Essentials

Meta

Pages

Categories

Coppa Italia: Roma-Sampdoria 1-0

Coppa Italia 2013-2014
Ottavi di finale
Roma: Stadio Olimpico
Giovedi 9 gennaio 2014 ORE 18,00
RomaSampdoria 1-0

Roma-Sampdoria 1-0 insacca Torosidis

Roma-Sampdoria 1-0 insacca Torosidis

ESORDIO A SORPRESA DI NAINGGOLAN

Nella settimana che vede la Roma contrapposta alle due genovesi, la Sampdoria in Coppa Italia ed il Genoa in Campionato, i giallorossi iniziano la Coppa nazionale con due grandi sorprese. La prima di Nainggolan in campo dal primo minuto a sorpresa, almeno inizialmente, perchè la sua presenza in campo è legata alla cessione sempre a sorpresa di Bradley che approda al Toronto per l’eccezionale cifra di sette milioni di euro, con un ottimo lavoro di Sabatini, dietro le quinte.

Fiorillo il migliore dei suoi

Fiorillo il migliore dei suoi

GRANDE PRIMO TEMPO FIORILLO PARA TUTTO

La Roma era attesa all’Olimpico dopo la prima sconfitta stagionale contro la Juventus e si attendeva la prestazione senza macchie che facesse da contraltare al boccone amaro domenicale.
In effetti contraccolpi non ci sono stati e la Roma ha giocato i rimi 45 minuti come un rullo compressore. Subito in vantaggio con Torosidis che a porta vuota insacca con destro oltre la linea di porta che osserva. L’azione parte con il cross di Dodò, Fiorillo respinge il tocco ravvicinato di Destro e Torosidis, come detto,  sul secondo palo mette dentro. Esplodono i ventimila giallorossi sugli spalti e aver sbloccato il risultato mette le ali ai piedi ai capitolini che sfiorano a ripetizione la seconda rete. Prima Ljajic dalla sinistra mette in luce Fiorillo che devia sopra la traversa, quindi l’estremo blucerchiato è strepitoso in una doppia parata, la seconda delle quali a meno si un metro sulla botta violentissima di Florenzi apparsa ai più imparabile.
La Roma controlla bene ed anche l’esordio del portiere polacco è positivo.
Nainggolan ha l’occasione per raddoppiare ma ancora Fiorillo dice no.
Finisce 1-0 ma l’estremo difensore doriano è il migliore in campo.

Torosidis sommerso dagli abbracci dopo la rete-qualificazione

Torosidis sommerso dagli abbracci dopo la rete-qualificazione

OBIETTIVO CENTRATO

Alla fine l’obiettivo è stato centrato e questo è quello che la Roma di Garcia cercava. La partita in effetti anche nella ripresa non ha avuto storia e propabilmente poteva chiudersi prima ma Gervinho prima e Ljajic dopo hanno peccato di egoismo e gli scatti di Destro, in posizione favorevole, sono stati vani.
Quando i giallorossi hanno abbassato il baricentro la Sampdoria ha messo fuori la testa ma il portiere romanista Skorupski (all’esordio) non ha corso seri guai e quando è stato chiamato all’intervento si è dimostrato pronto. Dall’altra parte sugli scudi fiorillo che ha evitato agli ospiti un passivo consistente.
La Roma torna alla vittoria e convince,  specialmente nel primo tempo, Garcia opera il turn over e mette minuti nelle gambe di Nainggolan che inizia a dialogare con i compagni di squadra. Tutto sommato un pomeriggio/serata positivo e se si vuole trovare il pelo nell’uovo suona storta l’ammonizione ricevuta da Nainggolan all’esordio.

Goal qualificazione sotto la curva sud

Goal qualificazione sotto la curva sud

DI NUOVO ROMA-JUVENTUS

La Roma la Coppa la vuole vincere e per farlo deve far sue tutte le gare che la separano dalla stella. Nel sorteggio la fortuna non è stata alleata dei giallorossi perchè nel prossimo turno avranno di fronte proprio i bianconeri campioni d’Italia, che la Coppa Italia l’hanno vinta nove volte come la Roma.
A preoccuparsi del prossimo turno il 21 gennaio sarà anche la Juventus che ha di fronte la squadra che finora ha perso solo lo scontro diretto e nulla più.

BRADLEY SALUTA ROMA PER IL TORONTO

Il calciatore giallorosso saluta la capitale e la maglia giallorossa. E’ ormai ufficiale il passaggio al Toronto sulla base di circa 7 milioni di euro più eventuali bonus legati ad amichevoli fra le due società. Al calciatore contratto di sei anni a circa 3 milioni di euro netti a stagione. Complimenti a Sabatini per il suo operato che conferma la sua professionalità e competenza mista ad una grande conoscenza del calcio sudamericano e non solo.

IL TABELLINO

ROMA (4-3-3): ): Skorupski; Torosidis, Burdisso, Castan, Dodò (dal 47′ s.t. Benatia); Taddei, De Rossi, Nainggolan (dal 24′ s.t. Strootman); Florenzi (dal 31′ s.t. Gervinho), Destro, Ljajic.
A disposizione: De Sanctis, Lobont, Jedvaj, Maicon, Marquinho, F. Ricci, Totti.
Allenatore: Garcia.
SAMPDORIA (4-2-3-1): Fiorillo; Rodriguez, Salomon, Fornasier, Castellini; Obiang, Maresca (dal 35′ s.t. Gentsoglou); Bjarnason (dal 44′ s.t. Gavazzi), Sansone, Wszolek; Pozzi (dal 15′ s.t. Petagna).
A disposizione: Da Costa, Costa, Renan, Mustafi, Berardi, Barillà, Poulsen, Eramo, Soriano.
Allenatore: Mihajlovic.
Arbitro: Tommasi
Assistenti: Paganessi – De Luca
IV Uomo: Tagliavento
Marcatore: 6′ Torosidis
Spettatori 20.493
Incasso 314.077 euro.
Ammoniti Obiang, Nainggolan, Rodriguez.
Angoli: 8-6 perla Roma.
Recuperi: 0′ primo tempo; 3′ secondo tempo

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts