Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Sampdoria 3-2

Terza giornata del campionato di calcio serie A
Domenica 11 settembre 2016
Roma: Stadio Olimpico, ore 15,00
Roma-Sampdoria 3-2

Il finale firmato Totti

Il finale firmato Totti

TOTTI OLTRE LA TEMPESTA
TORNA IL SOLE SU ROMA

Salah porta la Roma in vantaggio

Salah porta la Roma in vantaggio

Salah insostituibile

Salah insostituibile

PRIMO TEMPO SOLO SAMP ROMA IN DIFFICOLTA’

All’Olimpico scende in campo una Sampdoria capolista dopo due giornate e a punteggio pieno. Nella Roma sono indisponibili  Vermaelen (fastidio adduttore sinistro), Rudiger (recupero dall’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio destro),Mario Rui (recupero dall’infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro), Nura (riabilitazione al ginocchio post operazione). I giallorossi riprendono dopo la sosta per la nazionale e dal pareggio mal digerito di Cagliari, subito con una rimonta dei sardi che ha dell’incredibile.
Forse qualcuno non ha smaltito le problematiche emerse proprio al S. Elia, fatto sta che la Roma che affronta la Sampdoria appare subito in grande difficoltà. Sulla sinistra della propria difesa gli affondi di Muriel creano il panico con Bruno Peres che non rientra e l difesa che è sempre in affanno.
Per fortuna dei giallorossi Salah di testa in controffensiva trova il varco giusto e porta in vantaggio i giallorossi. Il cross assist è di Perotti. Per la statistica terza rete per Salah in quattro partite contro la Sampdoria in Serie A. Primo gol di testa per l’egiziano in campionato.
Poco dopo cross perfetto a liberare El Sharawy sulla sinistra ma il giovane attaccante alza incredibilmente la palla del raddoppio.

Il gran goal di Muriel

Il gran goal di Muriel

Finisce qui il primo tempo della Roma che viene raggiunta come prevedibile da un affondo di Muriel, ben lanciato da Regini che senza marcatura trova un gran goal. Per l’occasione gli pplausi di Francesco Totti.
Ma non finisce qui il primo tempo. Su calcio d’angolo da sinistra Szczesny non esce (solito problema) e Juan Jesus si lascia sfuggire Quagliarella e la Roma va sott’acqua, non solo per il temporale nubifragio che fà piangere i sostenitori giallorossi.
Suona l’allarme in difesa e su Juan Jesus disastrosa il suo inizio di stagione fin qui.

Nubifragio all'Olimpico. Il 2 tempo inizia con un ora di ritardo

Nubifragio all’Olimpico. Il 2^ tempo inizia con un ora di ritardo

Dzeko firma il pareggio

Dzeko firma il pareggio

Dzeko decisivo

Dzeko decisivo

NELLA RIPRESA TOTTI E DZEKO SCACCIANO LE NUBI

Un uomo entra e risolve i problemi della Roma. A 16 giorni dal suo 40esimo compleanno FRANCESCO TOTTI, illumina la scena calcistica romana e internazionale.
Ricordate come veniva definito dai suoi detrattori? Un fenomeno all’interno del raccordo anulare! Invidia, rabbia e difficoltà nel riconoscere i meriti di un campione che ha fatto alzare le tribune dei migliori stadi europei.

Dzeko ringrazia Totti

Dzeko ringrazia Totti

Non è il rigore che dà la vittoria alla Roma a mettere sugli scudi il capitano giallorosso. I sui assist sono a pennello, i cambi di campo mandano in ansia la retroguardia doriana che, col passare dei minuti, si affida esclusivamente al grandissimo Viviano che para anche l’imparabile.
Quando poi serve a Dzeko una palla con i giri contati il bosniaco salta il portiere blucerchiato e infila la porta sotto la curva sud, ristabilendo il pari che sembrava strameritato e che solo Viviano aveva negato.

Totti firma la vittoria 3-2

Totti firma la vittoria 3-2

Totti goal

Abbraccio in sud

Abbraccio in sud

UN GRANDE SFORZO-UN GRANDE MAGO

Raggiunto il pareggio la Roma sulle ali dell’entusiasmo non si è fermata e ancora Dzeko, Salah, Nainggolan e Florenzi ci provano senza fortuna.
Lo sforzo dell’assalto al forte Apache blucerchiato, col passare dei minuti e con una Sampdoria più accorta nel trattenere la palla, mette acido lattico nelle gambe dei giallorossi, crampi che iniziano ad essere evidenti e Nainggolan è costretto ad uscire per prevenire infortunio muscolare e il quarto uomo alza il tabellone che segna tre minuti di recupero.
Il pubblico sostiene la Roma senza interruzioni dopo la gagliarda lotta messa in campo nella ripresa, ma la fiducia si riduce sempre più.
Per vincere la partita serve solo un mago e qualcuno racconta di aver visto il capitano col cappello e la bacchetta magica.

SuperTotti vola in sud

SuperTotti vola in sud

Totti circondato affettuosamente

Totti circondato affettuosamente

Al di là dell’allegoria Dzeko in area si gira improvvisamente per trovare la conclusione ed è toccato sul piede d’appoggio. Il direttore di gara Giacomelli vicino all’azione non ha dubbi e decreta la massima punizione.
La Sampdoria protesta ma il penalty appare giusto. Sul dischetto si presenta il più bravo prestigiatore in circolazione e dal suo cilindro trasforma all’ultimo secondo una sconfitta in una vittoria, così come lo scorso anno contro il Torino.
La Roma vince e Totti ne è il suo mago.
Per una maggica ci vuole un grande mago!

Spalletti

Spalletti: vorrei 4-5 Totti

SPALLETTI: SOLO LE VICISSITUDINI NON MI HANNO
PERMESSO DI FAR GIOCARE TOTTI

“La Roma visto quello che ogni tanto dice la sua testa bisogna esser pronti a sterzare ogni momento. Fa una partita fatta bene, un tempo malissimo, settanta minuti ottimi come oggi e venticinque dove ha il pallino e da la convinzione e coraggio ad una squadra bravissima come la Sampdoria. C’è da trovare un equilibrio che si potrebbe trovare con la partecipazione dello stadio o avendo a disposizione altri due-tre Totti perché per vincere con squadre forti come nel nostro campionato non basta un solo giocatore ma ce ne vogliono altri. Voglio trovare altri Totti, voglio far crescere altri giocatori come Totti perché abbiamo bisogno di giocatori di personalità come luiFacendo anche quelle forzature di far giocare la squadra e fargli credere che si possa giocare anche senza Francesco.
Per me gioca anche il prossimo anno, anche se alcuni di voi lo vogliono far smettere. Lui se si allena come ora e gioca come ora, perchè fino ad ora sono stato impossibilitato a farlo giocare e tornando indietro forse lo avrei inserito ma purtroppo alcune circostanze non l’hanno permesso come l’espulsioni contro il Porto.
A Cagliari dove c’era difficoltà lui non c’era e oggi quando ho visto la personalità scendere gli ho detto ‘non posso togliere un giocatore cinque minuti prima ma avvisandolo che sarebbe entrato. Lui si può gestire e far giocare maggiormente. Stasera è entrato e ci ha ribaltato la partita, ma noi se siamo la Roma e siamo costretti ad utilizzare sempre Francesco per crescere di spessore e di personalità non si va da nessuna parte Oggi si sono sbagliati troppi passaggi nel primo tempo, mentre nella ripresa abbiamo fatto certe giocate pazzesche. Se la Roma è quella di oggi continuo con Florenzi terzino che ha dimostrato di essere utile con la sua velocità”.

PALLOTTA: SE GIOCHIAMO COSI’…

“Avremo un grande stadio, non ci sono problemi. Tutti vogliono questo impianto, noi lo vogliamo, il Governo lo vuole, creerà posti di lavoro, Non ci sono ragioni per cui non debba essere costruito. L’avete visto tutti, se giochiamo come nel secondo tempo non ce n’è per nessuno. Potevamo fare 6 gol.
Con la pioggia credevo che Totti potesse sbagliare il rigore. Ma Totti è il giocatore che conosciamo. E comunque va sottolineata la prova di tutta la squadra, come ad esempio anche quella di Dzeko.

NUOVO STADIO CERCASI

La dirigenza giallorossa cerca una struttura più piccola, a differenza dell’olimpico troppo dispersivo, per raccogliere i pochi spettatori rimasti.
Anche per la gara interna contro la Sampdoria sono stati venduti 6000 biglietti per un totale di 25000 presenze.
Vi è un cambio generazionale nei tifosi romanisti più propensi a mettersi davanti lo schermo televisivo che affrontare tutte le vicissitudini imposte per andare a vedere la gara della squadra del cuore.

TABELLINO

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Bruno Peres; Nainggolan (84′ Iturbe), De Rossi, Strootman; Salah, Perotti (46′ Totti), El Shaarawy (46′ Dzeko).
A disp.: Alisson, Lobont, Fazio, Emerson Palmieri, Marchizza, Seck, Paredes, Gerson.
Allenatore.: Spalletti.
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Sala, Silvestre, Regini, Pavlovic (46′ Dodò, 80′ Skriniar); Linetty, Torreira, Barreto; Alvarez; Muriel (62′ Budimir) , Quagliarella.
A disposizione.: Puggioni, Krapikas, Pereira, Eramo, Palombo, Cigarini, Fernandes, Praet, Schick.
All.: Giampaolo
Arbitro: Giacomelli di Trieste
Assistenti: Barbirati-Vivenzi
IV Ufficiale: La Rocca
Addizionali d’area: Rocchi-Pairetto
Marcatori: 8′ Salah, 18′ Muriel, 41′ Quagliarella, 60′ Dzeko, 93′ Totti rig.
Ammoniti: 63′ Sala (S), 70′ De Rossi (R), 78′ Juan Jesus (R)

GANDINI ENTRA NELLO STAFF DIRIGENZIALE

Umberto Gandini va a far parte dello staff dirigenziale della Roma. La notizia è stata ufficializzata dal club giallorosso tramite il proprio sito web. Ecco il comunicato diramato: L’AS Roma SpA comunica che, dal 12 settembre 2016, Umberto Gandini entrerà a far parte dei quadri dirigenziali della Società, e sarà proposto per la cooptazione, in sostituzione del Consigliere Italo Zanzi, e il conferimento di deleghe operative da parte del Consiglio di Amministrazione.
Umberto Gandini ha una grande esperienza nel mondo del calcio, avendo lavorato per l’AC Milan negli ultimi 23 anni in qualità di Direttore Organizzativo e nell’ultimo anno come Consigliere di Amministrazione.
Molto conosciuto anche in ambito internazionale, Gandini è membro dell’UEFA’s Professional Football Strategy Council e ha ricoperto la carica di vicepresidente dell’European Club Association per più di otto anni.
Il Presidente James Pallotta ha dichiarato: “Non vedo l’ora di lavorare con una persona dell’esperienza, conoscenza e maturità di Umberto. Siamo molto entusiasti di averlo con noi”.

FESTA DELLE FAMIGLIE
ROMA-SAN LORENZO 2-1

La Roma,  in formazione rimaneggiata causa assenza dei tanti nazionali, vince per 2-1 l’amichevole giocata contro  il San Lorenzo occasione della Festa della Famiglia e il cui incasso sarà devoluto alle vittime del terremoto.
Spalletti nella retroguardia manda in campo Grossi a far coppia con Fazio e Seck, che uscirà dal campo tra gli applausi del pubblico e con una forte considerazione del tecnico.  agisce da terzino, in porta va Lobont. A centrocampo, accanto a Paredes, c’è Emerson Palmieri. Dietro all’unica punta Totti agiscono Perotti, Iturbe ed El Shaarawy.

Totti e gli aiutati ai terremotati

Totti e gli aiutati ai terremotati

Totti al termine dell’incontro ha dichiarato:” “Oggi abbiamo dimostrato di essere vicini alla popolazione colpita dal sisma, sono contento per quello che abbiamo fatto, era una gara particolare. Grazie Roma e in bocca al lupo per tutto. Un affetto reciproco, so cosa significa, sono padre, capisco l’amore che ti trasmettono questi bambini, è un amore che mi fa piacere, che mi sono guadagnato sul campo. Cerco di dimostrare le cose migliori, spero di riuscirci ancora. Roma modello per queste iniziative? Assolutamente una giornata speciale, che non sempre capita, bisogna godersela. Non solo la Roma ma tutte le squadre devono fare questi progetti, non parlarne pubblicamente ma farli in separata sede. Tutti hanno la voglia di aiutare i meno fortunati. Roma distante dalla Juventus? Alla fine si possono dire tante cose, poi quello che conta è il campo, dobbiamo cercare di stare il più vicino possibile, cercheremo di dar loro filo da torcere. Il figlio di De Rossi? Un’altra bella notizia, non lo sapevo. Auguro ogni bene a lui e a Sarah e al suo bambino. Spero che possa prendere le orme del padre”.

TABELLINO

ROMA-SAN LORENZO 2-1

ROMA (4-2-3-1): Lobont; Bruno Peres, Fazio, Grossi (85′ Spinozzi), Seck (89′ De Santis); Emerson Palmieri, Paredes; Perotti (45′ Keba) (79′ Soleri), Iturbe, Totti, El Shaarawy.
A disposizione: Crisanto, De Santis, Diallo, Franchi, Jesus, Koly Keba, Soleri, Spinozzi.
Allenatore: Spalletti
SAN LORENZO (4-2-3-1): Torrico (45′ Navarro); Diaz, Angeleri, Caruzzo (Mieres), Montoya; Mussis, Costa (45′ Avila) ; Blanco (70′ Mercier), Belluschi, Merlini (61′ Esparza); Blandi (45′ Cauteruccio).
A disposizione: Navarro, Mieres, Rojas, Mercier, De Ciancio, Esparza, Avila, Cauteruccio.
Allenatore: Aguirre
Arbitro: Calvarese
Assistenti: Giallatini-Del Giovane
Marcatori: 47′ Iturbe, 52′ Bellusch, 71′ Keba

1muq5t2mDi Livio alla Ternana in prestito

Sadiq al Bologna-Di Livio alla Ternana in prestito

SADIQ SALUTA-DI LIVIO A TERNI

L’attaccante nigeriano, che sta per passare al Bologna, ha voluto salutare l’ambiente Roma sottolineando la possibilità di un ritorno: “Vorrei ringraziare tutti al club, non sono sicuro che esista un momento adatto per lasciare un club dove mi sono sentito radicato, ma questo non è un addio!”
La Roma ha trovato l’accordo con la Ternana per il prestito del diciannovenne Lorenzo Di Livio, con diritto di riscatto a favore degli umbri e controriscatto per i giallorossi. Di Livio a gennaio ha debuttato in serie A contro il Chievo, vincendo poi da protagonista lo scudetto Primavera lo scorso giugno.
Capradossi nell’ultimo giorno di mercato passa in prestito al Bari. Ricci è atteso al Sassuolo per le visite mediche, anche per lui solo prestito.

ANTICIPI E POSTICIPI DELLA SERIE A FINO A NATALE

Anticipi e posticipi della Serie A dalla terza alla diciottesima giornata di andata:

– 3ª GIORNATA ANDATA

Domenica 11 settembre ore 15,00 ROMA-SAMPDORIA
Sabato 10 settembre ore 18.00 JUVENTUS – SASSUOLO (*) ore 20.45 PALERMO – NAPOLI (*)
Domenica 11 settembre ore 12.30 BOLOGNA – CAGLIARI ore 20.45 PESCARA – INTER
Lunedì 12 settembre ore 20.45 EMPOLI – CROTONE (#)

– 4ª GIORNATA ANDATA
Venerdì 16 settembre ore 20.45 SAMPDORIA – MILAN (#)
Sabato 17 settembre ore 18.00 LAZIO – PESCARA ore 20.45 NAPOLI – BOLOGNA
Domenica 18 settembre ore 12.30 UDINESE – CHIEVO ore 18.00 INTER – JUVENTUS (õ) ore 20.45 FIORENTINA – ROMA (õ)

– 5ª GIORNATA ANDATA
Martedì 20 settembre ore 20.45 MILAN – LAZIO
Mercoledì 21 settembre ore 18.30 BOLOGNA – SAMPDORIA ORE 21,00 ROMA-CROTONE

– 6ª GIORNATA ANDATA
Sabato 24 settembre ore 18.00 PALERMO – JUVENTUS (*) ore 20.45 NAPOLI – CHIEVOVERONA (*)
Domenica 25 settembre ore 12.30 TORINO – ROMA ore 20.45 FIORENTINA – MILAN
Lunedì 26 settembre ore 20.45 CAGLIARI – SAMPDORIA

– 7ª GIORNATA ANDATA
Sabato 1 ottobre ore 18.00 PESCARA – CHIEVOVERONA ore 20.45 UDINESE – LAZIO
Domenica 2 ottobre ore 12.30 EMPOLI – JUVENTUS ore 18.00 TORINO – FIORENTINA (#) ore 18.00 MILAN – SASSUOLO (õ) ore 20.45 ROMA – INTER (õ)

– 8ª GIORNATA ANDATA
Sabato 15 ottobre ore 15.00 NAPOLI – ROMA (*) ore 18.00 PESCARA – SAMPDORIA (#) ore 20.45 JUVENTUS – UDINESE (*)
Domenica 16 ottobre ore 12.30 FIORENTINA – ATALANTA ore 20.45 CHIEVOVERONA – MILAN
Lunedì 17 ottobre ore 20.45 PALERMO – TORINO (#)

– 9ª GIORNATA ANDATA
Sabato 22 ottobre ore 18.00 SAMPDORIA – GENOA ore 20.45 MILAN – JUVENTUS
Domenica 23 ottobre ore 12.30 UDINESE – PESCARA ore 18.00 BOLOGNA – SASSUOLO (õ) ore 20.45 ROMA – PALERMO (õ)

– 10ª GIORNATA ANDATA
Martedì 25 ottobre ore 20.45 GENOA – MILAN
Mercoledi 26 ottobre ore 20.45 SASSUOLO-ROMA
Giovedì 27 ottobre ore 20.45 PALERMO – UDINESE

– 11ª GIORNATA ANDATA
Sabato 29 ottobre ore 18.00 BOLOGNA – FIORENTINA ore 20.45 JUVENTUS – NAPOLI (*)
Domenica 30 ottobre ore 12.30 ATALANTA – GENOA ore 20.45 SAMPDORIA – INTER Ore 15,00 EMPOLI-ROMA
Lunedì 31 ottobre ore 19.00 UDINESE – TORINO ore 21.00 CAGLIARI – PALERMO

– 12ª GIORNATA ANDATA
Sabato 5 novembre ore 18.00 TORINO – CAGLIARI ore 20.45 NAPOLI – LAZIO
Domenica 6 novembre ore 12.30 PESCARA – EMPOLI ore 18.00 FIORENTINA – SAMPDORIA (#) ore 18.00 INTER – CROTONE (õ) ore 20.45 ROMA – BOLOGNA (õ)

– 13ª GIORNATA ANDATA
Sabato 19 novembre ore 15.00 CHIEVOVERONA – CAGLIARI (#) ore 18.00 UDINESE – NAPOLI (*) ore 20.45 JUVENTUS – PESCARA (*)
Domenica 20 novembre ore 12.30 SAMPDORIA – SASSUOLO ore 20.45 MILAN – INTER
ORE 15,00 ATALANTA-ROMA

– 14ª GIORNATA ANDATA
Sabato 26 novembre ore 18.00 TORINO – CHIEVOVERONA  ore 20.45 EMPOLI – MILAN
Domenica 27 novembre ore 12.30 PALERMO – LAZIO ore 20.45 ROMA – PESCARA (õ)
Lunedì 28 novembre ore 19.00 NAPOLI – SASSUOLO (õ) ore 21.00 INTER – FIORENTINA (õ)

– 15ª GIORNATA ANDATA
Venerdì 2 dicembre ore 20.45 NAPOLI – INTER (*)
Sabato 3 dicembre ore 20.45 JUVENTUS – ATALANTA (*)
Domenica 4 dicembre ore 12.30 MILAN – CROTONE ore 20.45 FIORENTINA – PALERMO Ore 15,00 LAZIO-ROMA
Lunedì 5 dicembre ore 19.00 CHIEVOVERONA – GENOA ore 21.00 UDINESE – BOLOGNA

– 16ª GIORNATA ANDATA
Sabato 10 dicembre ore 18.00 CROTONE – PESCARA ore 20.45 SAMPDORIA – LAZIO
Domenica 11 dicembre ore 12.30 CAGLIARI – NAPOLI ore 20.45 INTER – GENOA (õ)
Lunedì 12 dicembre ore 19.00 FIORENTINA – SASSUOLO (õ) ore 21.00 ROMA – MILAN (õ).

– 17ª GIORNATA ANDATA
Sabato 17 dicembre ore 15.00 EMPOLI – CAGLIARI (#) ore 18.00 MILAN – ATALANTA ore 20.45 JUVENTUS – ROMA
Domenica 18 dicembre ore 12.30 SASSUOLO – INTER ore 20.45 NAPOLI – TORINO

– 18ª GIORNATA ANDATA (°)
Martedì 20 dicembre ore 20.45 ATALANTA – EMPOLI
Mercoledì 21 dicembre  –  INTER – LAZIO
Giovedi 22 dicembre ore 20,45 rOMA-CHIEVO

NOTE: (*) anticipo disposto per impegni in UEFA Champions League (õ) posticipo disposto per impegni in UEFA Europa League (°) in caso di disputa della Supercoppa TIM 2016 nei giorni in prossimità della 18a giornata di andata le gare BOLOGNA – MILAN e CROTONE – JUVENTUS saranno rinviate a data da destinarsi (#) anticipo/posticipo disposto su indicazione dell’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno.

 

 

RISULTATI

 JUVENTUS-SASSUOLO  3-1
 PALERMO-NAPOLI  0-3
 BOLOGNA-CAGLIARI  2-1
 CHIEVO-LAZIO  1-1
 GENOA-FIORENTINA  sospesa
 ATALANTA-TORINO  2-1
 MILAN-UDINESE  0-1
 ROMA-SAMPDORIA  3-2
 PESCARA-INTER  1-2
 EMPOLI-CROTONE  2-1

CLASSIFICA SERIE A

Sassuolo-Pescara sub-judice
Genoa-Fiorentina sospesa x impraticabilità del campo

JUVENTUS 9
NAPOLI 7
ROMA 7
SAMPDORIA 6
GENOA 6
BOLOGNA 6
UDINESE 6
PESCARA 4
CHIEVO 4
INTER 4
LAZIO 4
FIORENTINA 3
TORINO 3
ATALANTA 3
MILAN 3
EMPOLI 3
SASSUOLO 3
CAGLIARI 1
PALERMO 1
CROTONE 0

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts