Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Sampdoria 0-2

Ventisettesima  giornata di campionato
Stagione 2014-2015
Lunedi 16 marzo 2015
Roma: Stadio Olimpico ore 21,00
Roma-Sampdoria 0-2

Schermata 2015-03-16 alle 23.52.05

ARRIVA LA SCONFITTA

Dopo tanti pareggi, ci si aspettava il ritorno alla vittoria invece in una serata in cui il cielo piange arriva la prima sconfitta casalinga, per gli uomini di Garcia. Una sconfitta abbastanza inaspettata, alla luce di quanto visto nel primo tempo, dove la Roma ha cotruito e puntualmente fallito diverse palle-goal.
Totti e compagni per lunghi tratti hanno avuto la meglio sui blucerchiati non lasciando loro, in tutto il primo tempo, neppure un occasione degna di nota. Lo 0-0 al termine della metà gara andava sicuramente stretto alla Roma che aveva abbastanza convinto.
Dopo la prova di Firenze sembrava che la squadra avesse intrapreso la strada per risalire la china.
Purtroppo la ripresa non ha offerto le stesse potenzialità in cui la Roma aveva fatto sperare. Nella prima occasione utile la Sampdoria ha trovato il vantaggio con i difensori giallorossi fermi come birilli.
La ricerca del pareggio ha visto la Roma venire avanti a testa bassa, scongiurando i tatticismi e rischiando i contropiede doriani. Proprio su uno di questi è arrivato il raddoppio che ha chiuso la partita e che ha regalato la prima sconfitta all’Olimpico per la Roma. Dal punto di vista disciplinare la Roma perderà nella trasferta di Cesena sia Keita (espulso) che Pjanic (diffidato), ammonito.

Schermata 2015-03-16 alle 23.54.23

OLIMPICO LA VITTORIA MANCA DA NOVEMBRE

Sono trascorsi più di tre mesi, più di cento giorni dall’ultima vittoria casalinga della Roma all’Olimpico, ottenuta il 30 novembre contro l’Inter per 4-2. Inizialmente si è pensato ad una malaugurata coincidenza ma, con il trascorrere delle giornate di campionato e coppa il pubblico capitolino si è giustamente stancato ed in alcune occasioni ha fischiato i propri beniamini. Le uniche vittorie che in questo periodo sono state conseguite dalla Roma sono arrivate entrambe in trasferta, a cagliari in campionato, a Rotterdam in Europa league.
Anche Garcia è stanco di questa situazione e lo sono anche i calciatori romanisti. Garcia ha avuto modo di affermare che le serie positive o negative prima o poi terminano. I tifosi giallorossi sperano che la tendenza si inverta prima che le mancate vittorie portino danni consistenti in classifica, con una seconda piazza da blindare perchè vale l’ngresso nella Champions league diretto.

SQUADRA CONTESTATA E FISCHIATA

L’impegno e la voglia di fare una prestazione convincente non sono mancati alla squadra sopratutto nel primo tempo ma la ripresa, minata dalle due reti ospiti, ha rifatto affiorare le preoccupazioni che questa squadra sta alimentando. Subita la seconda rete la pazienza della tifoseria è finita e molti hanno contestato la squadra per poi ammutolire fino al fischio finale. I fischi che si sono abbattuti su Garcia e company sono stati sonori e incessanti e hanno espresso la rabbia di una tifoseria delusa preoccupata per una classifica che si è fatta difficile così come il calendario della squadra.
All’interno della squadra in un periodo sfortunato e nero, l’espulsione di Keita denota il nervosismo che affiora anche all’interno dei componenti la rosa, l’espulsione del giocatore è la punta di un iceberg in un ambiente che sente perdere il terreno favorevole sotto i piedi.
Ora si riproporrà il proposito di ricominciare, in un momento che potrebbe essere destabilizzante. La Roma è attesa subito da un confronto importante, quello con la Fiorentina, gara di ritorno di Europa league, si rigioca subito e bisogna resettare questa sconfitta per non avere strascichi importanti. Il campionato verrà subito dopo, c’è in ballo una qualificazione da non perdere, partendo da una situazione di vantaggio.

Schermata 2015-03-16 alle 23.53.39

GARCIA: ” Soprattutto nel primo tempo non abbiamo concretizzato le occasioni. Loro hanno segnato sulle prime chances che hanno avuto. Finchè abbiamo delle occasioni vuol dire che il gioco porta a qualcosa, ma dobbiamo ritrovare da giovedì la lucidità.
In campionato non c’è niente di perso, anche se questa sconfitta fa avvicinare le altre squadre. Anche con gli uomini in meno bisogna prendere i punti persi questa sera. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni non solo sul gioco manovrato, ma in vari modi. Dopo sullo 0-1 non abbiamo trovato le soluzioni giuste, abbiamo giocato tre giorni e la stanchezza si è fatta vedere un po’. Bisogna digerire questa sconfitta giocando in casa giovedì e mettendoci alle spalle questa partita. Fino a che creiamo occasioni, i gol arriveranno ma dobbiamo essere più incisivi‏, bisogna aspettarsi molto da giocatori che hanno talento e ne abbiamo. Sono loro che devono risolvere la partita quando si fa difficile.”

Schermata 2015-03-16 alle 23.53.16

NAPOLI SCONFITTO AVANZANO LE ALTRE

Una giornata di campionato quella che ha vissuto il clou nella giornata di domenica, in quanto a sorprese. In ordine temporale i risultati dal pronostico difficile sono iniziati con la vittoria del Chievo contro il Genoa a Marassi. Nella partita delle 18,00 la sorpresa l’ha fatta il Verona che ha battuto il Napoli per 2-0, con una doppietta dell’ex romanista Toni. In casa partenopea il turn-over ha fatto la differenzaed il risultato è favorevole alle romane che sono in ballo per un posto in Champions league. Salta agli occhi come le gare ravvicinate di Europa league possono togliere energie nervose e fisiche importanti nel prosieguo dei tornei. Maggiori possibilità di raggiungere l’obiettivo le hanno quindi le squadre che sono fuori dalle coppe europee che riescono a mantenere una migliore freschezza. La Roma che ha un discreto vantaggio è chiamata a dimostrare di aver metabolizzato gli errori e riprendere la marcia iniziale per tenere a bada le agguerrite avversarie. In questa ottica la sconfitta del Napoli sull’insidioso campo di Verona avvantaggia la squadra capitolina, che tiene a debita distanza gli azzurri che sono in vantaggio nello scontro diretto con i giallorossi, nella gara di andata. In serata altro risultato poco gettonato il pareggio tra Inter e Cesena al Meazza con gli ospiti per primi in vantaggio.
Vincono lunedi Fiorentina e Lazio che si avvicinano alla zona Champions league.

 TABELLINO

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis (27′ st Ljajic), Yanga Mbiwa, Astori, Holebas; Florenzi, Keita, Pjanic; Iturbe (23′ st Doumbia), Totti (18′ st Verde), Gervinho.
A disposizione: Lobont, Skorupski, Calabresi, Spolli, Cole, Paredes, Pellegrini, Uçan, Sanabria.
All.:Garcia
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Obiang (18′ st Duncan), Palombo, Soriano; Eto’o; Eder (47′ st Wszolek), Okaka (29′ st Muriel)
A disposizione: Frison, Romero, Coda, Correa, Marchionni, Bergessio, Djordjevic.
Allenatore:: Mihajlovic
Arbitro: Calvarese
Assistenti: Passeri, Paganessi
Quarto uomo: Posado
Assistenti d’area: Di Bello, Pairetto
Marcatori: 60′ De Silvestr, 78′  Muriel
Ammoniti: Obiang, Silvestre, Palombo, Astori, Pjanic
Espulso: Keita

I RISULTATI

PALERMO-JUVENTUS  0-1
CAGLIARI-EMPOLI  1-1
ATALANTA-UDINESE  0-0
SASSUOLO-PARMA  4-1
GENOA-CHIEVO  0-2
VERONA-NAPOLI  2-0
INTER-CESENA  1-1
TORINO-LAZIO  0-2
FIORENTINA-MILAN  2-1
ROMA-SAMPDORIA  0-2

CLASSIFICA SERIE A

 JUVENTUS  64
 ROMA  50
 LAZIO  49
 NAPOLI  46
 FIORENTINA  45
 SAMPDORIA  45
 GENOA  37
 INTER  37
 TORINO  36
 MILAN  35
 PALERMO  35
 UDINESE  32
 SASSUOLO  32
 VERONA  32
 EMPOLI  30
 CHIEVO  29
 ATALANTA  25
 CAGLIARI  21
 CESENA  21
 PARMA  9

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts