Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Palermo 1-2

Trentottesima  e ultima giornata di campionato
Stagione 2014-2015
Domenica 31 maggio 2015
Roma: Stadio Olimpico ore 20,45
Roma-Palermo 1-2

La rete al Palermo è la n.299 di Totti

La rete al Palermo è la n.299 di Totti

LA ROMA IN VACANZA TOTTI NO

Quando all’ingresso in campo i giocatori della Roma sono accompagnati dai propri figli si capisce che la partita per i giallorossi è in stile vacanziero. Non la pensano così i giocatori del Palermo che si impegnano per quello che è l’ultimo impegno ufficiale di campionato.
Perdere anche se la gara non aveva più nulla da dire per la classifica, non è piaciuto alla tifoseria che alla fine ha applaudito i propri beniamini.
Il pubblico giallorosso a differenza della squadra ha onorato l’impegno portando sugli spalti quasi 50.000 spettatori. Molti i volti nuovi in questa Roma che presenta in porta Skorupski, bravo a salvare la porta in un paio di occasioni, poi Spolli, il graditissimo rientro di Balzaretti dopo 567 giorni dall’infortunio,  prova sufficente, quindi Ucan, Paredes. Resterà in panca Yanga Mbiwa che il pubblico romanista ricorda spesso nei suoi cori.

Totti segna il provvisorio pareggio

Totti segna il provvisorio pareggio

GRAN GOAL DI TOTTI

La partita come riferito non ha obiettivi per nessuna delle due squadre, un rigore dubbio per un tocco di Spolli in area (col volto e non con il braccio) che permette al Palermo di andare in vantaggio con Vasquez. Negli spogliatoi il direttore di gara riconoscerà l’errore. Nella ripresa con una Roma votata all’attacco dopo una rete in fuorigioco di Totti, arriva il pareggio sempre con il capitano che sfrutta un assist di Nainggolan e con un tocco sotto morbido supera il portiere Sorrentino e firma un gran pareggio mettendo nel proprio bottino personale un altro gioiello che lo porta a quota 299 goal, riservando alla prossima stagione il numero 300.
Al 94′ ultimo minuto di recupero Belotti sorprende Astori e firma la vittoria dei rosanero.
Termina così la stagione 2014-15 con la seconda sconfitta interna dopo quella con la Sampdoria, ma nessuno se ne cura perchè la gens capitolina applaude l’arrivo diretto in Champions league con il pensiero che dal campo vola verso la campagna acquisti e l’assetto della nuova Roma che ripartira con la nuova stagione alla prima di campionato senza Iturbe che verra appiedato per un turno dal giudice sportivo.

RICORDO DI AGOSTINO

La curva sud  e l’intero Olimpico hanno celebrato il ventunesimo anniversario della scomparsa  di Agostino Di Bartolomei, indimenticabile capitano che è stato ricordato con una gigantografia raffigurante la sua immagine la stessa utilizzata per la coreografia del derby di andata. Un momento commovente che ha unito tutti i settori dell’Olimpico in un coro Ago Ago goal.

AGGRESSIONE A YANGA MBIWA

Nei press della galleria Alberto Sordi il difensore giallorosso Yanga Mbiwa è stato aggredito da due giovani che sono fuggiti all’arrivo di una volante. Con il suo gol di testa il difensore capitolino ha spento definitivamente i sogni di sorpasso della Lazio permettendo alla Roma di arrivare al secondo posto con ingresso diretto ai gironi di Champions. La cosa evidentemente non è andata giù a qualcuno che presto avrà un nome vista la presenza di numerose telecamere poste nella zona dell’aggressione. Per il ragazzo francese non vi sono state conseguenze.

 TIFOSI FESTANTI NELL’ULTIMO ALLENAMENTO

Nell’ultima seduta di allenamento, prima della gara col Palermo, sono arrivati davanti ai cancelli del Centro Sportivo ‘Fulvio Bernardini’ molti tifosi giallorossi con l’intenzione di festeggiare la squadra,  dopo qualificazione diretta in Champions League, avvenuta grazie alla vittoria nel derby contro la Lazio.
La sfida contro il Palermo è ininfluente ai fini della classifica e per questola Roma ha deciso di aprire le porte di Trigoria ai propri sostenitori per permettere ai supporter romanisti di assistere all’ultimo allenamento stagionale. Grande entusiasmo, sventolio di bandiere e cori da stadio hanno accompagnato l’ultimo sforzo atletico dei giocatori prima di Roma-Palermo. Folla anche all’uscita dei calciatori dal centro sportivo Bernardini dei calciatori che con volti sorridenti e tranquilli hanno firmato autografi e posato per le consuete foto con i propri supporters. Un pomeriggio defaticante in tutti i sensi in attesa della gara con i rossoneri in cui Garcia darà spazio a coloro che in stagione hanno giocato meno. Previsto il giro di campo della squadra per salutare i tifosi in un finale di stagione all’insegna dell’euforia e della soddisfazione.
Acquisti importanti investimenti per una Roma da top player

Acquisti importanti investimenti per una Roma da top player

ROMA: LE PROSPETTIVE FUTURE

La vittoria decisiva nel derby ha alimentato tutto questo rendendo una stagione fatta di luci ed ombre sicuramente piena di luce. La “rivincita” del derby di Coppa Italia è finita gloriosamente in tutti i sensi. Cancellato definitivamente il goal di Lulic adesso tengono banco le realizzazioni di Iturbe e Yanga Mbiwa. La festa continua all’olimpico e si spera nella prossima stagione, magari con una campagna acquisti da sogno. Le finanze grazie alla Champions league non mancano e alcune vendite sul mercato potranno rinforzare una rosa già ampliamente collaudata. La parola a Sabatini, le sue mosse sul mercato sono attese come la vittoria della Roma. Vietato sbagliare ed accontentarsi solo di calciatori a fine contratto. Servono investimentii importanti in alcuni ruoli chiave. Una difesa da rafforzare in cui troverà nuovamente posto Castan, con l’innesto di un portiere di qualità ed esperienza. Ritocchi nella zona centrale del campo ed in avanti sugli esterni.

IL NUOVO CENTRAVANTI

Quello che veramente è atteso è il centravanti vero ed importante che manca a questa squadra. Non può essere solo Doumbia, ci vuole un uomo che faccia scattare la doppia cifra nel computo delle reti. A lui va data assistenza adeguata e va considerata l’età di Totti che con un anno in più giocherà qualche gara in meno anche se alla fine il suo supporto è sempre di alto livello. Insomma manovre importanti intorno alla Roma del futuro, vietato sbagliare, vale la pena ripeterlo, la concorrenza inizia a diventare sempre più agguerrita con le milanesi attive sul mercato per rinforzarsi adeguatamente e le outsiders non mancheranno. Serve quindi un impegno economico importante per reggere l’urto delle rivali non solo cittadine. Il vertice della classifica o l’ingresso in Champions league (per quanto riguarda il campionato) non sono scontati. La partecipazione alla prestiogiosa Champions riserva introiti importanti e si può considerare l’ipotesi di affrontarla con la capacità di andare oltre i gironi di qualificazione. La Coppa Italia che ha visto la juventus arrivare alla decima vittoria è un piatto prelibato per la Roma che ha le potenzialità di emulare il percorso dei bianconeri. Su questo tema è intervenuto anche il tecnico Garcia con una dichiarazione che non è piaciuta alla società: ““Non serve illudere i nostri tifosi. C’è grande differenza tra obiettivi e ambizioni. Gli obiettivi devono essere in accordo con i mezzi del club ed era logico dire: raggiungiamo la Champions”.

INVESTIMENTI SUI CALCIATORI IN VISTA DEL  NUOVO STADIO

Un 2015-2016 di grandi aspettative per una Roma che in molti reparti è destinata a cambiare pelle, quelli che non cambiano mai sono i tifosi, tantissimi e attualmente in stato di grazia. Non vanno delusi perchè la storia della Roma e dei suoi sostenitori continua con speranze vive che rasentano certezze. Vi è la fondata convinzione che con innesti giusti lo staff tecnico possa presentare una squadra pronta a lottare fino in fondo nelle tre competizioni in cui è impegnata, sempre caldeggiata da un pubblico a volte insoddisfatto delle prestazioni stagionali ma sempre pronto a sotenere squadra e ambiente in un ottica futura che riserverà certamente ampie soddisfazioni a partire dall’edificazione dello stadio che ormai è cosa certa. Proprio in quest’ottica vanno calibrate adeguatamente le scelte che dovranno portare la Roma a livelli di top player in pochissimo tempo. Gli investimenti sono pronti come la tifoseria da sempre al fianco dell’AS Roma.

TABELLINO

ROMA (4-3-1-2) Skorupski; Florenzi, Spolli, Astori, Balzaretti; Uçan, De Rossi, Paredes (dal 36′ p.t. Nainggolan); Ljajic (dal 6′ s.t. Pjanic); Doumbia (dal 24′ s.t. Iturbe), Totti.
Lobont, Cole, Yanga-Mbiwa, Holebas, Manolas, Pellegrini, Verde, Sanabria, Ibarbo.
Allenatore: Garcia.
PALERMO (3-5-1-1) Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Terzi; Quaison, Jajalo (dal 34′ s.t. Rispoli), Maresca, Chocev (dal 19′ s.t. Della Rocca), Lazaar (dal 14′ s.t. Emerson); Vazquez; Belotti.
A disposizione: Ujkani, Fulignati, Adelkovic, Milanovic, Rigoni, Daprelà, Dybala, Joao Silva, Bentivegna.
Allenatore: Iachini.
Arbitro: Nasca
Assistenti: Iori e Segna
Quarto ufficiale: Stallone
Addizionali d’area: Guida e Fabbri
Marcatori: 35′ Vazquez, 85′ Totti, 94′ Belotti
Spettatori paganti 17.098.
Incasso di 740.446 euro.
Abbonati 27.654, quota di 603.989 euro.
Ammoniti Astori, Jajalo, Iturbe, Belotti
Recuperi: 1′ primo tempo; 4′ secondo tempo

 

I RISULTATI

VERONA-JUVENTUS 2-2
ATALANTA-MILAN 1-3
CAGLIARI-UDINESE 4-3
INTER-EMPOLI 4-3
SASSUOLO-GENOA 3-1
NAPOLI-LAZIO 2-4
TORINO-CESENA 5-0
ROMA-PALERMO 1-2
SAMPDORIA-PARMA 2-2
FIORENTINA-CHIEVO 3-0

Retrocedono in serie B Cagliari, Cesena e Parma
Fiorentina Napoli Genoa in Europa League
Lazio preliminari Champions league

CLASSIFICA FINALE SERIE A

 JUVENTUS 87
 ROMA 70
 LAZIO 69
 FIORENTINA 64
 NAPOLI 63
 GENOA 59
 SAMPDORIA 56
 INTER 55
 MILAN 52
 TORINO 54
 PALERMO 49
 SASSUOLO 49
 VERONA 46
 CHIEVO 43
 EMPOLI 42
 UDINESE 41
 ATALANTA 37
 CAGLIARI 34
 CESENA 24
 PARMA 7punti penalizz. 19

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts