Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Verona-Roma 1-3

Ventunesima  giornata di campionato
Stagione 2013-2014
Verona: Stadio Bentegodi
Domenica 26 gennaio ore 12,30
Verona-Roma 1-3

Ljajic porta in  vantaggio la Roma

Ljajic porta in vantaggio la Roma

ROMA MENO SEI DA JUVENTUS E NAPOLI JERVINHO STREPITOSO

La Roma strapazza la squadra rivelazione del campionato, quella meno attesa che, nonostante le ultime uscite non positive, ha messo in difficoltà fior di avversari.
Ebbene proprio i giallorossi sono stati quelli che hanno tolto sei punti su sei ai veneti.
La squadra di Garcia ha dismostyrato al Bentegodi la solidità dell’impianto  capace di mantenere il possesso del gioco per oltre i tre quarti dell’incontro e subendo poco nulla, con il goal gialloblù che è stato l’unico regalo concesso dalla difesa giallorossa.
La favola di Totti continua con un rigore ben calciato, anche se ininfluente ai fini del risultato.
La Roma lancia un segnale al campionato, sia con chi la precede che con chi la segue. Sei i punti di vantaggio su chi segue, il Napoli (1-1 casalingo col Chievo), e chi precede (Juventus 1-1 in trasferta con la Lazio).

Totti in panca soddisfatto della sua Roma

ROMA IN VANTAGGIO NEL PRIMO TEMPO

Una rete di Ljajic allo scadere dei primi 45′ minuti ha rotto gli equilibri tra Verona e Roma dopo una gara molto tattica.
Garcia tiene in panca giocatori del calibro di Totti e Pjanic, al centro del mercato del Paris Saint Germain che lo vorrebbe acquistare. Netto il rifiuto della società capitolina che a proposito ha emesso anche un comunicato in cui dichiara l’incedibilità del calciatore, nonostante la proposta vantaggiosa dei francesi.I giallorossi hanno fatto la partita per tutto l’arco del primo tempo ma la squadra di Mandorlini si è praticamente chiusa a riccio ed in diverse occasioni si è posta con tutti i suoi effettivi dietro la linea della palla. Toni unico riferimento offensivo è stato controllato a meraviglia da Benatia che lo ha annullato, dimostrando ancora una volta le sue doti e capacità, nonostante un attacco influenzale durante la settimana che lo ha indebolito.
Le occasioni, due principali, sono entrambe ad appannaggio dei capitolini.
La prima capita a Ljajic che riprende al limite una respinta della difesa veneta ed alza da buona posizione. Destro tenta la girata in area ma perde l’equilibrio al momento del tiro ed il portiere non ha problemi. Maicon fa tutto bene sulla fascia destra ma pecca nella finalizzazione dell’azione.
Quando il Verona si apre e tenta la sortita offensiva la Roma ha i giusti spazi per cercare di far sua la partita.
Gervinho che svaria dal centro a sinistra sembra imprendibile e la rete nasce grazie ad una sua percussione in grandissima velocità. La sua percussione fa sbandare la retroguardia di Mandorlini e il suo appoggio trova in buona posizione Ljajic che gira in rete il goal del vantaggio romanista.
Esplodono di gioia i tantissimi tifosi giallorossi al seguito della squadra che spengono i cori degli ultrà locali assiepati fuori il Bentegodi, visto il divieto di accedere allo stadio, dopo i buu razzisti per i giocatori napoletani.

NELLA RIPRESA ROMA DILAGA RIGORE A RISULTATO ACQUISITO

Inizia male il secondo tempo con l’unica leggerezza di Castan che perde un pallone che poteva tranquillamente mandare via lontano. Sfortunato perchè sul prosieguo dell’azione Halfredsson trova l’angolo e De Sanctis è battuto anche grazie al terreno che fà compiere due strani rimbalzano che mettono Ko l’estremo difensore capitolino.
La Roma, che è raggiunta e che fà gioire tifosi del Napoli e Juventus, giustamente interessati e quelli della Lazio (a -22)??, la squadra non si scompone e non si deprime.
Il Bentegodi anti-Roma è gasato ma la squadra non si fà intimorire. Strootman guida il centrocampo sradica palloni, Pjanic subentra a Nainggolan ammonito (salterà Roma-Parma), mentre poco dopo Totti entra in campo a sostituire uno spento Destro.

Stoccata di Gervinho la Roma torna sopra nel punteggio

Stoccata di Gervinho la Roma torna sopra nel punteggio

SUPERDECISIVO GERVINHO

Oltre tutti questi movimenti sugli scudi sale ancora Gervinho che in area di Rigore, dopo tentativi andati a vuoto dei suoi compagni, dalla sinistra in area si accentra supera in orizzontale la lentezza dei suoi controllori e colpisce con decisione gonfiando il sacco per l’1-2 che riporta in vantaggio la Roma.
Ma non finisce qui perchè dopo un’altra conclusione del solito Halfredsson i capitolini tornano nuovamente al goal.
Torosidis si propone dopo un’azione personale in area  veneta e qui affrontato e colpito sul piede di appoggio fà indicare all’arbitro il calcio di rigore.

Totti realizza dal dischetto

Totti realizza dal dischetto

TOTTI NON PERDONA SALE A 287

Totti, da poco in campo, è pronto a trasformare in maniera impeccabile chiudendo in pratica un incontro che la Roma ha dominato e rinpinguendo il proprio bottino personale fatto di record dopo record: 232 reti nel campionato italiano, tutte con l’AS Roma; 287 reti in tutte le manifestazioni sempre con l’AS Roma unica sua squadra e 5 nell’attuale campionato.
C’è un pizzico di rammarico nel capitano giallorosso per la traversa colpita in una delle ultime azioni dell’incontro che poteva regalare al campione del mondo la doppietta personale.

LA SETTIMANA DA ROMA-LIVORNO A VERONA-ROMA

Stadio semivuoto o pieno di lazial-juventini?

Stadio semivuoto o pieno di lazial-juventini?

TORNA IN SCENA: “PERDIAMO PER DANNEGGIARE LA ROMA”

Come se non si fosse oltrepassato il confine del ridicolo, torna in scena un film già visto nel 2010 dal titolo Lazio-Inter: siamo autolesionisti, proponendosi come terza squadra di Milano. Vinto l’oscar dell’imbecillità, a parere unanime di tutti gli addetti ai lavori e da parte delle altre tifoserie ora si tenta il bis.
Dopo il primo turno di ritorno del campionato si inizia il secondo e all’Olimpico scende la Juventus, rivale della Roma in campionato.
Sulle varie emittenti locali e sui social network è partita l’ennesima iniziativa anti-Roma: Tifiamo Juventus perchè se la Lazio pareggiasse o battesse i campioni d’Italia, si farebbe un favore alla Roma nella corsa scudetto. Quindi i tifosi laziali tutti contro la Lazio, stavolta c’è in ballo la possibilità di essere la terza squadra di Torino. Per fortuna non tutti i tifosi della Lazio sono uguali e al di là di una sana rivalità in molti sono veramente affezzionati ai propri colori e non desiderano venderli al miglior acquirente.
La squadra in ogni caso non ha ascoltato le volontà perverse di una parte dei suoi tifosi ed ha ottenuto un meritato pareggio in campo fermando la striscia di vittorie consecutive della Juventus. Questo dovrebbe inorgoglire i tifosi laziali e non l’invidia nei confronti dei rivali cittadini che li rende molto provinciali.

CHIUSA CURVA DEL VERONA AL BENTEGODI

La corte di giustizia della Federcalcio ha respinto il ricorso presentato dall’Hellas Verona in merito all’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva Sud” privo di spettatori (sanzione sospesa ai sensi dell’art. 16 n.2 bis C.G.S.) e l’ammenda di € 7.000,00 inflitte a seguito della gara Verona-Napoli del 12 gennaio scorso.

USCITA VERONA NORD SOLO PER TIFOSI ROMANISTI

L’AS Roma informa i propri tifosi che “La Questura di Verona ha predisposto quale uscita autostradale per la tifoseria ospite il casello di Verona Nord. In prossimità della stessa verrà allestita un’area di transito dedicata esclusivamente alla tifoseria romanista da dove, seguendo le indicazioni dei funzionari delle forze dell’ordine presenti, sarà possibile raggiungere il settore ospiti dello stadio Bentegodi, dove verrà allestita un’area di parcheggio vigilato e protetto solo per la tifoseria ospite. AS Roma pertanto, raccomanda a tutti i propri tifosi in possesso di regolare biglietto acquistato con le modalità precedentemente comunicate, di attenersi alle suddette disposizioni”.

PAREGGIO INTERNO DEL NAPOLI ESTERNO PER LA JUVE

La corsa Champions league trova un parziale stop per il Napoli che si fà fermare da un Chievo ordinato e anzi rischia la sconfitta con la gara recuperata solo nel fianale grazie ad un pasticcio dell’estremo difensore clivense. La Roma prima di giocare a Verona è ora avanti di tre lunghezze dai partenopei, ultimi due pari nelle ultime due gare disputate. Con lo stesso punteggio la Juventus pareggia con la Lazio in trasferta ma giocando per oltre un ora con un uomo in meno per la giusta espulsione di Buffon.

CRESCENZI AL NOVARA BORRIELLO AL WEST HAM

Il sito del Novara calcio fà presente che : “E’ tornato in Azzurro il terzino Alessandro Crescenzi. La passata stagione, da gennaio, ha vestito la maglia del Novara Calcio in 20 circostanze realizzando anche una rete contro il Crotone. In questa prima parte di stagione Crescenzi ha giocato con la casacca dell’Ajaccio in Ligue 1, la Serie A francese”. Altra partenza importante quella di Borriello in prestito agli inglesi del west Ham. Il calciatore al momento di saluti ha scritto: ” “Un saluto a tutti i tifosi della @Official ASRoma…sono stati mesi fantastici…coronati da un bellissimo record…grazie a tutti voi”. Questo il comunicato dell’AS Roma:” L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto con il West Ham United F.C., il contratto per la cessione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Borriello, sino al 30 giugno 2014, a fronte di un corrispettivo di 0,7 milioni di euro”.

LA SETTIMANA DA ROMA-LIVORNO A VERONA-ROMA

Bastos nuovo laterale romanista

Bastos nuovo laterale romanista

TIFOSI SALUTANO L’ARRIVO DI BASTOS

Domenica 19 gennaio 2014 Bastos è arrivato a Roma poco dopo le 19,oo, era da poco conclusa la gran parte delle gare di campionato dell’avvio del girone di ritorno. “Sono molto, molto felice di giocare qui: forza Roma!”. Queste le prime ed uniche parole pronunciate sul suolo romano. Ad attenderlo ha trovato una calorosa sciarpata giallorossa, con i tifosi che lo hanno salutato,con cori ripetuti, cui ha risposto con ampi sorrisi ed il pollice alzato all’insù.
Firmerà il contratto con la Roma anche sa saranno da valutare le condizioni relative alla rottura della mano sinistra, occorsa nel campionato degli Emirati Arabi.  Tra i primi a dargli il benvenuto, anche se su Twitter l’amico Pjanic:”Benvenuto a Bastos: amico mio di nuovo insieme per altre grandi partite!! A Roma ti troverai molto bene”.
Michel Bastos, indosserà la maglia numero 20, che era sulle spalle di Perrotta. Quando lo ha saputoha dichiarato che per lui era un onore giocare con la maglia di un campione del mondo. Per quanto riguarda il suo infortunio è stata valutata la frattura all’avambraccio sinistro che risulta in avanzato stato di consolidazione, ed è stato deciso che potrà tranquillamente allenarsi con un tutore prima dell’esordio che i più gettonano in Roma-Parma, di campionato.
Chiudiamo il tutto Bastos, minuto per minuto con il comunicato ufficiale che ha emesso la Roma: “L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto con l’Al Ain Football Club il contratto per l’acquisizione a titolo temporaneo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Bastos, per la restante durata della stagione sportiva in corso, a fronte di un corrispettivo di 1,1 milioni di euro. L’accordo prevede il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2014/2015, per un valore di 3,5 milioni di euro”.

Il Goal di Burdisso a Salonicco

Il Goal di Burdisso a Salonicco

BURDISSO SALUTA LA ROMA APPRODA AL GENOA

Nicolas Burdisso lascia Roma e la Roma. Dalla tarda serata del 22 gennaio 2014, nel mercato di riparazione, diventa un giocatore del Genoa. Il club rossoblu, ha chiuso con la Roma la trattativa per il trasferimento del difensore argentino a titolo definitivo. Per il giocatore un anno e mezzo di contratto. Burdisso è già in campo per il primo allenamento con i suoi nuovi compagni. Proprio contro il Genoa Burdisso aveva esordito con la maglia della Roma.
Questo il comunicato ufficiale della società: Ecco il comunicato della Roma: “AS Roma SPA comunica di aver sottoscritto il contratto con il Genoa Cricket and Football Club per la cessione a titolo definitivo di Nicolas Burdisso” Segue il saluto dell’AS Roma al calciatore: “Cinque stagioni passate insieme: grinta, passione ed emozioni…grazie Nicolas! Buena suerte!”.
Un altro ex giallorosso OSVALDO non vive momenti felici in Inghilterra. Il Southampton ha deciso di sospenderlo per due settimane a seguito di un comportamento scorretto del giocatore tenuto durante l’allenamento.”Il club ha agito in modo rapido e adeguato di fronte a quella che considera una violazione delle regole di condotta dei suoi giocatori”, rende noto il il Southampton.

DAGLI USA PARLA IL PRESIDENTE PALLOTTA

James Pallotta riprende sul sito della Raptor, di cui è azionista, una sua intervista in cui afferma, tra l’altro che il calcio italiano è morto.. Questi i contenuti: “Ci piacerebbe avere partner in diverse parti del mondo. Se avessimo un partner in Asia, vorremmo uno in grado di esportare il nostro marchio. Per la Roma siamo stati in grado di acquisire la squadra a un basso prezzo, il valore del nostro club crescerà più velocemente rispetto a quello delle società americane.
Sogno di vincere la Champions League e di tuffarmi in una fontana romana con i tifosi alzando al cielo il trofeo.” Sul Fair play afferma:”Le regole del Fair Play non sono nella cultura europea. Il controllo sugli stipendi è una cosa sconosciuta. Ma il fair play offre una scusa ai dirigenti in lotta con i propri tifosi che chiedono di spendere altri soldi per acquistare nuovi calciatori”.

BALZARETTI OPERAZIONE RIUSCITA 6/8 SETTIMANE AL RIENTRO

Sulle condizioni del giocatere Federico Balzaretti match winner del derby, la Roma ha diramato due comunicati  ufficiali: “Dato il persistere della sintomatologia dolorosa, Federico Balzaretti è stato sottoposto ad un ulteriore consulto specialistico negli Stati Uniti. Ai fini di un più rapido recupero, il calciatore, in accordo con società e staff sanitario, verrà sottoposto nelle prossime ore ad intervento chirurgico in day surgery per una piccola Sports Hernia a sinistra, presso l’University of Massachusetts Boston – Federico Balzaretti nella giornata odierna è stato sottoposto ad intervento chirurgico di Sports Hernia. L’intervento è perfettamente riuscito e la prognosi è di sei/otto settimane.

PICCHIATI GLI STEWARD

Un’aggressione in piena regola quella subita nella serata di sabato nei pressi dell’Olimpico dove una quindicina di individui hanno aggredito sette steward all’altezza dell’obelisco, malmenando anche una donna nel gruppo. La polizia sta indagando sull’episodio avvenuto.

ROMA 25MILA EURO DI MULTA PER COLPA DI POCHI

Propabilmente qualcuno allo stadio non riesce a mantenere un minimo di contegno, forse la voglia di mettersi in mostra (in negativo), quella di primeggiare o chissà cosa altro fatto stà che la società che i tifosi amano ha subito una nuova salata sanzione per alcuni elementi. Questo il comunicato che spiega quanto accaduto nel corso di Roma-Livorno: “Il Giudice Sportivo ha sanzionato i giallorossi: “per avere suoi sostenitori, al 15° e 16° del primo tempo, indirizzato verso i calciatori della squadra avversaria alcuni fasci di luce-laser; per avere inoltre i suoi sostenitori, nel corso del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un petardo ed un bengala; sanzione attenuata ex art. 14, n. 5 in relazione all’art. 13 lettera a) e b) CGS; per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza; per avere infine, nel corso della gara, un componente della panchina con funzione di allenatore in seconda, fatto uso reiteratamente di una apparecchiatura rice-trasmittente (Regola n. 4 del Regolamento del giuoco del calcio); con recidiva specifica reiterata; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”.

TABELLINO

VERONA (4-3-3) Rafael; A. Gonzalez, Marques, Maietta (dal 39′ p.t. Donadel), Cacciatore; Romulo, Donati (dal 38′ s.t. Longo), Hallfredsson; Iturbe, Toni, J. Gomez (dal 23′ s.t. Martinho).
A disposizione: Nicolas, Borra, Cacia, Jankovic, Cirigliano, Donsah, Sala.
All. Mandorlini.
ROMA (4-3-3) De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Torosidis; Nainggolan (dal 15′ s.t. Pjanic), De Rossi, Strootman; Gervinho, Destro (dal 31′ s.t. Totti), Ljajic (dal 19′ s.t. Florenzi).
A disposizione: Lobont, Skorupski, Dodò, Marquinho, Jedvaj, Romagnoli, Taddei, Mazzitelli, Ricci.
All. Garcia.
Arbitro: Mazzoleni
Assistenti Paganessi-Iori
Quarto uomo:Preti
Addizionali di porta: Rocchi-Pinzani
Marcatori: Ljajic (R) al 46′ p.t., Hallfredsson (V) al 4′ s.t., Gervinho (R) al 15′ s.t., Totti (R) su rigore al 7′ s.t.
Ammoniti: Romulo, Hallfreddson, Marques, Nainggolan e Destro
Spettatori: 7727
Incasso: 189013 euro
Abbonati: 16129 abbonati

I RISULTATI

NAPOLI-CHIEVO 1-1
LAZIO-JUVENTUS 1-1
VERONA-ROMA  1-3
CAGLIARI-MILAN  1-2
INTER-CATANIA 0-0
LIVORNO-SASSUOLO  3-1
PARMA-UDINESE  1-0
SAMPDORIA-BOLOGNA  1-1
TORINO-ATALANTA  1-0
FIORENTINA-GENOA 3-3

CLASSIFICA

 JUVENTUS  56
 ROMA  50
 NAPOLI  44
 FIORENTINA  41
 INTER  33
 VERONA  32
 PARMA  32
 TORINO  32
 LAZIO  28
 MILAN  28
 GENOA  27
 ATALANTA  24
 SAMPDORIA  22
 CAGLIARI  21
 UDINESE  20
 CHIEVO  18
 BOLOGNA  18
 SASSUOLO  17
 LIVORNO  16
 CATANIA  14

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts