Essentials

Meta

Pages

Categories

innovo De RossiCampionato: Roma-Inter 4-0

Ventiduesima giornata campionato serie “A”
Stagione 2011-2012
Terza partita del girone di ritorno
Anticipo sul posticipo
Roma, domenica 5 febbraio 2012
Stadio Olimpico ore 15,00
Roma-Inter 4-0

Una gran coreografia in curva sud auspicio del 4-0

Una gran coreografia in curva sud auspicio del 4-0

ASFALTATA L’INTER – DE ROSSI FIRMA 5 ANNI

A causa del maltempo la Lega calcio ha deciso di anticipare, in un primo momento,  alle 15 del sabato. Poi nuovo stop, questa volta dettato dal prefetto che ha spostato l’incontro alle ore 15,00 di domenica 5 febbraio, giorno in cui non si prevedono precipèitazionio nevose ma solo freddo.
Non è stato il freddo e la neve a tenere distanti i tifosi romanisti dall’olimpico e la squadra li ha premiati con un 4-0 che alla fine è anche riduttivo per quanto si è visto in campo.

 

GRANDE COREOGRAFIA IN CURVA SUD

Tutto era iniziato sotto il miglior auspicio. Sconfitta della Lazio a Genova all’ora di pranzo con soddisfazione sugli spalti giallorossi, poi una grande coreografia con palloncini giallo e rossi che hanno diviso in due colori la curva più bella del mondo. Fumogeni a bordo campo che sembrava voler esorcizzare la squadra e neve ai bordi del terreno di gioco e sotto la curva che ha reso suggestivo l’ambiente.

Juan porta in vantaggio la Roma

Juan porta in vantaggio la Roma

LA CARICA DELLA ROMA

La Roma, lo si sapeva dalle dichiarazioni di Totti in settimana, era carica al punto giusto, dopo le scadenti prestazioni contro il Bologna all’Olimpico ed al S.Elia, campo stregato per i giallorossi.
A Cagliari i goal della Roma sono venuti da Juan e Borini che si sono battuti al cospetto dell’ex Ranieri, e che si sono ripetuti.
Resta in ogni caso l’appunto alla Roma mosso dopo Cagliari-Roma: chissene frega della superprestazione contro l’Inter (e si doveva ancora giocare!) se poi dobbiamo assistere a gare bruttissime contro Bologna e Cagliari che non fanno crescere.
Ora la Roma deve essere più continua e lineare per non sciupare quel di buono che si è fatto contro i nerazzurri.

Borini firma il 2-0

Borini firma il 2-0

DIFESA MEGLIO PROTETTA

Contro i nerazzurri non solo la Roma ha dominato ma ha anche sistemato meglio l’apparato arretrato.
In primis il ritorno in squadra di Daniele De Rossi che non è un caso, ha rilanciato verso l’alto la Roma.
Lo spirito di grande stantuffo di Borini che in fase di ripiegamento ha dato una gran mano ai compagni, secondo l’elgida di Louis Enrique che vuole come difendenti per primi gli attaccanti. Ha contribuito al risultato anche il lavoro di Taddei che si è espresso nuovamente su alti livelli.

Stekelenburg esulta da lontano

Stekelenburg esulta da lontano

RITOCCA A JUAN

Infilare la porta del Cagliari di testa ha galvanizzato Juan che oltre la rete a Cagliari ha subito giuste critiche.
All’Olimpico contro l’Inter il brasiliano naturalizzato romano su angolo dalla destra ha incornato alla perfezione mettendo K.o. Julio Sergio e portando in vantaggio la Roma. Nell’azione della rete De Rossi in piena area di rigore era stato vistosamente trattenuto ma l’arbitro non sarebbe intervenuto col rigore. A sistemare tutto Juan che s’invola sotto la vicina curva sud a festeggiare.

Borini realizza la sua prima doppietta, esultano gli spalti!

Borini realizza la sua prima doppietta, esultano gli spalti!

Borini laniato da Juan segna il 3-0

Borini laniato da Juan segna il 3-0

LA PRIMA VOLTA DI BORINI

La Roma non rischia quasi nulla, affonda le sue azioni sempre ad alto potenziale di rischio con un Totti che distribuisce palloni a desstra e sinistra del campo, preferendo spesso la fascia destra dove Taddei si trova quasi sempre libero.
Poi un apertura a sinistra per Borini che s’invola verso il fondo, improvvisamente si ferma con una mossa a rientrare, Samuel che lo controlla scivola e gli lascia un pò si spazio che l’attaccante dopo un affondo a rientrare utilizza per spedire la sfera alle spalle di J. Cesar, con un diagonale basso imprendibile. Il goal che sugella la straordinaria prestazione della squadra. Il tempo finisce tra gli applausi convinti dei tifosi, perplessi i circa 600 sostenitori del biscione arrivati da milano.

SI RIAPRE CON BORINI

La partita, dopo le prime battute della ripresa non ha storia.
Juan lancia lungo verso l’area Borini che s’infila bene nelle maglie difensive dell’Inter, resiste ad un tentativo di carica in area di rigore e freddo batte J. cesar in uscita. 3-0 ed il risultato rispecchia il gioco ed il divario in campo.

Bojan 4-0: fantasia, dribbling, prodezza, goal 4-0

FINALMENTE BOJAN

Che l’ex Barcellona non era così scarso e poco incisivo come dimostrava ogni voklta proposto nel nostro campionato, lo si sapeva. Prima o poi la magia dell’attaccante capitolino doveva pur esprimersi e questo accade contro l’Inter dove nel finale di partita un pezzo di rara bravura rilancia l’attaccante della Roma. Dribling e tocchetti al limite dell’area accerchiato da tre difensori.
Il veloce attaccante riesce ad eluderli e in un piccolo spazio trova l modo migliore per infilare J.sergio per la quarta volta in gara.
Mentre il piccolo Bojan riceve gli applausi e gli abbracci dei compagni, il portierone nerazzurro seduto in terra fatica a rialzarsi, come moralmente tutta la squadra.
Una scoppola di dimensioni più ampie di quanto dica il risultato, con un Inter soggiocata da una Roma “avvelenata” che la strapazza come una provinciale creando entusiasmo tra i suoi infreddoliti ma felici sostenitori.

Bojan ritrova la rete ed esulta

Bojan ritrova la rete ed esulta

SI RECUPERA A CATANIA MERCOLEDI’

Ora per dare un volto definitivo alla classifica della Roma si deve attendere il recupero dei 25′ minuti mancanti di Catania-Roma. Sarebbe importante muovere ancora la classifica per recuperare posizioni in una giornata in cui tutte le squadre che precedono i giallorossi hanno pareggiato o perso.

De Rossi si lega alla Roma per 5 anni. Arrivata la firma!

De Rossi si lega alla Roma per 5 anni. Arrivata la firma!

DE ROSSI ALLA ROMA FINO ALLA FINE

Se è vero che i guia non arrivano mai da soli, è vero anche il contrario e dopo la splendida e sonora vittoria contro l’Inter con i nerazzurri praticamente asfaltati per 4-0 errivano altre gioie.
Intanto la vittoria contro l’Inter pone la Roma in vantaggio negli scontri diretti contro i rivali milanesi (0-0; 4-0) per cui in caso di parità per l’accesso in una manifestazione europea la Roma sarebbe favorita.

Poi la fine di una straziante telenovela che si protraeva da immemore tempo.

L’annuncio di Baldini è uno di quelli destinati a fare rumore:

DANIELE DE ROSSI HA FIRMATO IL CONTRATTO CHE LO LEGA ALLA ROMA PER I PROSSIMI CINQUE ANNI”

Un pieno di buone notizie che speriamo seguitino ad arrivare anche nelle prossime settimane.

La curva sud di Roma-Inter 4-0

La curva sud di Roma-Inter 4-0

LE INTERVISTE DOPO LA GRANDE VITTORIA

LOUIS ENRIQUE: Sognavo questo? Per i tifosi si, questa partita è per loro, con il freddo che ha fatto, sono stati sempre fedeli anche dopo le figuracce che abbiam fatto qualche volta. Grazie a tutti quelli che hanno lavorato per l’Olimpico, complimenti ai calciatori, che hanno fatto bella figura. E’ un momento ottimo, ma domani è un altro giorno, pensiamo alla prossima partita e a trovare regolarità.
Eravamo a conoscenza che l’avversario era forte, sapevamo che dovevamo giocare veloce, gli errori che abbiamo fatto col Cagliari sono stati molti di meno, abbiamo sfruttate le palle gol non sfruttate a Cagliari. La differenza tra la vittoria e la sconfitta è per noi ancora una linea sottile, se la concentrazione non è ottima andiamo in difficoltà. La Roma ha una propria identità, l’ho detto, cioè sappiamo quel che facciamo. Poi c’è sempre un avversario con la sua qualità, ma sono fiducioso per quanto vedo ogni settimana, anche se siamo ancora lontanissimi dai primi posti.

BALDINI: Con De Rossi accordo raggiunto già venerdi ma non abbiamo detto niente per no distogliere l’attenzione. Domani spiegheremo i dettagli in conferenza stampa, è giusto nei confronti dei tifosi a cui abbiamo chiesto molta paziena.
Il rinnovo è stato complicato perchè è uno dei centrocampisti più forti in circolazione ed era libero di firmare con chiunque, è un bel gesto anche da parte di Daniele che aveva alternative più prestigiose di noi.
Crediamo di aver trovato la persona giusta per il nostro progetto, a Cagliari comuqne asbbiamo costruito molto paradossalmente più di oggi. Il Cagliari ha fatto una partita attenta, le partite sono diverse ma cerchiamo di avere sempre la stessa filosofia e questo è già un roisultato. E’ una squadra che gioca a calcio.

RANIERI: Non voglio mai togliere i meriti all’avversario, ho visto una bellissima Roma, on siamo stati determinati, attenti. Devo riconoscere che ci hanno sorpreso e abbiamo subito di nuovo gol da calcio d’angolo. Evidentemente la grossa rincorsa fino al derby ha fatto si che incosciamente si sia staccata la spina.Non sono i sistemi di gioco vincenti, sono i calciatori. Se non sei attento e determinato non serve. La Roma ha avuto più foga. L’Inter gioca meno bene ma è più determinata, invece la Roma è stata più determinata di noi. Io ci tengo a fare buone partite in tutti i campi. La Roma non è che mi stimolava qualcosa in più o in meno, ho vissuto due anni molto belli ma adesso sono allenatore dell’Inter. Pensavo al gioco di Luis Enrique che è molto bello, assomiglia molto a un piccolo Barcellona, noi però dovevamo essere rapidi, complimenti a Luis Enrique per quello che sta facendo

TABELLINO DI ROMA-INTER 4-0

ROMA (4-3-3): Stekelenburg, Taddei, Juan, Heinze, Josè Angel, De Rossi, Gago (al 26′ st. Simplicio), Pjanic, Lamela (al 28′ st. Bojan), Totti, Borini (al 35′ st. Piscitella).
A disposizione: Lobont, Rosi, Kjaer, Greco.
All. Luis Enrique.

INTER (4-4-2): Julio Cesar, Nagatomo, Samuel (al 1′ st. Cordoba), Lucio, Maicon (al 22′ st. Faraoni), Zanetti, Cambiasso, Palombo, Obi, Milito, Pazzini (al 1′ st. Poli).
A disposizione: Castellazzi, Ranocchia, Chivu, Castaignos.
All. Ranieri.

Arbitro: De Marco di Chiavari.

Marcatori: 13′ Juan, 41ì Borini; 48′ Borini, 89′ Bojan.

Assistenti: Giordano-Ghiandai

Spettatori 33mila circa.

Ammoniti: De Rossi, Taddei, Juan e Maicon, Faraoni.

 

RISULTATI 20^ GIORNATA

 CESENA-CATANIA  RINV.
 ROMA-INTER  4-0
 GENOA-LAZIO  3-2
 CHIEVO-PARMA  1-2
 FIORENTINA-UDINESE  3-2
 JUVENTUS-SIENA  0-0
 LECCE-BOLOGNA  0-0
 MILAN-NAPOLI  0-0
 NOVARA-CAGLIARI  0-0
 PALERMO-ATALANTA  2-1

CLASSIFICA SERIE “A”

 JUVENTUS  45
 MILAN  44
 UDINESE 41
 LAZIO  39
 INTER  36
 ROMA  34
 NAPOLI 31
 PALERMO  31
 GENOA  30
FIORENTINA  28
CAGLIARI 27
PARMA 27
CHIEVO 27
ATALANTA -6  23
CATANIA 23
BOLOGNA 22
SIENA 20
LECCE 17
CESENA 16
NOVARA 13

La classifica è largamente incompleta
per le numerose gare rinviate:

Twisterorizzontale

 

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts