Essentials

Meta

Pages

Categories

AS ROMA: Tutto sui movimenti della società

SEGUITI PASSO PASSO TUTTI I MOVIMENTI UFFICIALI DELLA AS ROMA

ACQUISTI AS ROMA

MEHDI BENATIA APPRODA IN GIALLOROSSO

Benatia neo-giallorosso

Benatia neo-giallorosso

EHDI BENATIA è un nuovo giocatore della ROMA. Lo ha comunicato la società giallorossa sul proprio sito ufficiale. Il difensore è già a disposizione di Garcia per il ritiro di Riscone e si sta già allenando con il gruppo. Nell’ambito della stessa operazione è stato altresì sottoscritto il contratto per la cessione a titolo definitivo, con accordo di partecipazione, dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori Valerio Verre e Nicolas Lopez, a fronte di un corrispettivo netto rispettivamente di 2,5 milioni di euro, per il primo, e 1 milione di euro, per il secondo.
Le prime dichiarazioni del difensore franco-marocchino sono state rilasciate a Riscone di Brunico:”Sono venuto a Roma per avere la possibilità di vincere, so che è un periodo un po’ particolare per questa società, però sapendo che deve passare questo periodo, perché i tifosi sono un po’ incazzati, si sa che è un periodo un po’ complicato, ma io lo sapevo prima di venire, ho scelto lo stesso la Roma perché so che qua si può fare bene.”

LUKASZ SKORUPSKI

LUKASZ SKORUPSKI giovane promessa della nazionale polacca svolge il ruolo tra i più delicati della squadra, il portiere. Proprio per le sue potenzialità la AS Roma lo ha acquistato a sorpresa e, dopo le visite mediche a Roma, è arrivato in fretta sulle Dolomiti ed ha iniziato ad allenarsi con i suoi nuovi compagni, nel ritiro giallorosso di Riscone di Brunico. Ventidue anni e fisico imponente, è considerato uno dei portieri più promettenti.
La Roma lo ha acquistato dal Gornik Zabrze per un milione di euro e con un contratto quinquennale per il giocatore.
Boniek nel consigliarlo alla Roma ha detto: “Fisico possente, un bel carattere, se insieme a lui ci sarà De Sanctis, allora dico che Skorupski può diventare in fretta il titolare. E’ un portiere completo, Sabatini ha scelto bene”.
Questo il comunicato stampa del club capitolino: “La società comunica anche che è stato sottoscritto con la società GORNIK ZABRZE S.S.A. il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Lukasz Skorupski , a fronte di un corrispettivo di 0,89 milioni di euro. Con il calciatore è stato sottoscritto un contratto di prestazione sportiva di durata quadriennale, con scadenza al 30 giugno 2017, ed opzione, in favore della Società, di prolungamento per un’ulteriore stagione sportiva.

FRANCESCO DI MARIANO

FRANCESCO DI MARIANO, trequartista classe ’96  prelevato dalla ROMA per 500.000 euro dal LECCE.
Il ragazzo è il nipote di Totò Schillaci, anche se non gradisce ricordarlo. Viene impiegato prevalentemente come esterno, è il primo classe 96′ ad aver esordito nel calcio professionistico. Giocherà con la primavera di Alberto De Rossi.

TIN JEDVAJ

Il primo acquisto della stagione dell’AS Roma è Tin JEDVAJ per il quale l’11 luglio 2013 è arrivata l’ufficialità. Il giocatore era a Trigoria e aveva svolto le visite mediche, ma bisognava attendere l’autorizzazione della FIFA per via della minore età.
Il giocatore ha firmato un triennale, al posto del quinquennale proprio perchè ancora minorenne. Nato il 28-11-95 a Zagabria è alto 1.88 e gioca come difensore centrale.
L’accordo è stato raggiunto sulla base di 5 milioni di euro, più il 20% di un’eventuale cessione futura. Jedvai è al momento tra i difensori più promettenti del panorama europeo.Fisico roccioso è riuscito ben presto a debuttare tra le fila della Dinamo Zagabria, totalizzando 13 presenze e un gol nella passata stagione.

 MAICON

Il terzino brasiliano lunedì 15 luglio ha svolto la prima parte delle visite mediche al policlinico Gemelli in tarda mattinata per poi spostarsi in albergo a riposare. Nel pomeriggio la seconda parte dei controlli, al Campus Bio Medico, a Trigoria, al termine dei quali ha firmato il contratto accompagnato dal manager Calenda. Quindi ha raggiunto i suoi nuovi compagni a Riscone. Questo il comunicato stampa del Manchester city: ” il Manchester City sul sito ufficiale della società ufficializza il trasferimento del giocatore. “Con Pablo Zabaleta e Micah Richards in vantaggio per occupare il suo ruolo, il 31enne calciatore – prosegue la nota –  ha scelto di proseguire la sua carriera tornando in Serie A. Tutto il Manchester City augura a Maicon buona fortuna nel suo nuovo club”. La Roma ha tardato ad ufficializzare il calciatore perchè prima di tesserarlo deve vendere un extra-comunitario all’estero (leggi Konatè).

STROOTMAN

Kevin Strootman il centrocampista olandese è sbarcato a Fiumicino da Amsterdam il 16 luglio 2013,  accolto calorosamente da duecento sostenitori giallorossi. Ha quindi effettuato le consuete  visite mediche e si è trasferito in ritiro a Riscone di Brunico. Il via libera dalla società olandese di appartenensa l’ Eindhoven e’ arrivato subito dopo l’intesa economica trovata per la cessione alla Roma.
Il direttore sportivo del club olandese, Marcel Brands  ha dichiarato che i due club hanno firmato l’accordo definitivo per il trasferimento di Strootman. “Si tratta di un trasferimento che non potevamo bloccare, per una delle cifre piu’ alte nella storia del Psv, contratto fino al 2018, vanno al Psv Eindhoven 16,5 milioni di euro, più 3,5 di eventuali bonus, legati al raggiungimento da parte del calciatore di determinati obiettivi sportivi
Strootman ha effettuato 140 tackle in Eredivisie la scorsa stagione, piu’ di ogni altro giocatore. Con il Psv sono venti i palloni che Strootman ha offerto ai compagni mandandoli in rete, mentre sette le reti realizzate col suo potente tiro.

KONATE

La ROMA ha acquistato il livoriano Amara KONATE’, classe ’90 che ha giocato nell’ultima stagione al Campobasso e svincolato dal club impegnato che milita nella Lega Pro Seconda Divisione.  La società giallorossa intende vendere all’estero Amara Konaté, liberando così il posto da extra-comunitario per il terzino brasiliano Maicon. Konatè è un extra-comunitario in Italia da tre anni e viene rivenduto all’estero per liberare un posto. Ora Maicon potrà essere ufficializzato dalla Roma.

GONZALO BUENO

La AS Roma ha acquistato l’uruguaiano Gonzalo Bueno, un attaccante di fascia (sinistra) esterno offensivo richiesto dal tecnico francese, detto “El Zorrito”, Gonzalo Bueno viene dal Nacional de Montevideo.
Fa parte della della selezione giovanile uruguaiana U. 20, ha lo stesso procuratore di Nico Lopez.
Il neo-acquisto giallorosso, seguito anche da Fiorentina, Inter e Southampton, arriverà con la formula del prestito oneroso a 1,5 milioni e riscatto fissato a 6,5.
Gonzalo Bueno sarà tesserato da comunitario, avendo il passaporto portoghese.

BRUNO CONTI

Resta, con il rinnovo del contratto, il responsabile del settore giovanile dell’AS Roma e dalle sue parole ne è felicissimo: “Sono orgoglioso, ringrazio Walter Sabatini. La Roma è la mia vita, da tifoso dico che la Roma non si discute ma si ama”. Anche la tifoseria ha apprezzato il prolungamento di contratto per il campione del mondo.

DE SANCTIS

La porta della Roma ha il suo nuovo guardiano, un italiano Morgan De Sanctis, che spezza una sequenza infruttuosa di titolari stranieri partita il 2005-2006. La carriera del portiere abruzzese è iniziata nelPescara, da cui la Juventus lo ha acquistato per 1,5 miliardi.
Il meglio di sè lo dà con l’Udinese prima di chiedere la rescissione contrattutale in base a una regola FIFA e arrivare al Siviglia, poi al Galatasaray dove vince una Supercoppa turca. L’ultima tappa prima di vestire il giallorosso è Napoli nel 2009. Con la maglia azzurra ha vinto una Coppa Italia arrivando anche la Nazionale.
A 36 anni ha scelto Roma per chiudere speriamo in bellezza. Il suo soprannome è il pirata.
Questo il comunicato ufficiale dell’AS Roma: “L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto con l’S.S.C. Napoli il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Morgan De Sanctis, a fronte di un corrispettivo di 0,5 milioni di euro. Con il calciatore è stato sottoscritto un contratto di prestazione sportiva di durata biennale, con effetti a decorrere dalla data odierna e scadenza al 30 giugno 2015.”
Il portiere ha salutato i tifosi napoletani comprando una pagina del Corriere dello Sport.

NEGO

Difensore, Standard liegi , Fine prestito

 

Crescenzi

Difensore, Novara, Fine prestito

 

Borriello

Attaccante, Genoa, Fine prestito

 

Caprari

Centrocampista, Pescara

 

Tallo

Attaccante, Chievo




GERVINHO

Gervinho alla Roma

Gervinho alla Roma

Gervinho, classe 1987, lascia i Gunners dopo due stagioni: 32 presenze e 4 reti nella prima, 26 e 7 nella seconda.
Attaccante veloce e tecnico, potrebbe rappresentare il profilo ideale per il tridente teorizzato da Garcia.
Con lui e Lamela sugli esterni, dovrebbe toccare a Totti rivestire il ruolo di punta centrale, in attesa di Osvaldo, Borriello e Destro.
Dopo le visite, Gervinho ha salutato i tifosi: “Forza Roma!”.
L’operazione coi Gunners è stata chiusa a Londra da Sabatini prima di imbarcarsi verso Boston sulla base di 8 milioni di euro più due di bonus, mentre il giocatore firmerà un quadriennale da circa 2 milioni a stagione e domani si allenerà a Trigoria.
L’A.S. ROMA S.p.A. rende noto (19-8-13) di aver sottoscritto con l’ARSENAL F.C. il contratto per l’acquisizione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Yao Gervais Kouassi (GERVINHO), a fronte di un corrispettivo di 8 milioni di euro. L’accordo prevede altresì il riconoscimento di un corrispettivo variabile, fino ad un massimo di 1,75 milioni di euro, per bonus legati al raggiungimento da parte del calciatore di determinati obiettivi sportivi. Con il calciatore è stato sottoscritto un contratto di prestazione sportiva di durata quadriennale, con scadenza al 30 giugno 2017.

LJAJIC

Ljajic alla Roma, arriva dopo la prima di campionato (che non ha disputato con la Fiorentina perche messo in tribuna dal tecnico Montella). Il talento ex viola ha salutato i suoi compagni di squadra il 27 agosto ed è partito per Roma per le consuete visite mediche. Sabatini ha battuto la concorrenza del Milan e ha chiuso l’operazione per 12 milioni di euro, all’attaccante un quadriennale da 1,9 milioni a stagione. Come in un passaggio di consegne virtuale la maglia numero 8 che eradi  Lamela sarà ad appannaggio del neo-acquisto. Roma e Fiorentina hanno raggiunto un accordo che porterà il club viola ad incassare tra il 15% e il 20% sulla prossima eventuale cessione.

STOIAN

Il calciatore è stato ceduto in prestito al Genoa nelle ultime ore di mercato

BALDISSONI

Mauro Baldissoni e’ il nuovo direttore generale della Roma. Lo comunica la societa’ giallorossa. L’avvocato Baldissoni, gia’ membro del cda del club, prende il posto lasciato vacante dal dimissionario Franco Baldini.

MOVIMENTI IN USCITA AS ROMA

VERRE E NICOLAS LOPEZ

Nell’ambito dell’operazione che ha portato in giallorosso Benatia è stato sottoscritto il contratto per la cessione a titolo definitivo, con accordo di partecipazione, dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori Valerio Verre e Nicolas Lopez, a fronte di un corrispettivo netto rispettivamente di 2,5 milioni di euro, per il primo, e 1 milione di euro, per il secondo.

MATTEO BRIGHI

Matteo Brighi è stato ceduto dalla Roma, a titolo definitivo, al Torino. I granata hanno acquistato dalla Roma La seconda metà del cartellino del centrocampista, che già nella scorsa stagione ha giocato in prestito nella squadra di Ventura. Brighi ha firmato un contratto di un anno con opzione per il secondo.

CURCI È stato sottoscritto con il Bologna F.C. 1909 il contratto per la cessione a titolo temporaneo e gratuito dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Gianluca Curci, sino al 30 giugno 2014. L’accordo raggiunto prevede il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2014/2015, per un valore di 1,2 milioni di euro, e diritto di contro-opzione, in favore di A.S. Roma, per un valore di 2,5 milioni di euro. Inoltre, con il calciatore è stato raggiunto l’accordo per il prolungamento, sino al 30 giugno 2015, del contratto economico per le prestazioni sportive ad oggi in vigore.

VALDES DIAZ È stato sottoscritto con il Real Sociedad de Futbal SAD il contratto per la cessione a titolo temporaneo e gratuito dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Josè Angel Valdes Diaz, fino al 05 luglio 2014. L’accordo raggiunto prevede il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, a decorrere dalla stagione sportiva 2014/2015, per un valore di 3 milioni di euro.

 BRIGHI È stato sottoscritto con il Torino F.C. il contratto per la cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Matteo Brighi.

D’ALESSANDRO È stato sottoscritto con l’A.C. Cesena il contratto per la cessione a titolo temporaneo e gratuito dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Marco D’Alessandro, sino al 30 giugno 2014. L’accordo prevede il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo, con accordo di partecipazione, ad un valore netto di 0,8 milioni di euro, e diritto di controopzione in favore di A.S. Roma, per un valore di 0,5 milioni di euro.

JOSE’ ANGEL

JOSE’ ANGEL è stato dato in prestito gratuito dlla AS Roma alla real Societad, questo il comunicato della società iberica:”La Real Sociedad y la AS Roma han alcanzado un acuerdo para la cesión de José Ángel al club txuri urdin hasta el 30 de junio de 2014. También se ha llegado a un acuerdo con el lateral asturiano. El jugador se pondrá mañana viernes a las órdenes de Jagoba Arrasate y volverá a coincidir con sus compañeros. Tras la sesión, el lateral comparecerá en rueda de prensa, la cual se podrá seguir en directo en Real Sociedad TV.

PETRICCIUOLO

Il terzino destro giallorosso SIMONE PETRICCIUOLO, classe ’95, è stato ceduto in prestio al Savoia anzichè alla Juve Stabia.

MARQUINHOS

Il difensore brasiliano passa al Paris Saint Germain per 31,4 milioni di euro, bonus compresi.
Prima di lasciare l’Italia l’ex giallorosso ha tenuto a salutare compagni e tifosi:”Non vi dimenticherò mai, grazie di tutto a voi tifosi, società e compagni! Sempre e comunque daje Roma daje”.

LAMELA

L’arrivo del serbo Ljialjc ha sbloccato la cessione alTottenham di Eric Lamela, che mentre si imbarcava a Fiumicino ha rilasciato delle dichiarazioni per quelli che definisce ancora i suoi tifosi: “Sono orgoglioso di aver giocato con la maglia della Roma. Spero un giorno di tornare. Forse non sono riuscito a esprimermial meglio come avrei voluto. Voglio ringraziare la tifoseria che si è sempre comportata bene con me, li avrò sempre nel mio cuore”. L’argentino invece è un giocatore del Tottenham per 30 milioni più 5 di bonus.

Goicoechea

Portiere, Danubio, Fine prestito

Piris

Difensore, Dep. Maldonado, Fine prestito

Stekelenburg

Portiere, Fulham

Tachtsidis

Centrocampista, Genoa,

Bojan

Attaccante, Barcellona,

Antei

(Difensore, Sassuolo, Comproprietà

Piscitella

Centrocampista, Pescara, Comproprietà

Viviani

Centrocampista, Pescara, Comproprietà

 OSVALDO

La trattativa si è ufficialmente chiusa il 18 agos 2013. L’annuncio arriva dal club inglese dopo l’incontro con i dirigenti giallorossi e lo stesso italoargentino affiancato dal suo entourage. Nelle casse della Roma finiranno 15,1 milioni di euro più bonus (fino ad un massimo di due milioni), mentre Osvaldo si è accordato per un quadriennale da 2,5 milioni di euro.

TALLO

Junior TALLO Gadji è un nuovo giocatore dell’AJACCIO. Lo ha annunciato il sito della società francese, che parla di prestito gratuito per la stagione 2013-2014 con opzione d’acquisto per la stagione successiva.

 

Sini

Difensore, Perugia, Comproprietà

Mladen

(Difensore, Olhanense, Prestito

Svedkauskas

Portiere va alla Paganese

TUTTO IN SINTESI

 

ACQUISTI: LJAJIC (Fiorentina, 11+4 di bonus), GERVINHO (Arsenal, 8+1,75 di bonus), STROOTMAN (PSV, 16,5+3,5 di bonus), SKORUPSKI (Gorkin Zabrze, 0,89), CAPRARI (Pescara, 2), BABU’ (Paganese, svincolato), DE SANCTIS (Napoli, 0,5) KONATE (Campobasso, svincolato), MAICON (Manchester City, svincolato), BENATIA (Udinese, 13,5), JEDVAJ (Dinamo Zagabria, 5),  POP (Bihor Oradea), BALASA (Vitorulconstanta, svincolato), VINA (Vitorulconstanta, svincolato), DI MARIANO (Lecce), BORTOLAMEOTTI (Aprilia, prestito), VOGLIACCO (Bari, prestito),  Riscatti: DESTRO (Genoa, 4,5),  PISCITELLA (Genoa, 1,5), VERRE (Genoa, 2,5), TALLO (Chievo, 0,215),OBERRAUCH (Romulea).

CESSIONI: STEKELENBURG (Fulham, 5,6),PERROTTA (ritiro), LAMELA (Tottenham, 30+5 di bonus), JOSE’ ANGEL (Real Sociedad, prestito),CRESCENZI (Ajaccio, prestito), TALLO (Ajaccio, prestito), CICIRETTI (L’Aquila, prestito), OSVALDO (Southampton, 15,1+2 di bonus), SVEDKAUSKAS (Paganese, prestito), FRASCATORE (Pescara, prestito), KONATE (Lleida Esportiu, svincolato), BABU’ (Lleida Esportiu, svincolato), MLADEN (Sporting Olhanense, prestito), SCARDINA (Poggibonsi, prestito), MARQUINHOS (PSG, 31,4 di cui 2,69 da girare al Corinthias),   CURCI (Bologna, prestito),  BRIGHI (Torino), D’ALESSANDRO (Cesena, prestito), BOJAN (Barcellona, 13),  VIVIANI (Pescara, prestito), MONTINI (Benevento, 0,006), TACHTSIDIS (Genoa, 3), VERRE (Palermo, prestito), STOIAN (Genoa, prestito).

COMPARTECIPAZIONI RINNOVATE: BERTOLACCI (Genoa), PETTINARI (Crotone), STOIAN (Chievo).

COMPARTECIPAZIONI CEDUTEPOLITANO (Pescara, 0,5), BARBA (Grosseto, 0,2,), ANTEI (Sassuolo, 0,5), PISCITELLA (Pescara, 1,5), LOPEZ (Udinese, 1), VERRE (Udinese, 2,5), SABELLI (Bari, 0,3, compartecipazione).

NON RISCATTATI: PIRIS (Deportivo Maldonado), GOICOECHEA (Danubio).

 I NUMERI DI MAGLIA

Questi i numeri di maglia dei calciatori romanisti per la stagione 2013-14:

1 Lobont, 3 Dodo’, 4 Bradley, 5 Castan, 6 Strootman, 7 Marquinho, 8 Ljajic, 9 Osvaldo, 10 Totti, 11 Taddei, 12 Julio Sergio, 13 Maicon, 15 Pjanic, 16 De Rossi, 17 Benatia,

18 Caprari, 20 Tallo, 22 Destro, 24 Florenzi, 26 De Sanctis, 27 Gervinho, 28 Skorupski, 29 Burdisso, 33 Jedvaj, 35 Torosidis, 42 Balzaretti, 46 Romagnoli, 88 Borriello,

91 Crescenzi, 94 Ricci.

 

L' auto distrutta "dalla goliardata"

L' auto distrutta "dalla goliardata"

BERGAMO: CARRO ARMATO CONTRO AUTO GIALLOROSSA

Alla “Festa della Dea”, domenica 14 luglio, gli ultra’ nerazzurri sono saliti su un carro armato americano, della seconda guerra mondiale, e hanno schiacciato una vecchia auto dipinta con i colori giallorossi. A bordo del mezzo militare, solitamente usato per rievocazioni storiche, c’erano anche l’ex capitano Glenn Stromberg e il neo acquisto Giulio Migliaccio. Il carro armato – portato nel piazzale della Festa a bordo di un camion – era gia’ entrato in scena nelle precedenti edizioni. A tal proposito Daniele Belotti, ex consigliere regionale leghista e anima storica della curva, ha dichiarato: ”Non scherziamo, si e’ trattato solo di una goliardata. A Roma si preoccupassero piuttosto dei 30 accoltellati all’anno, tra cui anche tre atalantini alcuni anni fa”.
Deplorevole e da codice penale senza sconti l’accoltellamento di persone e questo è un dato certo. Ma il sig. Belotti invece di “belare” sonore stupidaggini dovrebbe chiedere per primo scusa di tali goliardate. Aggravante il fatto che è leghista e quindi politico, anche se questo è il modo migliore per avere voti specialmente dai  senza cervello che lo spalleggiano in tali bravate, magari con qualcosa di sospetto assunto prima dei fatti. C’è poi da chiedersi quale benpensante abbia messo in mano un mezzo del genere a questi irresponsabili, che guidano addirittura una curva di tifosi. Una vergogna per la curva bergamasca, per questo signore e per i giocatori correi che sono saliti sul carro, magari per farsi ben volere da una manciata di fuori di testa.
La Figc tramite la Procura Federale, ha aperto un fascicolo riferendo che “in merito alla vicenda è stata acquisita anche una nota inviata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive”. A ben vedere le foto il tutto era premedidato perchè le vecchie auto erano state appositamente verniciate e poi scritto su il cognome del capitano.

LAZIO-MAURI ACCUSA: RICHIESTE PESANTI

Queste le richieste del Procuratore federale Stefano Palazzi in merito al processo al Calcioscommesse relativo alle due presunte combine Lazio-Genoa e Lecce-Lazio del 2011. :
Quattro anni e mezzo (54 mesi) per Stefano Mauri e una penalizzazione di 6 punti e 20mila euro di multa per la Lazio.

Il pm federale ha precisato la gradazione per la pena richiesta per il capitano della Lazio: 3 anni di squalifica per l’illecito in Lazio-Genoa, piu’ 6 mesi per la continuazione con la successiva combine Lecce-Lazio, oltre a 6 mesi per gli effettivi risultati conseguiti e altri 6 mesi per la violazione del divieto di scommesse.

Palazzi ha inoltre richiesto per gli altri due club coinvolti, Genoa e Lecce, -3 punti da scontarsi nella prossima stagione.
Per gli altri deferiti, Palazzi ha chiesto la squalifica per 3 anni e mezzo di Massimiliano Benassi, Stefano Ferrario, Omar Milanetto e Antonio Rosati.
Pene attenuate invece per Alessandro Zamperini (2 anni) e Mario Cassano (1 anno), in quanto in continuazione con le precedenti squalifiche di 5 anni con richiesta di radiazione subite dai due in precedenti processi.

PRESENTAZIONE DELLE NUOVE UNICHE MAGLIE

ULTIMA PER TOTTI?

I colori della nuova maglia 2013-14

I colori della nuova maglia 2013-14

Si è svolta a Trigoria in un clima teso, la presentazione delle nuove maglie dell’AS Roma stagione 2013-14. I colori si avvicinano a quelli della Roman squadra che con la Fortitudo diede vita all’AS Roma. Il giallo brilla su un rosso molto vicino a quello pompeiano amato dalla tifoseria.
Una nota stonata la battuta di Francesco Totti che si è prestata a varie interpretazioni:”Di maglie ne ho indossate tante, questa è l’ultima”.
Winterling,Commercial and Marketing Director dell’AS Roma in merito alla maglia ha dichiarato:  “La maglia nuova è una maglia unica, che abbiamo fatto per i tifosi. Una maglia che ha diversi elementi che hanno chiesto i tifosi, voluti fortemente da loro. Per noi era un obbligo soddisfare questa richiesta. Il contratto con Nike comincia nel 2014, quest’anno la maglia è unbranded e questo ci ha permesso di farla in un modo particolare. Il logo? L’AS ci parla sempre quando parliamo della Roma, sul logo volevamo lasciare un impatto forte su Roma, abbiamo questa grande opportunità di averlo nel nome della società, era la cosa più importante per noi. Il nostro obiettivo è di diventare un marchio globale. Il lato sportivo avrà sempre un impatto sulla parte commerciale, dobbiamo viaggiare insieme. Quello che i partner hanno visto è che la Roma investe molto sulle infrastrutture, i partner hanno bisogno di avere un ritorno, aumentare la visibilità e l’esclusività, tutti questi elementi hanno convinto i vari partner ad investire sulla Roma. La scritta Roma Cares? Siamo in trattativa con diversi marchi, nel frattempo vogliamo comunicare la nascita della fondazione, situazione in cui ci troveremo finché non avremo scelto il partner migliore per la Roma.”

RADUNO E CONTESTAZIONE

Martedì 9 luglio la Roma si è radunata a Trigoria sotto una fitta contestazione che è stata dura ma civile. Striscioni e cori contro la società ed i suoi rappresentanti ed i giocatori, tranne Totti, questo il menù della giornata proposto dai tifosi inviperiti di ritrovare troppe vecchie facce e il solo Benatia, oltre all’allenatore Garcia, nei nuovi. Bersagliato Sabatini “Sabatini sei la rovina della Roma”, il presidente “Pallotta prestanome”, i giocatori: “Noi col cuore voi solo disonore”. Poi un piattino con molte centinaia di euro in fotocopia a simboleggiare l’elemosina societaria.
I tifosi la loro spinta l’hanno data ora la società dovrà recuperare il tempo perduto.

 

Perrotta festeggiato dopo la rete a Siena

Perrotta festeggiato dopo la rete a Siena

 PERROTTA ESCE INPUNTA DI PIEDI

Simone Perrotta a sorpresa ha rilasciato alcune dichiarazioni da cui si evince la volontà di lasciare la AS Roma ed il calcio giocato:”Sono arrivato in punta di piedi, saluto allo stesso modo”.   Il 36enne centrocampista della Roma e della nazionale che vinse il Mondiale 2006, con contratto in scadenza, non fara’ parte della Roma che affrontera la nuova stagione sotto la guida del tecnico francese Rudi Garcia.                   il Lascia la squadra dopo nove anni, 246 presenze e 36 goal  e del nuovo tecnico ha detto: “E’ arrivato uno bravo, che ha vinto in una societa’ piccola, perche’ non potrebbe ripetersi?”. Simone Perrotta avrebbe potuto calcare i campi di calcio ancora per almeno un anno, magari con un altra maglia ma ha deciso diversamente e questo lo farà entrare per sempre nei cuori giallorossi: ”Preferisco finire come ex calciatore della Roma e non come ex di un’altra squadra, volevo finire con questa maglia e credo sia giusto cosi.”

UN DESTRO TUTTO ROMANISTA

Destro riscattato

Destro riscattato

Ora c’è anche l’ufficialità del diritto di riscatto sul prestito di Mattia Destro, a fronte del pagamento al Genoa di quattro milioni e mezzo di euro
che vanno sommati agli undici e mezzo spesi lo scorso anno.
Il totale dell’acquisto dell’attaccante si fisa quindi in sedici milioni. Un investimento importante sopratutto nell’ottica futura della Roma.
Il riscatto era previsto dagli accordi raggiunti già con Preziosi, il giocatore è stato avvertito mentre si trovava al mare per un periodo di riposo.

UN ALTRO RUDI NELLA STORIA DELLA AS ROMA

La breve conferenza da New York

La breve conferenza da New York

Dopo il più famoso ed amato Voeller, approda in giallorosso Rudi Garcia come ricorda la società:” L’As Roma annuncia che il francese Rudi Garcia ha firmato un contratto biennale come nuovo allenatore della squadra”. Il presidente Pallotta da New York ha affermato:” Sono presidenete da 10 mesi e Garcia è il primo allenatore scelto nel mio ruolo, e mi sento di dire che resterà con noi a lungo. Ritengo che abbiamo un ottimo team di manager, tra cui Italo Zanzi che è alla Roma da pochi mesi. Il fatto che non sono a Roma non ha nulla a che vedere con il tempo che dedichiamo alla Roma. Mi dispiace di deludere alcuni di voi per non rispondere ogni volta a tutto quello che succede, ma non crediamo sia questo il modo di gestire la comunicazione. Lavoriamo tutti i igiorni per costruire una squadra competitiva. Ringrazio Baldini, lo ritengo un amico e gli faccio gli auguri per il suo futuro. Sulla mia presenza a Roma, cercherò di essere più presente, ma sono sicuro che se lo farò Walter Sabatini mi chiederà di venire di meno”  Di Garcia poche parole da Sabatini che ora deve essere più che sicuro dei movimenti che compie, non avendo più l’ex d.g. Baldini alle spalle: “Abbiamo fatto questa scelta perché lo conosciamo bene la sintesi degli allenatori che abbiamo avuto in mente. Gli allenatori denigrati hanno portato qualcosa di buono alla Roma”.
Per ultimo il pensiero del neo allenatore giallorosso:” Lavoreremo per la felicità dei nostri tifosi. Conosco bene la squadra, come ho già detto, ma in questo momnento stiamo lavorando con il direttore Sabatini per definire l’organico. Per adesso non ho parlato con nessun giocatore, ho veramente voglia di essere a Roma per farlo con tutti. Sono un allenatore che ama i propri giocatori, per condurli in un progetto che possa arrivare lontano”.

L’almanacco dell’AS Roma dà il benvenuto al nuovo allenatore giallorosso e augura di confermare i  successi ottenuti in Francia con il suo Lille.

GARCIA LA PRIMA CONFERENZA DA GIALLOROSSO

Si è tenuta a Trigoria la prima conferenza stampa del neo allenatore della AS Roma Rudi Garcia. Questo il principale contenuto delle sue dichiarazioni:
“La città la conosco, è ricca di storia, Il club lo sto scoprendo. Io do molto importanza alla squadra, ci vogliono giocatori di talento e fortunatamente li abbiamo. Totti avrà un ruolo fondamentale, dentro e fuori dal campo. De Rossi è un giocatore della Nazionale, ho grande voglia di incontrarlo, così come per gli altri giocatori della Roma.
Sono qui per vincere con la squadra, che si diverta giocando e che faccia divertire i propri tifosi. Ho inviato un sms ai nuovi giocatori per comunicargli la voglia che ho di lavorare con loro. Lavoraremo molto e duro! Sono in contatto con la Roma da due anni, siamo in uno dei più grandi club d’Italia ed Europa. E’ un onore essere qui.
La cosa più importante non è essere la prima scelta della squadra, ma essere l’allenatore di quella squadra ed imporsi con la medesima.
Quando ti chiama la Roma è difficile rifiutare, penso che alla Roma ci sia una rosa di qualità ma c’è sempre necessità di migliorare la squadra perchè l’obiettivo è raggengere l’Europa. I giocatori sono a disposizione, li devo prima valutare. Non parliamo oggi dei giocatori in maniera individuale, stiamo parlando con Sabatini della Roma della stagione 2013/14 e più avanti diremo di piùi miei sono un po’ un diesel: partono lenti e poi accelerano dopo, ci siamo qualificati quattro volte in Europa League e una volta in Champions League. La mia filosofia di gioco non cambierà, penso semplicemente che se si gioca bene ci sono piu possibilità di vincere la partita, per fare bene bisogna fare un gol in più dell’avversario, ma per vincere coppe, titoli e campionato bisogna essere attenti nella fase difensiva. L’importante è ritrovare l’Europa, il campionato è una maratona lunga, quest’anno non giochiamo in Europa, avrei preferito giocarci, ma non giocheremo ogni tre giorni. Vedremo la condizione in campionato.
La Roma è un club che deve vincere, sono contento di essere qui proprio perchè c’è questa voglia di vincere. L’importante è che ci lasciate del tempo, perchè per vincere c’è bisogno di tempo, l’abbiamo visto in altre squadre come Chelsea e Manchester City. Tutti vogliono vincere, voi no? Su De Rossi datemi il tempo di farlo tornare, la verità viene dal campo.
De Rossi è un giocatore di grande talento e può giocare in diversi modi, datemi il tempo di lavorare insieme
.
Stosistemando il mio staff tecnico, ma quello che è sicuro è che ci saranno preparatori italiani e francesi che lavoreranno bene insieme.
Nel calcio il tempo non c’è mai, è un po’ così in tutti i club. La Roma è un club che ha la storia, è un club che lavora bene da diverso tempo, è un club che ha delle persone competenti, abbiamo la fortuna di avere una proprietà molto ambiziosa, così come il nuovo allenatore della Roma. Herrera ha allenato già in Italia, ma io ho l’impressione di essere il primo allenatore francese in Italia. E’ un buon riconoscimento della preparazione della federazione francese che i suoi allenatori possono essere importanti.  La Roma ha già un’anima, questo non è un problema. La cosa importante è che la mia squadra ottenga qualcosa, che giochi per la felicità dei giocatori e dei tifosi. Che vinca qualcosa

RUDI CHI E’?

Il neo allenatore della AS Roma fà il suo esordio come preparatore atletico nel Saint-Etienne ruolo che ricopre per due stagioni prima di diventare il tattico della squadra  studiando le strategie degli avversari.
Sale di grado nel 2000, è viceallenatore, mentre l’anno successivo assume il ruolo di allenatore fino alla fine del 2002 quando lascia l’Etienne.
Nel 2002 subentra sulla panchina del Digione portando la squadra alla promozione inLigue 1.0
Nel 2004 arriva alla semifinale di Coppa di Francia.
Nel 2007 allena il Le Mans con cui chiude al nono posto in in Ligue 1 e arriva alle semifinali della Coppa di lega.
Nel 2008 arriva sulla panchina del Lille e conquista la qualificazione inEuropa League.
Nel 2011 conquista il suo primo titolo, battendo in finale di Coppa di Francia il Paris Saint Grrmain 1-0.
Sono gli anni migliori e sempre con il Lille nella stagione 2010-11 arriva anche la vittoria nel campionato.
L’anno successivo porta la sua squadra al terzo posto in campionato, conquistando per la seconda volta l’accesso alla Champions league.
Non riesce a superare la fase a gironi della manifestazione.
Nella stagione 2012-13 col Lille chiude sesto, rimanendo fuori dalle coppe europee.
La storia seguente è quella raccontata in precedenza quando il 12 giugno 2013 diventa l’allenatore della società AS Roma firmando un contratto biennale.

DOPO STEKELENBURG L’ADDIO DI BALDINI

Il Dg Baldini si è dimesso

Il Dg Baldini si è dimesso

L’AS Roma rende noto con un comunicato, di aver risolto consensualmente il rapporto professionale con il Dottor Franco Baldini. Le operazioni calcistiche restano affidate al direttore sportivo Walter Sabatini che riporterà direttamente al CEO Italo Zanzi. Il presidente dell’AS Roma, James Pallotta, ha dichiarato in merito:”Ringraziamo Franco Baldini per il lavoro svolto al servizio dell’AS Roma nel corso delle due stagioni passate. Baldini ha avuto un ruolo importante nel lancio del nostro progetto. Gli auguriamo il meglio per le sue attività future”.
Anche l’exDg. ha voluto pronunciare poche parole : “Voglio ringraziare la proprietà della AS Roma per l’opportunità che mi è stata data. Sono stato benissimo a Roma e auguro il meglio per il club, i giocatori e tutti i tifosi”.
Dal canto suo il CEO Italo Zanzi ha detto: “Apprezziamo moltissimo il contributo fornito da Franco Baldini al nostro club la nostra priorità rimane il successo sul campo. Abbiamo fiducia nel nostro futuro e vogliamo continuare a costruirlo sulla base del talento che abbiamo assemblato in questi due anni. Walter Sabatini ed io lavoreremo a stretto contatto con il Presidente Pallotta per formare il nostro staff tecnico e la rosa per questa stagione”.
Il bel ricordo che i tifosi ed addetti ai lavori conservano di Franco Baldini è legato purtroppo al suo passato in giallorosso quando  contribui a portare alla Roma il terzo titolo romanista, convinse Franco Sensi a prendere Batistuta, 70 miliardi, dichiarò guerra alla Juve di Giraudo e Moggi, protagonisti assoluti di Calciopoli.
Dopo Baldini chi altro salirà sulla poltrona degli imputati, non può essere il solo Baldini il capro espiatorio dei gravissimi errori commessi. Sabatini ne ha fatti quanto lui se non maggiori, proponendo nelle file giallorosse calciatori sopravvalutati. Non si può imbottire la squadra di sole promesse servono anche calciatori affermati ed esperti. In merito alla scelta del logo Baldini non era daccordo con la bozza dello stesso ma Zanzi e Baldissoni si sono opposti: affermando di non poter cedere alle pressioni della piazza. Attenti che la piazza ha fatto cadere personaggi ben più forti e potenti di questi che attualmente sono sotto la lente d’ingrandimento e non solo per il logo!

STEKELENBURG AL FULHAM

Stekelenburg lascia Roma nessuno lo rimpiange

Stekelenburg lascia Roma nessuno lo rimpiange

La prima notizia piacevole della stagione riguarda la porta giallorossa oggetto nell’ultima stagione di portieri che l’hanno difesa male e peggio, tranne Lobont che alla fine la suficenza stiracchiata l’ha tirata fuori.
Maarten Stekelenburg sarà il nuovo portiere del Fulham in quanto ha firmato un quadriennale ed è pronto a giocare Premier League: “Sono molto contento di approdare al Fulham e di aver gia’ completato il trasferimento, cosi’ potro’ concentrarmi gia’ per la prossima Premier League. E’ davvero bello poter tornare a lavorare con Martin Jol, mi conosce benissimo per avermi avuto all’Ajax”
La AS Roma ha diramato un comunicato ufficiale:”L’A.S. Roma S.p.A. rende noto di aver sottoscritto il contratto con il FULHAM FOOTBALL CLUB per la cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Maarten Stekelenburg, a fronte del riconoscimento di un corrispettivo pari a 5,6 milioni di euro”.
Visto il rendimento delle stagioni passate a Roma si può considerare un affare!

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts