Essentials

Meta

Pages

Categories

ampionato: Udinese-Roma 1-2

Ventinovesima giornata campionato italiano di calcio
Stagione 2015-16
Domenica 13 marzo 2016 ore 15,00
Udine: Stadio Friuli
Udinese-Roma 1-2

Dzeko porta la Roma in vantaggio su assist di Salah

OTTAVA SINFONIA DI SPALLETTI

Ottava vittoria consecutiva per la Roma di Spalletti, una vittoria conseguita su un terreno difficile come quello di Udine dove i padroni di casa vedono la loro squadra scendere paurosamente in classifica e per questo alla fine contestata a muso duro dai propri sostenitori. Assenti Pjanic (che entrerà nel finale), Pjanic (che giocherà a ridosso del recupero),  De Rossi e con Totti in panchina e tra quelli in campo Manolas, autore di un ottimo incontro, recuperato all’ultimo minuto. La Roma inizia a macinare il suo gioco e la squadra friulana va subito in difficoltà. L’Udinese spera al massimo in un pareggio e quindi mantiene il baricentro basso anche perchè la Roma spinge forte.

UNDICESIMO GOAL NEI PRIMI 15′ MINUTI

Per l’undicesima volta la Roma conferma una personale classifica che la vede segnare il primo goal entro i primi quindici minuti. Questo si evince dal metodo offensivo che sviluppa Luciano Spalletti che, oltretutto, con l’avversario fresco, riesce a passare superando le barriere poste dagli avversari.
Propabilmente si sfrutta al meglio anche la lucidità del tridente giallorosso che supera in alcune occasioni avversari come birilli.
Ad Udine la rete è arrivata al limite del 15′ minuto ma molte le occasioni non concretizzate che potevano far passare la Roma in vantaggio anche prima. Le occasioni da rete create nei primi quindici minuti

Schermata 2016-03-13 alle 18.18.43

Schermata 2016-03-13 alle 18.18.10

Florenzi infila la porta friulana. Le due fasi della rete

DZEKO-GOAL FLORENZI RETE ECCEZIONALE

Due i goal dei giallorossi, uno per tempo, entrambi di ottima fattura. Intanto Dzeko che oltre ad aver portato in vantaggio la Roma ha giocato un ottima partita, mettendosi a disposizione dei compagni anche in fase difensiva, oltre ad impegnare continuamente gli avversari.
Di rilievo nella ripresa, mentre la Roma subiva il ritorno dei friulani, la segnatura di Florenzi che ricevuto il pallone da Pjanic Saltava con un sombrero Felipe prima di appoggiare facilmente in rete il raddoppio, una rete decisiva. Florenzi diventa l’uomo dei goal difficili e per questo quelli più belli.

Schermata 2016-03-13 alle 18.17.44

Dopo aver dominato il primo tempo, in condizioni ambientali difficili con il vento di bora a sfavore e dopo essere passata in vantaggio, la Roma ha subito un calo nel centrocampo ad inizio ripresa, complice anche la spinta della squadra di Colantuono che ha alzato il baricentro alla ricerca di una rete che avrebbe riequilibrato la partita e lasciata lontano la squadra dalle zone pericolose.

UDINE SUBITO DOPO MADRID

Significativo ricordare anche che la Roma era reduce della dura trasferta di Madrid dove ha corso e lottato fino all’ultimo minuto, senza fare turn-over.
La fatica si è sentita in campo ad Udine ma non ha fatto abbassare la guardia alla squadra che ha saputo tenere prima il doppio vantaggio, fortunata sul colpo di testa di Zapata che incoccia il palo, poi ha difeso altrettanto bene 1-2 dopo la rete che ha accorciato le distanze di Fernandes.
Bene anche il comportamento della difesa con Manolas omnipresente e a più riprese decisivo anche nei contrasti.

ROMA +5 SU FIORENTINA E INTER

L’Inter che aveva giocato l’anticipo del sabato aveva battuto il Bologna sognando uno scivolone della Roma che non c’è stato. Peggio si è comportata la Fiorentina che sul proprio terreno di gioco si è vista imporre il pareggio (1-1) dalla retrocedenda Verona.
La situazione alle spalle dei giallorossi è rosea, con cinque punti di vantaggio su entrambe le quarte e con l’Inter che sabato sarà all’Olimpico nell’ultimo confronto diretto tra terza e quarta dopo quello vinto sulla Fiorentina.

Schermata 2016-03-13 alle 18.14.17

Supporto essenziale dei 4500 tifosi romanisti ad Udine

Schermata 2016-03-13 alle 18.19.10

Szczesny nulla può sull’1-2

TABELLINO

UDINESE(4-5-1): Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Adnan; Badu (33′ st Kuzmanovic), Lodi, Hallfredsson, Bruno Fernandes, Edenilson (1′ st Zapata); Thereau (28′ st Matos).
A disposizione.: Meret, Romo, Armero, Wague, Heurtaux, Pasquale, Balic, Perica, Di Natale.
Allenatore:Colantuono
ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Zukanovic, Manolas, Digne; Keita, Nainggolan; Salah (46′ st Strootman), Perotti, El Shaarawy (25′ st Pjanic); Dzeko.
A disposizione.: De Sanctis, Emerson, Torosidis, Castan, Maicon, Vainqueur, De Rossi, Iago Falque, Totti, Sadiq.
Allenatore: Spalletti
Arbitro:Mazzoleni
Assistenti De Pinto-Preti
Quarto uomo: Manganelli
Addizionali d’area: Gervasoni-Pinzani
Marcatori: 15′ Dzeko, 74′ Florenzi , 85′ Fernandes
Ammoniti: Zapata, Danilo, Nainggolan, Keita, Dzeko
Angoli: 6-3 per la Roma.
Recupero: 0′ primo tempo; 2′ secondo tempo

BENVENUTA ISABEL, NUOVO GOAL IN CASA TOTTI

E’ venuta alla luce la terzo genita di Francesco Totti e Ilary Isabel. E’ la prima figlia dopo, dopo Christian (10 anni) e Chanel (8 anni). Isabel è nata il 10 marzo, un numero e una data che in passato vide Totti segnare un goal nel derby e dedicarlo  alla sua Ilary.
Il 10 marzo 2002, 14 anni fa, dopo la rete espose una maglietta dedicata a Ilary: “Sei unica”.

La Romalascia la competizione a Parigi

La Romalascia la competizione a Parigi

YOUTH LEAGUE 2015-16
QUARTI DI FINALE
MERCOLEDI 9 MARZO ORE 16,00
STADIO GEROGES LEFEVRE
PARIS SAINT GERMAIN-ROMA 3-1

LA ROMA SI SVEGLIA NEL SECONDO TEMPO

Un gran primo tempo dei padroni di casa, che vanno a segno due volte ma nel quale i giallorossi colpiscono una traversa e si divorano la rete del pareggio con Sadiq. Poi nella ripresa la squadra di De Rossi iniozia a macinare gioco e spinta da un ottimo Di Livio riesce con Tuminiello ad accorciare le distanze.
Una serie di errori imperdonabili sotto porta avversaria, come la prima squadra a Madrid consegnano la qualificazione ai parigini che su punizione nel recupero realizzano il terzo goal. Gran tifo dei romanisti riuniti sotto lo striscione del Roma club Parigi che hanno incitato la squadra fino al 94′.

TABELLINO PARIS ST GERMAIN-ROMA

Psg (4-3-3): Descamps; Georgen, Doucoure, Eboa Eboa, Toure; Callegari, Demoncy, Nkunku; Ikone (75′ Kanga), Edouard, Meïté (83′ Konate)
A disposizione: Aggoune, Ba, Giacomini, Brydges, Voyer
Allenatore: Rodrigues
Roma (4-3-1-2):  Crisanto; Nura (81′ Tofanari), Grossi, Marchizza, De Santis;  Spinozzi,  Vasco,  D’Urso;  Di Livio (73′ Pellegrini); Soleri, Sadiq (65′ Tumminello)
A disposizione: Pop, Paolelli, Capradossi, Ciavattini
Allenatore:  De Rossi
Arbitro: Alejandro Hernandez  (ESP)
Assistenti: Teodoro Sobrino  (ESP), José Naranjo  (ESP)
Quarto arbitro: Romain Delpech  (FRA)
Delegato UEFA: Borislav Aleksandrov  (BUL)
Osservatore arbitro: Pascal Garibian  (FRA)
Marcatori: 25′ Touré,  39′ Meité, 75′ Tumminello, 90′ Nkunku
Ammoniti:Demoncy, De Santis, Edouard, Marchizza,  Sadiq, Spinozzi, Callegari
Corner: 11-3
Recupero: 1′primo tempo – 4′ secondo tempo

 

 

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts