Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Bologna 3-0

Dodicesima giornata del campionato di calcio serie A
Roma: Stadio Olimpico ore 20,45
Domenica 6 novembre 1916
Roma-Bologna 3-0

SALAH: VOGLIAMO VINCERE QUALCOSA

“Sono molto felice, è probabilmente la mia prima tripletta. La cosa più importante è stata la vittoria, dobbiamo vincere tutte le partite.
A volte capita di essere 1-0 e non riuscire a segnare, poi nel secondo tempo è stato più facile segnare.
Sono contento per la tripletta, vogliamo continuare così.
Abbiamo l’ambizione di vincerle tutte, ora c’è la Nazionale ma al ritorno dobbiamo continuare così, vogliamo vincere qualcosa.
E’ vero, l’ho cercato, ma oggi non è andata: alla prossima”

Schermata 2016-11-06 alle 23.01.43

Salah sblocca la gara 1-0

Salah sblocca la gara 1-0

IL FARAONE STENDE IL BOLOGNA

E’ un confronto tra squadre che hanno diverse assenze. Donadoni che è un ottimo allenatore mette bene in campo il Bologna che, invece di presentarsi in campo arroccato, si propone subito in avanti e con un paio di azioni ficcanti, prima che il secondo minuto scada impaurisce la difesa capitolina ad un passo dalla capitolazione.
Quando però la Roma riesce a rimettere il gioco sui binari giusti le occasioni per i giallorossi fioccano.
La predisposizione alla maggiore velocità dei giocatori della Roma mette in seri rischi il centrocampo e la retroguardia felsinea.
Sulle fasce la Roma è straripante e da qui nascono le azioni migliori.

Schermata 2016-11-06 alle 23.39.17

PEROTTI L’ARMA IN PIU’

Perotti vince ogni duello che gli si propone e le conclusioni a fin di palo fioccano.  Proprio da un suo scatto ubriacante la palla guidata dall’ex genoano viene portata in area e a ridosso dell’area piccola il passaggio per Salah che tira a botta sicura. La palla incoccia Masina e mette fuori causa il portiere portando così in vantaggio i giallorossi.
Un infortunio alla caviglia per Sadiq, in prestito dai giallorossi, con un’uscita dal campo applaudita da tutto lo stadio. Sadiq più tardi rientrerà regolarmente in campo facendo ritornare in panchina un’altro ex Destro. A proposito di ex buona la prestazione di Viviani che ha saputo mettersi in evidenza finchè si è infortunato alla spalla mantenendo comunque il suo posto in campo.
Nella Roma il centro di gravità permanente è Dzeko che calamita come al solito ogni pallone facendo salire la squadra e impostando anche qualche ripartenza.

Roma_Bologna 2-0 Salah

Roma_Bologna 2-0 Salah

SALAH PRESTIGIOSO E ALTRUISTA
PRIMA TRIPLETTA IN GIALLOROSSO

Salah chiude le marcature

Salah chiude le marcature

Nella ripresa il Bologna mette il naso oltre il centrocampo e per le ripartenze della Roma è acqua zuccherata.
Proprio il re delle ripartenze romaniste mette in moto le sue leve e ogni scatto in campo aperto sono dolori per il Bologna.
Presto in ultra velocità arriva il raddoppio di Salah ma l’arbitro Giacomelli (quello del rigore finale per la Roma contro la Sampdoria) ferma l’azione col giocatore che aveva superato anche il portiere.
Anche le immagini tv non mostrano alcun fallo, la rete era valida ma senza l’ausilio della moviola l’snnullamento lascia l’amaro in bocca.
L’amaro però dura poco perchè il faraone egiziano la strada per arrivare al raddoppio la trova presto e il sacco sotto la curva sud si gonfia.

Schermata 2016-11-06 alle 23.01.51
La squadra, nonostante le defezione contiene bene un Bologna che richiama Sadiq applaudito per fare entrare Destro tra fischi ed ululati. Indimenticabile l’esultanza a dir poco esagerata, dell’ex giallorosso a Bologna dopo aver realizzato il 2-2.
In campo stavolta Destro non morde, come i suoi compagni sempre più attoniti col passare dei minuti.
Quando poi Dzeko stacca una stecca rasoterra che Storari respinge a fatica lasciando però vacante la palla in area.
L’appuntamento con la sfera è proprio per Salah che di piatto realizza la tripletta.
Non c’è sosta e la Roma ora diventa sempre più padrona del campo, e Salah, ancora tu, solo davanti al portire invece di mettere a segno il quarto goal cerca Dzeko senza successo.
Spalletti lo richiama in panca nel finale tra un’autentica ovazione da parte dei sostenitori sempre più romanegizi che si augurano addirittura un piccolo infortunio per non farlo partire per la coppa d’Africa.
Per la Roma è la nona vittoria in casa consecutiva e pure senza il pubblico amico della sud.

Schermata 2016-11-06 alle 23.02.04

SPALLETTI: BRAVI RAGAZZI

Il primo tempo abbiamo fatto meno bene meglio il secondo.
La squadra è andata meglio nella ripresa, mi aspettavo diversamente considerata la trasferta di Europa League. Invece abbiamo fatto piuttosto male all’inizio e bene alla fine,
Bisogna fare i complimenti ai ragazzi
La società ha allestito una squadra forte e i ragazzi si son fatti trovare pronti, bisogna sapersi adattare, come Nainggolan che è andato a fare, nella ripresa, il terzino destro.
Per cui va bene così, però bisogna trovare un po’ di equilibrio, abbiamo sbagliato molto in zona gol, nelle ultime partite abbiamo fatto bene: abbiamo recuperato punti su tutti.
Se siamo riusciti a fare questo con molti infortunati o con persone non al meglio, vedi anche le condizioni non perfette di Rudiger, vuol dire che abbiamo a che fare con dei professionisti veri la sosta ci vuole
Siamo stati a rischio anche con Paredes che ha sentito ‘pizzicare’ sul ginocchio.
Però nel secondo tempo si è vista una buona squadra e che in alcuni momenti è stata anche bella. Fazio stasera non stava molto bene, a Peres gli si è chiesto poi questa doppia funzione ed è logico che questo problema ci possa essere.
Non abbiamo, se non in Rudiger, queste caratteristiche di ‘aggressione’. Fazio è bravo sul mestiere e sul gioco aereo, ma non abbiamo concesso molto. Quando salah sarà impegnato nella Coppa d’Africa, ho El Shaarawy e Iturbe, che è un buon calciatore ma deve prendere confidenza con i meccanismi di squadra.
Salah ha degli strappi micidiali, ma deve migliorare sul palleggio della squadra, in alcuni momenti partecipa poco al gioco di squadra. Se riesce a migliorare anche questo aspetto qui, diventa un giocatore fenomenale”.

TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Bruno Peres (77′ Gerson), Rudiger (57′ Paredes), Fazio, Juan Jesus;  Strootman, De Rossi; alah (85′ El Shaarawy), Nainggolan, Perotti; Dzeko.
A disposizione: Alisson, Crisanto, Marchizza, De Santis, L. Pellegrini, Iturbe.
Allenatore: Spalletti
BOLOGNA (4-3-3):  Da Costa; Krafht, Ferrari, Helander, Masina (84′ Torosidis); Nagy (65′ Pulgar), Viviani, Taider; Dzemaili, Sadiq (50′ Destro), Krejci.
A disposizione23 Gomis, 97 Sarr, 2 Oikonomou, 15 Mbaye, 17 Donsah, 14 Di Francesco, 7 Mounier, 22 Rizzo, 26 Floccari.
Allenatore: Donadoni
Arbitro: Giacomelli
Assistenti: Preti e Tasso
IV Uomo: Costanzo
Addizionali: Fabbri e Chiffi
Marcatori: 13′,Salah,  63′ Salah, 70′ Salah
Ammoniti: 64′ Paredes

 LA ROMA HA L’INFERMERIA PIENA

Dopo la gara a Vienna la Roma trova tra gli acciaccati Paredes che comunque, dopo gli accertamenti del caso, non evidenzia problematiche particolari al ginocchio anche se ha svolto lavoro differenziato.
Ben altra la situazione per i compagni di squadra: Mario Rui (recupero dall’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), Nura (riabilitazione al ginocchio post operazione), Vermaelen  principio di pubalgia ma non dovrà operarsi-  –Florenzi (rottura del legamento crociato anteriore della gamba sinistra),- Seck (problema alla caviglia),  Manolas (frattura del setto nasale),  Emerson (lesione miofasciale di primo grado del muscolo soleo sinistro),  Totti (risentimento muscolare flessore della coscia sinistra). La sosta dovrebbe servire per il rientro di qualche giocatore tipo Totti.
Scherzando sembra essere più gettonata per il ritiro qualche sede con fonti miracolose e particolari benedizioni poco gradite persino ai gufi.

IN NAZIONALE CONVOCATO DE ROSSI

Sono 28 i calciatori convocati dal Commissario Tecnico Gian Piero Ventura per la gara valida per le qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA di Russia 2018 con il Liechtenstein (12 novembre, Vaduz) e per l’amichevole con la Germania (15 novembre, Milano). Prima chiamata in Nazionale per Matteo Politano
Portieri: Gianluigi Buffon (Juventus), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Genoa);
Difensori: Luca Antonelli (Milan), Andrea Barzagli (Juventus), Leonardo Bonucci (Juventus), Matteo Darmian (Manchester United), Mattia De Sciglio (Milan), Alessio Romagnoli (Milan), Daniele Rugani (Juventus), Davide Zappacosta (Torino);
Centrocampisti: Daniele De Rossi (Roma), Danilo Cataldi (Lazio), , Claudio Marchisio (Juventus), Marco Parolo (Lazio), Marco Verratti (Paris Saint Germain);
Esterni: Federico Bernardeschi (Fiorentina), Giacomo Bonaventura (Milan), Antonio Candreva (Inter), Lorenzo Insigne (Napoli), Matteo Politano (Sassuolo), Nicola Sansone (Villareal);
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Eder Citadin Martins (Inter), Manolo Gabbiadini (Napoli), Ciro Immobile (Lazio), Leonardo Pavoletti (Genoa), Simone Zaza (West Ham United).

RISULTATI

 TORINO-CAGLIARI  5-1
 NAPOLI-LAZIO  1-1
 CHIEVO-JUVENTUS  1-2
 PESCARA-EMPOLI  0-4
 GENOA-UDINESE  1-1
 PALERMO-MILAN  1-2
 SASSUOLO-ATALANTA  0-3
 FIORENTINA-SAMPDORIA  1-1
 INTER-CROTONE  2-0
 ROMA-BOLOGNA  3-0

 CLASSIFICA SERIE A

 JUVENTUS  30
 ROMA  26
 MILAN  25
 ATALANTA  22
 LAZIO  22
 NAPOLI  21
 TORINO  19
 INTER  17
 FIORENTINA  17
 CAGLIARI  16
CHIEVO 15
 UDINESE 15
 SAMPDORIA 15
 BOLOGNA 13
 SASSUOLO 13
 EMPOLI 10
 PESCARA 7
 PALERMO 6
 CROTONE 5

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts