Essentials

Meta

Pages

Categories

Europa League: Roma-Viktoria Plzeň 4-1

Europa-League-218x150

Europa League – Fase a gironi
Stagione 2016-2017
giovedì 22 novembre 2016, ore 21,05
Roma: Stadio Olimpico
Roma-Viktoria Plzeň 4-1

Dzeko tripletta da protagonista

Dzeko tripletta da protagonista

Dzeko gran goal per l'1-0

Dzeko gran goal per l’1-0

VITTORIA PRIMO POSTO E QUALIFICAZIONE MATEMATICA

Una vittoria esaltante con quattro goal, un palo ed una traversa, la vittoria del girone con una giornata di anticipo, tripletta di Dzeko e chi più ne ha più ne metta, un 4-1 che è una iniezione di entusiasmo dopo lo scivolone in campionato a Bergamo contro l’Atalanta.
Finalmente una prestazione all’altezza di una squadra di livello che in alcune situazioni si era complicata il cammino nel girone con prestazioni che hanno lasciato punti interrogativi.

Dzeko 2-1

Dzeko 2-1

 LA ROMA HA FATTO IL SUO DOVERE

Bisognava vincere ed incassare i tre punti qualificazione, la Roma ha fatto il suo dovere, ha fatto divertire i propri tifosi mandando in campo una rosa anche incompleta, per via delle scelte e dell’infortunio occorso a El Sharawy, ultimo della lista.
Vincere il girone era comunque impegnativo, anche se la Roma aveva il tasso tecnico migliore e lo ha dimostrato.
Vale la pena che squadre italiane come l’Inter sono state eliminate con una giornata di anticipo in una manifestazione che nasconde molte insidie, con squadre anche di alto livello che sono distribuite nei vari gironi.

Rabbona di Perotti 3-1

Rabbona di Perotti 3-1

La manifestazione decollerà adesso e l’importante era arrivarci, anche se molti giovani snobbano la coppa, mentre chi ha i capelli bianchi ricorda le problematiche europee di una Roma che è arrivata al secondo posto nella Coppa dei Campioni e seconda anche in Coppa Uefa.
Per cui la Roma ha fatto il suo e vincere il girone con una giornata di anticipo significa aver centrato due obiettivi, la qualificazione e l’aver evitato una gara vera e dura contro l’Astra Giurgiu in Romania a dicembre a cavallo tra due importanti sfide in campionato come Milan e derby contro la Lazio.
Non ci sono da fare caroselli ma la squadra di Spalletti ha centrato bene l’obiettivo in palio.
Se vogliamo trovare qualcosa su cui si esterna una velata preoccupazione è la fase difensiva di una squadra che se attaccata dimostra in alcune occasioni fragilità. Qui andrebbero posti dei correttivi per evitare figuracce come a Bergamo o come contro l’Austria Vienna in casa.

Dzeko firma il 4-1

Dzeko firma il 4-1

QUALIFICAZIONE: NON SOLO I TRE PUNTI
MA ANCHE UN MILIONE E MEZZO DI EURO

La vittoria contro il Plzen, come ogni singola vittoria nella manifestazione porta nelle casse societarie 360mila euro, ai quali vsono aggiunti i 600mila per il primato del girone e i 500mila a squadra che spettano alle 32 partecipanti dei sedicesimi.
A tutto questo vanno aggiunti poi gli introiti provenienti dalla biglietteria e dal marketing e quanto gira intorno alla Roma di coppa per le prossime partite.

TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Bruno Peres, Rüdiger, Fazio, Emerson; Paredes, Strootman (dal 44′ s.t. Gerson); Salah (dal 38′ s.t. De Rossi), Nainggolan, Iturbe (dal 17′ s.t. Perotti); Dzeko.
A disposizione: Szczesny, Vermaelen, Juan Jesus, Seck
Allenatore: Spalletti.
VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Kozacik; Mateju, Hejda, Limbersky, Kovarik; Hrosovsky, Hromada; Petrzela, Kopic (dal 17′ s.t. Duris), Zeman; Krmencic (dal 29′ s.t. Bakos)
A disposizione: Bolek, Baranek, Suchan, Horava, Poznar).
Allenatore: Pivarnik.
Arbitro: Stieler Tobias(Germania)
Assistenti: Thorsten Schiffner, Rafael Foltyn (Germania)
Addizionali d’area: Patrick Ittrich, Daniel Siebert (Germania)
Quarto ufficiale: Marco Achmüller (Germania)
Marcatori: 11′ Dzeko, 18′ Zeman, 61′ Dzeko, 82′ Perotti, 88′ Dzeko,
Ammoniti Mateju, Zeman, Nainggolan, Petrzela.
Incidenti dopo-partita Bergamo

Incidenti dopo-partita Bergamo

IN CURVA SUD RESTANO LE BARRIERE

Le barriere restano, e dopo gli incidenti di Bergamo c’è un motivo in più.
Il comportamento deila solita minoranza di presunti tifosi della Roma in occasione della trasferta di Bergamo, non ha aiutato il dialogo che da più parti era stato caldeggiato.
Non si vuole capire che certi atteggiamenti, bombe carta petardi e risse non possono essere piu tollerati e che lo stadio è un momento di incontro ricreativo e non una guerra geo-politica che di tifo ha ben poco.
Anche per il futuro il comportamento di pochi esagitati, chenon è stato giudicato consono, andrà ad influire su altre trasferte che potrebbero essere vietate.

uefayouthleague

RIAPRE IL TRE FONTANE
LA ROMA SI QUALIFICA IN YOUTH LEAGUE

I giallorossi di mister De Rossi si sono imposti al Cork city per 1-0 grazie alla rete di Keba, dopo aver abbondantemente vinto la gara di andata per 3-1.
I ragazzi di De Rossivanno ora agli spareggi per gli ottavi, puntando dritti verso il tabellone principale della Youth League.TABELLINO

ROMA (4-3-3): Crisanto; De Santis, Grossi, Marchizza, Pellegrini; Frattesi, Bordin (13′ st Marcucci), Spinozzi; Franci, Soleri, Keba. All.: De Rossi.
A disp.: Romagnoli, Antonucci, Ciavattini, Tofanari, Valeau, Perfection.

CORK CITY (4-2-3-1): Coffey; Phillips, Mccarthy, O’Sullivan, Taylor; Byrne, Coleman; Fernandes, O’Riordan, Ogbene; Drinan. All.: Bermingham.
A disp: Mylod, Manley, Welch, Leonard, O’Regan, Hurley, Armshaw

Arbitro: Zbynek Proske (Repubblica Ceca).
Assistente 1: Radek Kotik (Repubblica Ceca).
Assistente 2: Jakub Hrabovsky (Repubblica Ceca).
Marcatori: 60′ st Keba (R)
Ammoniti: 15′ Bordin, 33′ Ogbene

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts