Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Milan-Roma 2-2

Sedicesima  giornata di campionato
Stagione 2013-2014
Roma: stadio Meazza ore 20,45
Lunedi 16 Dicembre 2013
Milan-Roma  2-2

DESTRO PORTA IN VANTAGGIO LA ROMA NEL PRIMO TEMPO

DESTRO PORTA IN VANTAGGIO LA ROMA NEL PRIMO TEMPO

POCO CINICA MA IMBATTUTA

Una Roma due volte in vantaggio e altrettante ripresa fino all’ultimo tiro di Gervinho che sfiora il nuovo vantaggio. Il Milan due tiri in porta ed una rete mangiata Balotelli, un autentico provocatore d’area di rigore che la fà sempre franca. In sintesi Milan-Roma è questa ma nella dinamica dell’incontro i giallorossi mettono l’impronta sulla gara convincendo e propabilmente meritando.
L’assenza di Pjanic, squalificato per un turno, è propabilmente fondamentale in Milan-Roma, un assenza doi maggiore qualità che si è fatta sentire.
Ottimo Gervinho come sempre, guadagna il rigore su un’uscita assurda di Gabriel che aveva preso il posto di Abbiati infortunato e che regala ai giallorossi il rigore dell’1-2.

GABRIEL ATTERRA GERVINHO IN AREA

GABRIEL ATTERRA GERVINHO IN AREA

FINALMENTE UN ARBITRAGGIO GIUSTO

Finalmente una buona direzione arbitrale anche se sullo 0-1 il rigore su uno streapt-tease ai danni di De Rossi passa erroneamente inosservato. Per il resto è giusto nella disciplina delle punizioni, non si lascia mettere sotto dalle ingiustificate proteste milaniste e dello stadio. Grazia Kakà per un applauso gratuito e ammonisce De Rossi e Strootman entrambi diffidati andranno in squalifica contro il Catania. Sorvola su un’entrata al limite di Dodò su Kakà.

DESTRO SPIAZZA GABRIEL E RIPORTA IN VANTAGGIO LA ROMA

DESTRO SPIAZZA GABRIEL E RIPORTA IN VANTAGGIO LA ROMA

TOTTI RIENTRA A MILANO

Il boato dei duemila romanisti quando Totti sostituisce il goleador Destro(ancora in goal e sempre decisivi) riscalda i cieli milanesi. Il capitano sfodera nei circa venti minuti di gara un paio di sciabolate e di cambi campo e poco di più ma l’importante è che il capitano riassapora l’odore dell’erba del campo di gioco da lui stesso calpestata. Il capitano giallorosso ha superato Paolo Maldini per il maggior numero di sfide in campionato giocate tra giallorossi e rossoneri, toccando quota trantadue.
La Roma, come detto, lascia l’impronta sull’incontro, basti pensare alla rete “mangiata” nel primo tempo da Gervinho, solo davanti ad Abbiati e quella sbagliata nella ripresa da Bradley (in calo), di testa da meno di tre metri dalla porta, in grande solitudine.
Insomma la Roma ha messo sotto l’unica squadra italiana, il Milan, che ha superato il turno di Champions League, restando imbattuta insieme al Bayern Monaco, nello scenario europeo quello che la Roma cerca con convinzione per la prossima stagione.
Se resta un piccolo malumore, dopo aver vissuto la partita è abbastanza naturale in quanto i giallorossi hanno dominato la scena e tenuto bene il campo magari sbagliando troppo in fase risolutiva. In ogni caso la delusione è mitigata dalla dimostrazione di forza della squadra, compatta sempre ben messa in campo, con alcuni elementi che partita dopo partita si dimostrano sempre più insostituibili. Rispetto alla capolista Juventus quella giallorossa ha meno qualità in panchina e quando arrivano i cambi i bianconeri hanno quasi due squadre in cui scegliere. Quando poi ad una corazzata lasci qualche favore di troppo, non sempre arbitra Rocchi, allora si spiegano i cinque punti di differenza.

TOTTI ESULTA AL RIGORE DI DESTRO

TOTTI ESULTA AL RIGORE DI DESTRO

LA SETTIMANA DA ROMA-FIORENTINA A MILA-ROMA

GARCIA ALLENATORE DELL'ANNO IN FRANCIA

GARCIA ALLENATORE DELL’ANNO   IN FRANCIA

Rudi Garcia ha ricevuto il premio per il miglior allenatore francese dell’anno. Lo ha indubbiamente meritato con la partenza ultra bruciante che la sua squadra ha esibito. La sua Roma è attualmente l’unica squadra ancora imbattuta in Serie A. France Football è la rivista che lo ha indicato come il miglior allenatore francese dell’anno davanti a Didier Deschamps, selezionatore della Nazionale, e Christophe Galtier, tecnico del Sant’Etienne.
Soddisfatto il tecnico capitolino dai complimenti che gli piovono dalla sua terra natale mentre qui in Italia fanno a corsa per sgambettare la squadra. A Torino con una sacrosanta vittoria, (ma con un arbitri molto più onesti) i giallorossi avrebbero eguagliato il record europeo di un dici vittorie consecutive invece si è fatto di tutto per annullarla. Sarebbe stata la stessa cosa se le maglie fossero state a striscie? Visti gli arbitraggi da Torino in poi è lecito chiederselo.
Il tecnico francese ha dichiarato: “Onestamente, lo apprezzo ancora di più perché non me lo aspettavo affattoPer fortuna ero seduto quando ho appreso la notizia… Sono stato sinceramente commosso per la sorpresa. Sono alla Roma non per battere i record ma per vincere titoli. Tre titoli di campione d’Italia è troppo poco rispetto a quello che rappresenta questa societàspetta a noi cambiare ed essere forti. La Roma è un marchio conosciuto in tutto il mondo, con un potenziale di sviluppo enorme. È questo che ha interessato gli americani. Hanno investito molto nei loro primi due anni. I risultati, però, non sono stati conseguenti. Ma il progetto di James Pallotta e del suo gruppo è di fare della Roma una squadra che rivaleggi con le più grandi. La Lazio? Si è gasata con la vittoria della Coppa, ma ha esagerato”.

SODDISFAZIONE TRA I TIFOSI PER LA SQUADRA DEI RECORD

SODDISFAZIONE TRA I TIFOSI PER LA SQUADRA DEI RECORD

ROMA MIGLIORA RECORD DELLA ROMA

Dopo la vittoria sofferta sulla Fiorentina la Roma oltre ad essere imbattuta, unica in serie A, prolunga la serie positiva a quindici giornate con undici vittorie e quattro pareggi, migliorando le quattordici gare utili consecutive iniziali senza sconfitte,realizzatosempre dalla Roma, allenata allora da Capello nella stagione 2003-04.
Allora i giallorossi non persero per tutta la parte del campionato disputata prima di Natale con undici vittorie e tre pareggi. A far perdere l’imbattibilità ai giallorossi in quella occasione fu il Milan il 6 gennaio all’Olimpico.
Una ragione di più per essere attenti contro i rossoneri nel monday night.
Anche l’attuale Roma sarebbe imbattuta prima delle feste natalizie ma rispetto al precedente record ora il campionato inizia in agosto.

NUOVO STADIO DELLA ROMA

Il sindaco di Roma Marino ha incontrato lunedi 9 dicembre il presidente della AS Roma James Pallotta per la presentazione del nuovo stadio della AS Roma. Il primo cittadino ha dichiarato: “Uno stadio dai cinquantaduemila ai sessantamila posti a sedere, ma straordinariamente organizzato come accessi, come disegno architettonico, dal punto di vista tecnologico è certamente lo stadio più avanzato che possa essere immaginato nel nostro continente. La realizzazione di una nuova infrastruttura sportiva può rappresentare un’occasione di crescita per la città, sia dal punto di vista economico che sociale. Oggi abbiamo avuto modo di conoscere, nel dettaglio, il progetto del nuovo stadio della Roma. Sono rimasto positivamente colpito dall’entusiasmo della società e dalle caratteristiche del nuovo stadio. Ora sarà compito dell’amministrazione e degli assessorati competenti effettuare una rigorosa valutazione dell’opera. Una valutazione che vedrà coinvolti anche altri soggetti istituzionali. Il nostro obiettivo è sempre quello di analizzare le potenzialità di un progetto in funzione degli interessi della città”.
L’ufficio del sindaco ha successivamente diffuso una nota ufficiale: “Si è svolto questa mattina, presso Palazzo Senatorio, un incontro fra il Sindaco di Roma Ignazio Marino e i rappresentanti dell’Associazione Sportiva Roma, fra cui il Presidente James Pallotta.
Nell’occasione l’A.S. Roma ha presentato all’amministrazione comunale lo stato di avanzamento dei progetti societari, già anticipati in un precedente incontro, fra cui la realizzazione dello stadio di proprietà.
Durante il confronto, che si è svolto in un clima di piena collaborazione, si è parlato anche delle iniziative sociali volte a promuovere lo sport nella Capitale e sostenere le fasce sociali più deboli.
James Palloytta ha dichiarato: “”Siamo tutti molto ottimisti sarà un progetto molto entusiasmante”. Parnasi, proprietario dei terreni dove verrà edificata la struttura ha detto:”Non ci saranno finanziamenti pubblici, sarà uno stadio privato di proprietà. Dobbiamo riuscire a fare questo impianto, siamo assolutamente fiduciosi”.

STROOTMAN CARTA VINCENTE DELLA ROMA

STROOTMAN CARTA VINCENTE DELLA ROMA

SIRENE INGLESI PER STROOTMAN?

Secondo la stampa inglese il Manchester United sarebbe ancora interessato al centrocampista della Roma Kevin Strootman per provare a raddrizzare una stagione cominciata malissimo. Secondo il The People, a gennaio il club inglese offrirà una cifra vicina ai 35 milioni di euro per convincere la Roma a cedere il suo centrocampista.
Se la notizia risponde al vero, esalta il lavoro stagionale della AS Roma che ha portato nella capitale un grande campione e questo i tifosi lo sanno bene. Per il momento solo sirene come per Pjanic, ma la stampa scritta genera ogni giorno vendite sulla Roma, a sentire loro sarebbe in vendita anche la Curva sud, un acquisto che nessuno al mondo può permettersi!

La rete di Wesley Sneijder

La rete di Wesley Sneijder

JUVENTUS FUORI DALLA CHAMPIONS LEAGUE. NIENTE FAVORI!

Nella gara di Champions league giocata ad Instanbul, i padroni di casa,hanno sconfitto i bianconeri per 1-0, rete di Wesley Sneijder ex interista, eliminando i bianconeri nella fase dei gironi. Alla Juventus rimane che giocare nell’Europa league.
Chiaro il commento di moltissimi tifosi non bianconeri che ricordano come la Juventus vinca molto in Italia perchè ci sono sempre in agguato gli aiutini che arrivano al momento giusto.
In Europa gli arbitri non concedono nulla o quasi ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Una grande squadra come la Juventus dovrebbe scrollarsi questa costante che ne mina l’immagine.  Anche in questa stagione puntuali sono arrivati i favori che l’hanno tirata fuori d’impaccio in situazioni di equilibrio.
Forti le lamentele di Conte al termine del primo tempo e a fine gara, per il campo di gioco, ma non erano i romanisti i piagnoni?

 IL TABELLINO

 

 

 

MILAN (4-3-3): Abbiati (dal 1’ s.t. Gabriel); De Sciglio, Zapata, Bonera, Emanuelson (dal 44’ s.t. Zaccardo); Poli (dal 21’ s.t. Matri), De Jong, Muntari; Montolivo, Kakà, Balotelli.
A disposizione: Coppola, Mexes, Cristante, Nocerino, Saponara, Niang, Pazzini.
Allenatore: Allegri.
ROMA (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan (dal 44’ p.t. Burdisso), Dodò; Bradley, De Rossi, Strootman; Ljajic (dal 36’ s.t. Florenzi), Destro (dal 19’ s.t. Totti), Gervinho.
A disposizione: Lobont, Skoropuski, Torosidis, Jedvaj, Romagnoli, Taddei, Marquinho, Ricci, Mazzitelli.
Allenatore: Garcia.
Arbitro: Rocchi.
Spettatori 37.987 . Duemila circa i tifosi romanisti.
Incasso: 1.079.590,24 euro.
Ammoniti De Rossi, Gabriel, Kakà, Strootman, Balotelli, Montolivo.
Espulsi: 74’  Allegri per proteste.
Angoli 4-5 per la Roma.
Recuperi 2’ primo tempo: 4’ secondo tempo

Arbitro: Rocchi
Assistenti: Di Liberatore-Cariolato
Quarto uomo: Barbirati
Assistenti addizionali di area: Celi-Guida
Marcatori: 13′ Destro, 29′ Zapata, 51′ Strootman, 76′ Muntari

I RISULTATI

CATANIA-VERONA  0-0
CHIEVO-SAMPDORIA  0-1
FIORENTINA-BOLOGNA  3-0
GENOA-ATALANTA  1-1
LAZIO-LIVORNO  2-0
PARMA-CAGLIARI  0-0
UDINESE-TORINO  0-2
JUVENTUS-SASSUOLO  4-0
NAPOLI-INTER  4-2
MILAN-ROMA  2-2

CLASSIFICA

 

 JUVENTUS  40
 ROMA  37
 NAPOLI  32
 INTER  28
 FIORENTINA  27
 VERONA  26
 TORINO  19
 GENOA  19
 MILAN  18
 PARMA  18
 CAGLIARI  18
 LAZIO  17
 ATALANTA  17
 UDINESE  17
 CHIEVO  15
 SAMPDORIA  14
 SASSUOLO  14
 LIVORNO  13
 BOLOGNA  12
 CATANIA  10

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts