Essentials

Meta

Pages

Categories

Champions league: CSKA Moschow-AS ROMA 1-1

Quinta gara di Champions league 2014-15
Seconda gara del girone di ritorno
Mosca, Martedì 25 novembre 2014
Stadio Arena Chimki ore 18,00
Cska Moschow-Roma 1-1

La punizione dell'eterno Totti vale il vantaggio

La punizione dell’eterno Totti vale il vantaggio

A QUINDICI SECONDI DALLA QUALIFICAZIONE

Nel titolo del servizio si nasconde tutta l’amarezza dei tifosi e della squadra giallorossa, che a quindici secondi dalla fine, con un papocchio difensivo, ha rinunciato alla qualificazione matematica con una giornata di anticipo, rimandandola, Manchester city permettendo, nell’ultima giornata del girone, con la partita all’olimpico proprio contro i rivali inglesi.
La beffa di Mosca crea tantissimo rammarico per come si è sviluppata la partita, con due grosse occasioni firmate Ljajic e Nainggolan entrambe vanificate.Ecco che una Roma che si abbassa troppo subisce gli ultimi assalti dei moscoviti che ci credono fino alla fine e proprio alla fine arriva il pareggio impensabile per come si era disposta la Roma in campo in tutta la partita e per le quasi nulle possibilità lasciate agli avversari, incapaci di affondare una Roma solida e ben congeniata.

Francesco Totti e l'abbraccio dei compagni

Francesco Totti e l’abbraccio dei compagni

TOTTI SEMPRE LUI FA GALLEGGIARE UNA BUONA ROMA

Il “vecchietto” della Roma fa parte di una razza terribile che ti fà incendiare l’orgoglio e produce sensazioni ineguagliabili. La punizione che vale la vittoria fino al 92′ e 45” è un tiro imparabile che s’insacca imparabilmente. Il pallone-proiettile viaggia oltre 100 Km. all’ora, la rabbia e la voglia impressa alla sfera è ineguagliabile. C’è dentro tutto l’amore che il capitano seguita a riversare verso la sua amatissima squadra, come una fonte senza rubinetto che seguita a versare milioni di litri d’acqua senza interruzioni.

Il tiro di Totti gonfia il sacco

Il tiro di Totti gonfia il sacco

GARCIA: IL DESTINO NELLE NOSTRE MANI

“Qualsiasi cosa succede a Manchester, dobbiamo vincere l’ultima partita per passare nel girone. Abbiamo il destino nella mani, era anche il nostro obiettivo.
Peccato perché a parte un’uscita di De Sanctis non ricordo il Cska pericoloso in nessuna occasione.
Senza quel gol forse saremmo già agli ottavi, ma niente è perso. Abbiamo avuto due occasioni con Ljajic e Nainggolan per chiudere la partita,  sono un po’ deluso per questo motivo pareggiare fuori casa non è mai un male, ma per come è arrivato questo risultato sono un po’ deluso.
Tutti hanno detto che eravamo ospiti di questo gruppo e infatti ci giocheremo la qualificazione alla sesta partita. Dovremo solo pensare a vincere”
Come ha affermato Garcia la situazione per il passaggio del turno è in bilico per quindici secondi, il tempo che è servito per subire il pareggio sul filo di lana.
Nel match di Manchester gli inglesi a sorpresa hanno la meglio sul Bayern per 3-2 dopo la sciagurata espulsione di Benatia ad inizio gara che lascia i tedeschi in dieci per tutto il resto dell’incontro. Ora il City raggiunge Roma e CSKA a quota cinque e la Roma resta la favorita anche se per non rischiare deve cercare la vittoria contro gli inglesi. Le possibilità di passaggio del turno apre uno scenario vasto e mutevole a seconda dei risultati, uno dei quali lo 0-0 tra Roma e M.City, potrebbe arridere ai capitolini.
A quindici secondi dalla fine dove tutto si poteva concludere, ora si inizia da capo! La Roma dev ripartiore dalle sue incertezze e dai suoi errori per non compromettere una stagione che ancora la vede grande protagonista!

LA ROMA SI QUALIFICA SE:

Se vince contro il Manchester City , indipendentemente dal risultato di Bayern Monaco-Cska Mosca.
Se i capitolini pareggiassero 0-0 e i russi non vincessero in Baviera (doppio confronto pari con iL Manchester, ma più gol segnati in trasferta).
La Roma si qualificherebbe con un pareggio (ininfluente il numero delle reti segnate) qualora finisse in parità anche tra Bayern e Cska: per la classifica avulsa, infatti,la squadra giallorossa passa perché le altre due squadre hanno fatto punti con il Bayern Monaco, esclusa dal conteggio perché qualificata come prima.

TABELLNIO

Cska Mosca (4-2-3-1): Akinfeev; Mario Fernandes , V. Berezutski, Ignashevich, Schennikov, Natcho, Cauna (19′ st Milanov); Dzagoev, Musa (35′ st Tosic), Eremenko, Doumbia.
A disposizione: Chepchugov, Nababkin, Efremov, Chernov, Vitinho.
Allenatore: Slutsky
Roma (4-3-3): De Sanctis; Florenzi, Manola, Astori, Holebas, Keita, De Rossi, Nainggolan (38′ st Strootman); Gervinho (32′ st Iturbe), Totti, Ljajic (40′ st Pjanic.
A disposizione: Skorupski, Cole, Somma, Destro.
Allenatore: Garcia.
Arbitro: Brych (Ger)
Marcatori: 43′ Totti , 93′ st Berezutski
Ammoniti: Berezutski, Dzagoev, Schennikov
Espulsi: nessuno

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts