. Wallace aveva giocato benissimo fino a oggi e aveva fatto un gran derby. Poi ha concesso una leggerezza. La Roma avrebbe dovuto vincere per il suoi meriti, non per i nostri errori. Comunque, onore a loro. Questa sconfitta ci servirà. Banti? Non sono fortunatissimo con lui. Non c’era l’ammonizione di Biglia, poi aveva dato il rigore. Cataldi è stato provacato, Strootman gli ha tirato l’acqua in faccia. Banti, gli assistenti: non hanno fatto bene. Dovrebbero stare attenti anche ad altre cose, a queste. Non solo se superiamo la linea di qualche centimetro”.

 CONTROLLI PREVENTIVI UN ARRESTO

Cinque tifosi laziali, tutti colpiti da daspo, sono stati fermati nelle zone del centro nell’ambito dei controlli disposti alla vigilia del derby.
Sono stati trovati in loro possesso mazze e bastoni. A carico di uno di loro, detentore materiale degli strumenti atti ad offendere, è stato disposto l’arresto mentre gli altri quattro sono stati denunciati e daspati.
Per tutti scatterà la misura di prevenzione dell’avviso orale.

TABELLINO

LAZIO (4-3-3) Marchetti; Basta (dal 35′ s.t. Patric), Wallace, Radu, Lulic; Parolo, Biglia (dal 35′ s.t. Lombardi), Milinkovic-Savic; Anderson, Immobile, Keita (dal 40′ s.t. Kishna)
A disposizione: Strakosha, Vargic, De Vrij, Bastos, Hoedt, Lukaku, Cataldi, Murgia, Kishna, Djordjevic
Allenatore: Inzaghi.
ROMA (3-4-1-2) Szczesny; Rudiger, Fazio, Manolas; Peres (dal 47′ s.t. Jesus), De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan; Perotti, Dzeko.
A disposizione:(Alisson, Lobont, Vermaelen, Seck, Mario Rui, Gerson, Iturbe, El Shaarawy, Totti).
Allenatore: Spalletti
Arbitro: Banti
Assistenti: Cariolato-Manganelli
IV Ufficiale: Costanzo
Addizionali d’area: D’Amato-Calvarese
Marcatori: 65′ Strootman, 77′ Nainggolan

ROMA SFORTUNATA
SALAH SALTA IL DERBY
RIENTRA FORSE CONTRO IL GENOA

Mohamed Salah non prenderà parte al derby con la Lazio. Caro gli è costato il contrasto col compagno di squadra Vermaelen in allenamento che lo ha costretto ad uscire da Trigoria con le stampelle.
Problemi alla caviglia per l’egiziano della Roma, che salterà così la stracittadina.
Per il calciatore egiziano è stata riscontrata una lesione del compartimento legamentoso esterno della caviglia destra con associato interessamento del piano muscolo/tendineo antero/laterale,
La società ha emesso il seguente comunicato: Gli ulteriori accertamenti a cui è stato sottoposto Salah in mattinata, confermano la diagnosi posta. L’atleta continuerà il protocollo riabilitativo impostato con prognosi di 21 giorni”
El Shaarawy non è al meglio, si sta allenando a parte.
A questo punto sulla rampa di lancio Iturbe, accostato al Torino per il mercato di gennaio.
Salah salterà gare decisive come il derby, il Milan, la Juventus e il Chievo, potrebbe tornare col Genoa. Poi sarà impegnato successivamente in coppa d’Africa

RISULTATI

 JUVENTUS-ATALANTA  3-1
 MILAN-CROTONE  2-1
 LAZIO-ROMA  0-2
 NAPOLI-INTER  3-0
 SASSUOLO-EMPOLI  3-0
 PESCARA-CAGLIARI  1-1
 SAMPDORIA-TORINO  2-0
 FIORENTINA-PALERMO
 CHIEVO-GENOA
 UDINESE-BOLOGNA

 CLASSIFICA SERIE A

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts