Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Inter 1-1

Trentesima giornata campionato italiano di calcio
Stagione 2015-16
Sabato 19 marzo 2016 ore 20,45
Roma: Stadio Olimpico
Roma-Inter 1-1

Roma-Inter squadre in campo Foto Roberto Rosi

Roma-Inter squadre in campo
Foto Roberto Rosi

Il pareggio di Nainggolan

Il pareggio di Nainggolan

Il pareggio di Nainggolan

Il pareggio di Nainggolan

Un Inter a trazione posteriore intenta a fare muro col solo Perisic bravo nelle ripartenze. Per il resto tutta Roma che purtroppo manca di precisione sopratutto nel gioco stretto dove è molto pressata dagli avversari.
Nonostante la difesa ad oltranza dell’Inter scesa a Roma senza Icardi, Kondobia, Palacio, la Roma ha l’occasione più importante con un tiro al fulmicotone di El Shaarawy che l’intramontabile Handanovic riesce miracolosamente a respingere.
Un goal, di ottima fattura, sia in fase di preparazione che di conclusionedi Salah viene giustamente annullato dal direttore di gara su segnalazione dell’assistente per un fuorigioco millimetrico dell’egiziano.
In ogni caso Spalletti si inquieta molto con i suoi per i troppi errori e se la prende anche con Keita autore di qualche leggerezza pericolosa. Lo stesso Keita viene ammonito nel corso dei primi 45′, ha dimostrato minor verve e precisione di gioco. La gara è starana perchè la gara la fà sempre la Roma che in classifica è avanti di cinque punti sui nerazzurri che, almeno nel primo tempo ripartono solo in contropiede.

0-1 Perisic

0-1 Perisic

baglia ma è utile alla squadra

baglia ma è utile alla squadra

RIPRESA SCOPPIETTANTE ROMA IN CRESCENDO

Pjanic, Nainggolan e Digne giocano con molta attenziomne perchè diffidati rischiano per il derby della settimana successiva alla fine nessuno dei tre sarà ammonito. Il giallo dopo Keita lo prende anche Manolas.
Nella ripresa si continua sulla falsariga del primo tempo, l’Inter non alza il baricentro della squadra e la Roma cerca di attaccare ma ancora manca velocità e sopratutto gli errori sono sempre tanti e proprio su uno di questi gli ospiti passano inaspettatamente in vantaggio con Perisic che si trova una prateria difromnte e batte il portiere giallorosso, apparso troppo statico sul primo palo.
Spalletti corre ai ripari ed innesta Dzeko che ha il merito di far salire la squadra mettendo in difficoltà la retroguardia neroazzurra. Il demerito invece è quello di sbagliare una rete che sembrava più facile da segnare. Spostato sulla destra davanti ad Handanovic, mette forza sulla palla ma poca precisione così la sfera si alza sopra la trasferta.

Handanovic ferma Salah

Handanovic ferma Salah

SALAH FRENATO NAINGGOLAN NON PERDONA

Frenato sulla fascia da Nagatomo che corre quanto Salah, l’esterno egiziano ha la palla buona in area ma ad un passo dal goal a respingerla è proprio Dzeko che sfortunatamente si trova sulla traiettoria della sfera.
Handanovic riesce a parare tutto, erigendosi a protagonista nel muro nerazzurro.

Nainggolan trova l'angolo perfetto

Nainggolan trova l’angolo perfetto

Spalletti con gioia dopo il pari

Spalletti con gioia dopo il pari

In una delle tante  mischie in area alla fine la Roma trova il pareggio facendo esplodere i 45000 dell’Olimpico. Nainggolan trova l’angolo perfetto con un tiro in caduta che lascia di stucco il bravissimo Handanovic che, come detto, fino a quel momento aveva detto no a tutte le iniziative capitoline.
La rete sotto la sud infiamma lo stadio che spinge la Roma che spinge fino alla fine senza però trovare la rete della nona vittoria consecutiva.
Il pareggio alla fine sembra indirizzare la classifica con l’Inter che resta sotto di cinque punti mentre i giallorossi propabilmente smettono di guardare al Napoli, cosa tra l’altro difficilissima anche senza il pareggio di stasera.
I giallorossi, in attesa del derby, mantengono tutte le migliori chanches per arrivare al terzo posto, cosa che sullo 0-1 era stata rimessa in discussione.

Dzeko sbaglia il pari

Dzeko sbaglia il pari

Nagatomo salva sulla linea di porta

Nagatomo salva sulla linea di porta

SABATINI LASCIA LA ROMA

E’ arrivata la conferma che Walter Sabatini a fine giugno smetterà di lavorare per la Roma per scelta personale. La notizia è stata data dal diretto interessato prima dell’inizio di Roma-Inter.
Sabatini ha dichiarato: “Il mio futuro? Il futuro è roseo ma in questo momento è una questione marginale. Ho chiesto a Pallotta di risolvere il contratto il 30 giugno, lui ha accettato e si è dimostrato disponibile.
Non ci sarà nessuna buonuscita da trattare. Sono stato molto chiaro e trasparente, non ci sono misteri, è tutto molto semplice.
Da qui a giugno avrò tanto lavoro da fare per la Roma e sono totalmente concentrato su questo. Futuro in Inghilterra? No, parlo molto male l’inglese”.

La curva sud prima delle barriere

La curva sud prima delle barriere

La curva sud durante Roma-Inter foto Roberto Rosi

La curva sud durante Roma-Inter
foto Roberto Rosi

OLIMPICO: BARRIERE RIMOSSE?

Il prefetto di Roma Franco Gabrielli, in merito alla protesta delle due tifoserie romane per le barriere allo stadio Olimpico ha dichiaragto:” Le barriere non sono di cemento armato, possono essere rimosse.  Le tifoserie sono ancora sull’Aventino, finché non scendono non sarà possibile verificare la bontà di certi comportamenti. Noi rimaniamo sulle posizioni che sono quelle note. Se non vanno allo stadio è difficile, però, capire i loro comportamenti”.
Passo avanti quindi dell’autorità che chiede un ritorno allo stadio delle tifoserie senza incidenti per poter rimuovere le famigerate barriere. Un passo avanti è stato fatto vedremo se avrà risposta o se la tifoseria romana è destinata a cambiare i suoi connotati, senza il tifo organizzato.
Con l’arrivo della prossima campagna abbonamenti si potranno meglio delineare le posizioni in merito alla contesa.

LA ROMA INCASSA 20,5 MILIONI DI EURO

La Champions League ha portato nelle casse ddi Juventus e Roma 43,5 milioni di euro. A questa cifra si sommano i ricavi del market pool, che per le italiane a partire da questa stagione sarà pari a 110 milioni
La Juventus è uscita dalla Champions con 23 milioni dai bonus per prestazione, grazie ai migliori risultati conseguiti rispetto ai giallorossi. L
La Roma ha invece incassato 20,5 milioni complessivi. Un buon tesoretto, insieme a qualche vendita  individuata dalla società per rinforzare a dovere la squadra.

 TABELLINO

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, Rudiger, Digne (81′ Emerson Palmieri); Nainggolan, Keita (57′ Dzeko), Pjanic; Salah, Perotti, El Shaarawy (93′ De Rossi).
Allenatore: Spalletti
Inter (4-2-3-1): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’Ambrosio; Brozovic, Medel; Biabiany (81′ Manaj), Ljajic (86′ Felipe Melo), Perisic; Eder.
Allenatore: Mancini
Arbitro: Orsato
Assistent:i Cariolato e Meli
Quarto ufficiale De Luca
Addizionali d’area:  Rocchi e Celi
Marcatori: 53′ Perisic, 84′ Nainggolan
Ammoniti: Keita, Medel, Handanovic, Manolas
Spettatori paganti 23.087
Incasso: 1.369.493 euro.
Abbonati 23.962
Quota di 580.941 euro.

CLASSIFICA SERIE A

 JUVENTUS  70
 NAPOLI  67
 ROMA  60
 INTER  55
 FIORENTINA  55
 MILAN  49
 SASSUOLO  45
 LAZIO  42
 CHIEVO  38
 EMPOLI  36
 BOLOGNA  36
 GENOA  34
 TORINO  33
 ATALANTA  33
 SAMPDORIA  32
 UDINESE  31
 PALERMO  28
 CARPI  28
 FROSINONE  27
 VERONA  19

 RISULTATI

EMPOLI-PALERMO  0-0
ROMA-INTER  1-1
ATALANTA-BOLOGNA  2-0
TORINO-JUVENTUS  1-4
FROSINONE-FIORENTINA  0-0
SASSUOLO-UDINESE  1-1
SAMPDORIA-CHIEVO  0-1
VERONA-CARPI  1-2
NAPOLI-GENOA  3-1
MILAN-LAZIO  1-1

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts