Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato:Roma-Milan 0-0

Sedicesima  giornata di campionato
Stagione 2014-2015
Roma: Stadio Olimpico
Sabato 20 dicembre ore 20,45
Roma-Milan 0-0

Fallo da rigore di De Jong non visto !!!

Fallo da rigore di De Jong non visto !!!

RIGORE NEGATO ALLA ROMA FA’ LA DIFFERENZA
MILAN FORMATO PALLAVOLO

PRIMO TEMPO ROMA SCHIACCIA IL MILAN RIGORE NEGATO

Il Milan inizia bene all’olimpico e De Sanctis è il primo portiere impegnato con una conclusione dalla distanza di Honda che l’estremo giallorosso fatica a contenere ma poi si fa valere sulla ribattuta di Poli. La Roma è come un motore Diesel, carbura piano piano ma poi la musica cambia.
I giallorossi iniziano a schiacciare il Milan all’interno della propria metà campo e le azioni pericolose si susseguono. Parata a Totti una conclusione su punizione, ci prova Gervinho che crea forti disagi ai difensori rossoneri, privi di Ramì infortunato.
Il minuto che fà discutere è il 32′ quando su l’ennesimo cross da sinistra De Jong per salvare alza la palla con la mano mettendo fuori causa gli attaccanti romanisti.
Secondo il regolamento è rigore e con tutta propabilità espulsione del centrocampista rossonero. L’addizionale di porta (sarebbe stata meglio la moviola) sig. Massa non vede nulla eppure sono lì a due passi e sono lautamente pagati con le poche finanza della federazione.
Fà cronaca anche l’atterramento di Florenzi da parte di Bonera che usa le maniere forti e neppure è stata fischgiata la punizione.

Diego Lopez para la punizione di Totti

Diego Lopez para la punizione di Totti

MANCANO LE CONCLUSIONI E GLI ATTACCANTI

In avanti la squadra romanista fà tanto gioco, Gervinho è una freccia ma i suoi assist si perdono nlle maglie della retroguardia ospite. Il gioco palla a terra di Genova è qui ampliato con cross che dovrebbero mettere in difficoltà la squadra di Inzaghi ma sui quasi goal è inutile ragionare, manca l’uomo risolutore e dopo il primo tempo viene da dire che non può essere sempre l’inesauribile Naingoolan.
Poi il problema Maicon che accusa un infortunio durante il pre-partita stringe i denti e si vede, ma tira avanti tutti i 45′, giocando anche discretamente ma zoppicando a tratti.
Indietro alcune incertezze di De Sanctis confermano le difficoltà di questo portiere che qualche problema lo ha.

Sbaglia-Diego-lopez-Torosidis non ne approfitta

Sbaglia-Diego-lopez-Torosidis non ne approfitta

MENEZ REGGE LA SCENA

Nella ripresa Roma e Milan accusano la stanchezza, ad emergere è Menez, ex giallorosso, che mette in luce lampi di classe che i suoi non sfruttano. La Roma dal canto suo dopo una prevalenza di gioco del Milan ad inizio ripresa attacca sulle fasce e qundo i rossoneri restano in inferiorità numerica, con Armero espulso per doppia ammonizione, con Rizzoli che non è intenzionato a tirare fuori i cartellini poi arriva la segnalazione e la giustizia viene accertata. La squadra di Garcia prende d’assalto la metà campo avversaria ma latitano le conclusioni.
Un imbarazzante strattonata su Destro che Rizzoli risolve con un fallo a favore della difesa e la gara prosegue nella stessa direzione fino all’assalto finale con Gervinho al termine di una triangolazione precisa di alta classe si trova a tu per tu con Diego Lopez che gli para incredibilmente da due metri la palla del vantaggio.
Fino al termine l’attacco della Roma diviene assedio, sbaglia anche Diego Lopez ma Torosidis ingolosito invece di centrare con la porta vuota cerca la via della rete e la palla è altissima.
Finisce con Gervinho inforrtunato e sopratutto con uno 0-0 che lascia contento Inzaghi e la sua squadra che con un catenaccio mascherato riesce nel suo intento quello di portare via almeno un punto all’Olimpico.

Totti-scherza-con-Muntar

Totti-scherza-con-Muntar

SVISTA INCREDIBILE

La Roma torna a meno tre dalla Juventus ma non è questo che preoccupa. La mancanza di conclusioni a rete e a differenza della partita col Genoa la mancanza di importanti e copiose azioni da rete fanno si che la squadra non riesce a gonfiare il sacco avversario.
Infine non mancano le recriminazioni perche in alcune situazioni di gioco è mancata la valenza arbitrale e dei suoi collaboratori.
pesa naturalmente il rigore negato nel primo tempo per il fallo di De Jong, nettissimo e difficile da digerire, sopratutto per una svista collettiva dei direttori di gara  che ha dell’incredibile.

Rigore negato alla Roma

Rigore negato alla Roma

DE SANCTIS: “Il Milan ha fatto un’ottima partita. E’ in un buon momento, noi effettivamente potevamo essere forse più lucidi soprattutto dopo l’espulsione di Armero. A quel punto bastava pochissimo per portare a casa il risultato. Non credo che il Milan abbia rubato niente. Resta il rammarico per no aver sfruttato questi 20 minuti di superiorità numerica. Se abbiamo avuto troppi alti e bassi? 36 punti in 16 partite non sono uun bottino da poco considerando che abbiamo avuto la Champions e tantissime difficoltà nella disponibilità della rosa in questi primi quattro mesi. E’ chiaro che nelle ultime due partite casalinghe fare il bottino pieno avrebbe voluto dire essere matematicamente davanti alla Juve, ma la strada è ancora lunga. Adesso recuperiamo energie importanti sperando che poi considerato anche l’impegno di Europa League e sperando di essere sempre in 25 a disposizione dell’allenatore”.

ANNO SOLARE IMPORTANTE

La Roma chiude l’annata calcistica 2014 con uno 0-0 che lascia l’amaro in bocca. Manca ai giallorossi la possibilità di festeggiare la trentesima vittoria annuale, si ferma a 29 che non sono certo poche, la squadra di Garcia come lo scorso anno, dopo aver partecipato alla Champions league e in piena corsa in Europa League ed è saldamente al secondo posto a sole tre lunghezze dalla Juventus. Un annata strepitosa che proseguirà nel 2015, sperando con un intensità uguale o maggiore.
Con queste prospettive colgo l’occasione per augurare a tutti i lettori e alle loro famiglie delle buonissime feste natalizie, con la consapevolezza che la Roma c’è e che sarà ancora protagonista insieme ai suoi sostenitori.
Via dunque alla sosta che farà certamente bene ad una Roma che dovrà ricaricare le batterie che sono sembrate abbastanza scariche anche nella gara odierna.

LA ROMA SI RITIRERA’ A PINZOLO IN TRENTINO

Pinzolo (Tn) prossimo ritiro estivo della AS Roma

Pinzolo (Tn) prossimo ritiro estivo della AS Roma

Torna il ritiro estivo made in Italy, dopo Bad Waltersdorf della scorsa estate, in Austria. La squadra giallorossa verrà ospitata a Pinzolo, dove l’anno scorso aveva lavorato l’Inter. I
La Roma sarà in trentino  pe i primi di  agosto, dopo aver disputato l’International Guinness Cup cui parteciperanno anche Real Madrid e gli ultimi avversari di Champions league il Manchester City.
Pinzolo è situato all’inizio della s.s. 239 di Campiglio che conduce al Passo Campo Carlo Magno. È il maggiore centro della valle ed è situato su una piana prativa fra il Gruppo dell’Adamello ad ovest ed il Gruppo del Brenta ad est.

ROMA-INTER 3-1 IN PRIMAVERA

La Roma elimina l’Inter dalla coppa Italia primavera con un secco 3-1 e troverà sul suo cammino in semifinale  l’Atalanta. Questo il verdetto scaturito a trigoria nel pomeriggio del 20 dicembre. A segno anche lo slovacco Vestenicky, ora nelle fila della Primavera e che sogna di essere riscattato in estate e di giocare al fianco del suo mito Francesco Totti. Il goal del raddoppio che porta la sua firma è un buon viatico per il futuro.Queste le formazioni delle due squadre:
ROMA: Pop; Paolelli, Capradossi, Calabresi, Sammartino; Pellegrini, D’Urso, Adamo; Ferri, Verde, Vestenicky.
A disp.: Marchegiani, Faiella, Belvisi, De Santis E., Marchizza, Ciavattini, Ndoj, Ricozzi, Soleri, Di Livio, Calì, Di Mariano.
All.: De Rossi.
INTER: Radu; Gyanfi, Dimarco, Dabo, Yao Donkor, Palazzi, Dabo, Gnoukouri, Puscas, Baldini, Camara.
A disp.: Costa; Crosato, Pinton, Sciacca, Lomolino, Steffe, Della Giovanna, De Micheli, Romney, Appiah, Rocca, Ventre.
All.: Vecchi
Arbitro: Zanonato di Vicenza.
Assistenti: Oliviero e Cantiani.
Marcatori: 26′ Adamo, 32′ Vestenicky, 73′ Gaston Camara (rig.), 83′  Verde (rig.)
Recuperi: 3′ primo tempo; 4′ secondo tempo.

GARCIA IN PANCHINA COL MILAN PENA SOSPESA HOLEBAS TOLTA LA SQUALIFICA

La Corte sportiva di appello della Figc ha dato ragione alla Roma. Ha sospeso l’esecutività della squalifica di due giornate per il tecnico Rudi Garcia, trasmettendo gli atti alla Procura federale per ulteriori accertamenti.
Accolto invece il ricorso contro la squalifica per un turno del giocatore giallorosso Holebas, che potrà essere in campo contro il Milan.
Questo il comunicato ufficiale:  “Sospesa l’esecutività della squalifica di due giornate inflitta al tecnico della Roma Rudi Garcia per ulteriori accertamenti: la Corte Sportiva d’Appello  impregiudicata ogni valutazione in rito e nel merito e la tutela del contraddittorio, dispone la trasmissione del fascicolo con gli atti tutti disponibili alla Procura Federale, affinché vengano accertati gli accadimenti oggetto di giudizio, acquisite le testimonianze eventualmente occorrenti”.
Accolto il ricorso del club giallorosso avverso la sanzione della squalifica per una giornata effettiva di gara inflitta al calciatore Holebas Jose Lloyd a seguito della gara Genoa-Roma; ridotta da due ad una giornata la squalifica nelle gare di Tim Cup per l’allenatore della Sampdoria Sinisa Milajlovic.
Respinto, infine, il ricorso del Genoa contro la squalifica di tre giornate per il calciatore Diego Perotti”.

 

La Roma nella top 10 di Goggle nel mondo

La Roma nella top 10 di Goggle nel mondo

LA ROMA NELLE 10 SQUADRE PIU’ RICERCATE AL MONDO

AS Roma è nella Top 10 delle squadre di calcio più ricercate al mondo, ad affermarlo è una ricerca del motore Google e lo segnala la stessa società giallorossa con orgoglio tramite il suo profilo di Twitter.
Il marchio giallorosso potrà dunque beneficiare dei tanti ‘followers’ che cliccano alla ricerca di news, foto e video della As Roma.

LA ROMA TROVA IL FEYENOORD DI ROTTERDAM

Il sorteggio dei sedicesimi di finale diUefa Europa League a Nyon ha decretato per la squadra giallorossa il doppio incontro contro gli olandesi del feyenord, con la prima partita da disputare in casa all’olimpico di Roma. Questi tuti gli accompiamenti e le date di andata e riorno
Sorteggio dei sedicesimi (andata19 febbraio 2015 e ritorno 26 febbraio 2015)
BSC Young Boys (SUI) – Everton FC (ENG)
Torino FC (ITA) – Athletic Club (ESP)
Sevilla FC (ESP) – VfL Borussia Mönchengladbach(GER)
VfL Wolfsburg(GER) – Sporting Clube de Portugal (POR)
AFC Ajax(NED) – Legia Warszawa (POL)
Aalborg BK (DEN) – Club Brugge KV (BEL)
RSC Anderlecht(BEL) – FC Dinamo Moskva (RUS)
FC Dnipro Dnipropetrovsk (UKR) – Olympiacos FC (GRE)
Trabzonspor AŞ (TUR) – SSC Napoli (ITA)
EA Guingamp (FRA) – FC Dynamo Kyiv (UKR)
Villarreal CF (ESP) – FC Salzburg (AUT)
AS Roma (ITA) – Feyenoord (NED)
PSV Eindhoven (NED) – FC Zenit (RUS)
Liverpool FC (ENG) – Beşiktaş JK (TUR)
Tottenham Hotspur FC (ENG) – ACF Fiorentina (ITA)
Celtic FC (SCO) – FC Internazionale Milano (ITA)
Il cammino verso la finale di Varsavia
Sedicesimi: sorteggio 27 febbraio 2015, partite 12 e 19 marzo 2015
Quarti: sorteggio 20 marzo 2015, partite 16 e 23 aprile 2015
Semifinali: sorteggio 24 aprile 2015, partite 7 e 14 maggio 2015
Finale: mercoledì 27 maggio 2015 , stadio nazionale di Varsavia

GARCIA NON CI STA

Secondo i fatti descritti in relazione dei collaboratori della procura federale, al rientro negli spogliatoi, il coordinatore degli stewards in servizio nello stadio dichiarava: “al termine della gara mentre insieme ai miei collaboratori tiravo fuori il tunnel di protezione dell’ingresso spogliatoi, venivo aggredito dal tecnico della Roma Rudi Garcia il quale strattonandomi provava a tirarmi uno schiaffo verso il viso, che schivavo senza essere colpito. Subito dopo il sig. Garcia veniva allontanato da persone li presenti. Contemporaneamente un signore con addosso la tuta della Roma a me ignoto strattonava me ed un mio collaboratore, attingendoci anche con uno sputo che colpiva me stesso all’altezza del viso” L’allenatore della Roma, dopo aver ricevuto comunicazione della squalifica da parte del giudice sportivo (stop di due turni) ,ha alzato la voce: “Non accetterò che si cerchi di infangarmi, mi batterò con ogni mezzo per difendermi da questa ingiustizia e da queste menzogne. Denuncio questo intollerabile attacco al mio onore. In seguito alle accuse infondate, che sono state rivolte contro di me, e alla sanzione di cui sono vittima, denuncio questo intollerabile attacco al mio onore e alla mia reputazione. Tutta la mia carriera di calciatore educatore e allenatore testimonia un comportamento esemplare che non è mai venuto meno. Non accetterò che si cerchi di infangarmi attribuendomi gesti aggressivi che non ho commesso, che deploro e che sono contrari alla mia educazione. Mi batterò con ogni mezzo a mia disposizione per difendermi da questa ingiustizia e da queste menzogne”. Interviene anche il presidente del CONI Giovanni Malagò: ”Sapete benissimo che su ogni provvedimento della giustizia sportiva ho una mia opinione, purtroppo, pero’, pubblicamente non la posso esprimere. Certo ci sono delle cose che fanno riflettere”.

TABELLINO

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon (dall’81’ Torosidis), Manolas, Yanga Mbiwa, Holebas; Keita, De Rossi (dal 74′ Destro), Nainggolan; Florenzi (dal 66′ Ljajic), Totti, Gervinho.
A disp.: Lobont, Curci, Somma, Cole, Emanuelson, Strootman, Paredes, Iturbe, Borriello
Allenatore: Garcia
Milan (4-3-2-1): Diego Lopez; Bonera, Mexes, Zapata, Armero; Poli (dall’81’ Muntari), De Jong, Montolivo; Honda (dal 73′ Alex), Bonaventura; Menez (dall’88’ El Shaarawy)
A dips.: Abbiati, Agazzi, Zaccardo, Albertazzi, Essien, Saponara, Niang, Torres, Pazzini.
Allenatore: Inzaghi
Arbitro:Rizzoli
Assistenti: Di Liberatore – Bianchi
Iv Ufficialee: Musolino
Addizionale d’area n.1: Massa
Addizionale d’area n.2: Giacomelli
Ammoniti: Maicon, Florenzi, De Rossi, Destro, De Jong, Mexes
Espulso: 70′ Armero

I RISULTATI

CAGLIARI-JUVENTUS  1-3
 NAPOLI-PARMA  2-0
 SASSUOLO-CESENA  1-1
 ROMA-MILAN  0-0
 VERONA-CHIEVO  0-1
 TORINO-GENOA  2-1
 FIORENTINA-EMPOLI  1-1
 SAMPDORIA-UDINESE  2-2
 ATALANTA-PALERMO  3-3
 INTER-LAZIO  2-2

CLASSIFICA SERIE A

 JUVENTUS  39
 ROMA  36
 NAPOLI  27
 SAMPDORIA  27
 LAZIO  27
 GENOA  26
 MILAN  25
 FIORENTINA  24
 UDINESE  22
 PALERMO  22
 INTER  21
 SASSUOLO  20
 VERONA  17
 EMPOLI  17
 TORINO  17
 CHIEVO  16
 ATALANTA  15
 CAGLIARI  12
 CESENA  9
 PARMA (1 punto penalizzazione)  6

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts