Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Verona 2-0

Quinta  giornata di campionato
Stagione 2014-2015
Roma: Stadio Olimpico
Sabato 27 settembre ore 18,00
Roma-Verona 2-0

La rete di Florenzi 1-0

La rete di Florenzi 1-0

ANCORA  VITTORIA NEL GIORNO DEI TRENTOTTI

Un’altra bella vittoria, perchè sofferta, perchè lascia la Roma sempre vincenre, perchè resta in testa alla classifica, perchè, nonostante le defezioni, dimostra la validità del gioco e la forza della squadra.
Si parte con i festeggiamenti a Francesco Totti (ci uniamo ancora anche noi dell’Almanacco), in ogni settore i tifosi hanno festeggiato il capitano, bersagliato da una grande valaga meritatissima di auguri nel corso della settimana. Totti festeggiato, fortunato di avere tantissimi tifosi intorno, altrettanto sfortunato in campo con un palo ed una traversa che gli negano la soddisfazione più bella da calciatore.
“Un capitano, c’è solo un capitano…” grida l’Olimpico intero quando viene richiamato da Garcia, Totti saluta e ringrazia.

MAXI CATENACCIO VERONESE

Il Verona, che vanta alcune assenze importanti, guidato da Mandorlini opera per tutta la gara un blocco difensivo di proporzioni gigantesche, sopratutto per l’ampio minutaggio in cui dieci undicesimi della squadra si sono sistematicamente piazzati dietro la linea del pallone.
La Roma non ha trovato nel primo tempo quegli spazi che l’avrebbero lanciata verso la porta avversaria anche se era, minuto dopo minuto, imbarazzante la difesa veneta.
La squadra di Garcia si interstardisce a cercare la via del goal per vie centrali dove Mandorlini ha eretto il muro e i passaggi filtranti al 90% terminano tra le gambe dei difensori. Il gioco si allarga poco sulle fasce e il Verona sembra tenere bene la spinta giallorossa.
Eppure con spazi così chiusi Totti riesce a deviare una palla da meno di un metro ma il palo dice no. Poi l’occasionissima di Destro che, lasciato solo, si eleva colpisce di testa ma non centra per poco il bersaglio da facile posizione.
Il Verona sfrutta le poche giocate in contropiede ed esalta De Sanctis che compie una bellissima parata sotto la curva sud.
Una nota a favore di Manolas, leader indiscusso della difesa giallorossa. E Benatia? Chi?………

FLORENZI SBLOCCA SENZA ABBRACCI ALLA NONNA

La ripresa si apre con la Roma che velocizza il gioco, rispetto alla prima parte di gara e Maicon, preciso nella percussione sulla fascia destra, sbaglia l’ultimo passaggio centrando troppo verso la porta con i compagni pronti alla stoccata qualche metro più dietro.
La curva sud alza la voce, s’ale il tifo, sale la tensione perchè Totti trova le mani del giovane portiere avversario e la traversa a dire no alla rete.
Con gli innesti di Gervinho e Florenzi, messi al posto giusto al momento giusto, la difesa veneta non lucida va in difficoltà difronte la velocità degli avversari.Batti e ribatti la palla buona arriva a Florenzi che senza pensarci, di prima intenzione, scaglia un rasoterra alla sinistra del portiere veneto, cogliendo l’angolo giusto e facendo esplodere l’Olimpico giallorosso.

Il tiro di Destro che realizza il 2-0

Il tiro di Destro che realizza il 2-0

DESTRO SUPEREUROGOAL

Il Verona, nonostante l’ingresso di Toni, non regge alla pressione romanista e, pur cercando l’offensiva, deve cercare di tamponare le volate di Gervinho.
All’improvviso poi dalla tre quarti campo Destro controlla con il petto, tira da manuale e la palla sorprende l’estremo veronese e s’insacca per il delirio dello stadio ed i complimenti di tutti i compagni.
Veramente una rete di ottima fattura che chiude l’incontro e per la statistica ricopia nel tabellino i nomi degli attaccanti che avevano realizzato le marcature contro il Cagliari. Cambia l’ordine dei fattori, ma il risultato non cambia, un altro 2-0, anche se meno facile di quello realizzato ai sardi.
Anche in questa occasione sono bastati undici minuti per chiudere l’incontro.

Super eurogoal di Destro da oltre 40 metri

Super eurogoal di Destro da oltre 40 metri

 TABELLINO

30′ st. Florenzi, 41′ s.t. Destro
ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, Yanga-Mbiwa, Cole; Pjanic, Keita, Nainggolan (38’st Paredes); Ljajic (12’st Gervinho), Totti (21’st Florenzi), Destro. A disposizione: Skorupski, Lobont, Somma, Calabresi, Torosidis, Holebas, Emanuelson, Sanabria, Verde.
Allenatore: Garcia.
VERONA (4-3-3): Gollini; Sorensen, Moras, Marques, Brivio; Obbadi (42’pt Campanharo), Tachtsidis, Ionita; Gomez, Nene’ (26’st Toni), Jankovic (38’st Valoti). A disposizione: Ferrari, Salvetti, Rodriguez, Luna, Gonzalez, Cappelluzzo, Saviola, Nico Lopez. Allenatore: Mandorlini.
Arbitro: Russo di Nola.
Marcatori: 75′ Florenzi, 86′ Destro.
Spettatori 40.000.
Ammoniti: Nene’, Manolas, Keita.
Angoli: 10-2 per la Roma
Recupero: 1’primo tempo; 3′ secondo tempo.

 

I RISULTATI

 ROMA-VERONA  2-0
 ATALANTA-JUVENTUS  0-3
 SASSUOLO-NAPOLI  0-1
 TORINO-FIORENTINA  1-1
 INTER-CAGLIARI  1-4
 CESENA-MILAN  1-1
 CHIEVO-EMPOLI  1-1
 GENOA-SAMPDORIA  0-1
 UDINESE-PARMA  4-2
 PALERMO-LAZIO  0-4

CLASSIFICA SERIE A

 ROMA  15
 JUVENTUS  15
 UDINESE  12
 INTER  11
 SAMPDORIA   8
 VERONA   8
 MILAN   8
 GENOA   7
 FIORENTINA   6
 NAPOLI   6
 ATALANTA   5
 TORINO   5
 CESENA   5
 PALERMO   4
 LAZIO   4
 PARMA   4
 CHIEVO   3
 SASSUOLO   3
 EMPOLI   3
 CAGLIARI   3

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts