Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Catania-Roma sospesa al 65′ sull’ 1-1(i.c.)

Diciottesima giornata campionato serie “A”
Stagione 2011-2012
Girone di andata
Catania, Sabato 14 gennaio 2011
Stadio Massimino ore 20,45
Anticipo del sabato
Catania-Roma 1-1 (Sospspesa al 65′ per impraticabilità di campo)

Il pessimo Tagliavento ferma l'incontro

Il pessimo Tagliavento ferma l'incontro

 TEMPESTA PIOGGIA E TAGLIAVENTO LE COSE NEGATIVE

La gara tra Catania e Roma è stata sospesa sul punteggio di 1-1 per impraticabilità di campo causa un violento temporale che ha reso un’acquitrino il terreno di gioco.
Gravi colpe del direttore di gara Tagliavento che hanno inciso sul risultato e anche sui tempi della sospensione della partita.
I venticinque minuti mancanti al termine, secondo il nuovo regolamento, verranno recuperati l’8 o il 15 febbraio (a seconda che la Roma passi o no il turno di Coppa Italia con la Juventus). La partita verrà ripresa e in essa non potranno giocare i calciatori sostituiti, per cui mancheranno all’appello Totti (che in questo campo non ha mai segnato) e De Rossi in casa Roma.

Rosi atterrato da Alvarez. Tagliavento non fischia il rigore.

Rosi atterrato da Alvarez. Tagliavento non fischia il rigore.

  PRIMO TEMPO PIU’ CATANIA MA IL RIGORE SU ROSI?

Inizia bene la Roma a Catania e crea due azioni prima che le lancette effettuino il primo giro completo. Poi, complice il terreno di gioco, la squadra di Louis Enrique sbaglia spesso i fraseggi e lascia campo ai padroni di casa che si allargano e svolgono a meraviglia il contropiede portando azioni pericolose a ripetizione. Gli interventi di De Rossi e sopratutto quello di Kjaer che respinge sulla linea di porta con il piede di appoggio il tiro di Bergessio.
Nonostante questo la Roma trova sulla fascia destra Rosi che impressiona con la sua spinta e dopo un’azione personale fermata in piena area con un fallo netto di Alvarez che avrebbe meritato nettamente un rigore secondo regolamento, mentre  non è così per Tagliavento che lascia proseguire come farà più tardi su un’entrata ai limiti del regolamento su Bojan.
Poi protagonista ancora l’arbitro Tagliavento (che per poco meno aveva fischiato un rigore contro la Roma nel derby) tocca un pallone in maniera involontaria e crea un assist perfetto per i padroni di casa che vanificano.
Al di là degli aiuti arbitrali diretti e indiretti, il Catania spreca occasioni importanti finche supalla inattiva trova il vantaggio, anch’esso irregolare, per un fallo su Kjaer messo a terra,  in partenza dell’azione e sul banco degli imputati risale Tagliavento che è stato peggio della tempesta metereologica.
Trascorrono tre minuti e sul primo calcio d’angolo battuto dalla Roma con Francesco Totti De Rossi solo in area indirizza di testa alle spalle di Campagnolo firmando così il pareggio.

De Rossi festeggia il pareggio

De Rossi festeggia il pareggio

 DE ROSSI MAGLIA AL VENTO CON GIALLO

Festeggia la rete Daniele De Rossi togliendosi la maglietta e facendola rotare come una bandiera. Per questo merita e riceve puntualmente il cartellino giallo e sempre di giallo si tinge la sua esultanza dove in moltio si affrettano a dire che è la causa della firma apposta sul contratto.
Situazione che stà diventando stucchevole così come le domande, sempre le stesse, con risposta ormai scontata.

 

Pareggio di De Rossi

Pareggio di De Rossi

TAGLIAVENTO SEMPRE PEGGIO

Il terreno di gioco del Massimino va peggiorendo di minuto in minuto e dopo l’intervallo, in cui la pioggia aumenta di intensità, l’arbitro fa riprendere ugualmente il gioco nonostante le proteste del tecnico romanista e di chi assiste in maniera asettica ad una gara che di sportivo non ha nulla. L’arbitro tira avnti per quindici minuti poi sospende una prima volta l’incontro con i giocatori catanesi che vogliono proseguire e con grande imbarazzo tra quelli della Roma che comprendono come anche trovare l’equilibrio sia difficile e pericoloso. Louis Enrique sostituisce Totti e De Rossi e sicuramente li preserva da qualche spiacevole inconveniente.
Capitano romanista diventa Taddei che è l’unico che vorrebbe continuare non comprendendo la situazione.
poi il pessimo arbitro decide di finirla lì e quando mancano venticinque minuti al termine rimanda le squadre negli spogliatoi. Un secondo sopralluogo dell’arbitro Gervasoni farà decidere per la sospensione definitiva.

L'arbitro non vede le pozze e fà proseguire.

L'arbitro non vede le pozze e fà proseguire.

ANCORA TAGLIAVENTO

Quando la partita verrà rigiocata in maniera parziale purtroppo la Roma si ritroverà difronte ancora Tagliavento e questo non è certo un buon auspicio dopo i danni nel derby e quelli di questa gara, veramente troppi.

Montella prima da ex, si ripara dalla pioggia

Montella prima da ex, si ripara dalla pioggia

REGOLAMENTO PER LA CONCLUSIONE DI CATANIA-ROMA

Il regolamento prevede che entrambi i tecnici possano anche schierare undici giocatori diversi da quelli che erano in campo al momento della sospensione.
Unici divieti: i giocatori squalificati (Biagianti e Marchese per il Catania), non potranno prendere parte al match.
Vale lo stesso divieto per coloro che sono stati già sostituiti (De Rossi e Totti per la Roma).
Altra regola: i due allenatori non potranno schierare i possibili nuovi acquisti (quelli tesserati dopo la gara di sabato).

MARQUINHO SI, FORSE, ATTUALMENTE NO

Tutto si intreccia dopo le dichiarazioni dell’allenatore di Marquinho che il suo allenatore ha dichiarato di essere ormai proprietà della Roma.
A Catania Baldini ha smentito l’acquisto del centrocampista di cui si parla bene oltreoceano.
Marquinho, classe 1986, è nato a Passo Fundo, ragazzo del sud del Brasile.  Centrocampista offensivo, con un sinistro fatato, tatticamente parte da sinistra e si accentra è cresciuto calcisticamente nel nel Palmeiras. Dal 2009 gioca nella Fluminense, con cui ha vinto il campionato brasiliano nel 2010.

TABELLINO DEI 65 MINUTI GIOCATI

CATANIA (4-3-3): Campagnolo; Potenza, Spolli, Legrottaglie, Alvarez; Lodi, Almiron, Izco; Gomez, Bergessio, Barrientos.
A disposizione: Kosicky, Bellusci, Llama, Delvecchio, Ricchiuti, Ricchiuti, Lopez.
Allenatore: Montella.

ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg; Rosi, Kjaer, Juan, Taddei; Simplicio, De Rossi (10′ st Gago), Pjanic; Totti (14′ st Borini); Lamela, Bojan.
A disposizione: Lobont, Heinze, Josè Angel, Greco, Perrotta, Caprari.
Allenatore: Luis Enrique.

ARBITRO: Tagliavento di Terni

MARCATORI: 24′ Legrottaglie, 27′  De Rossi.

Spettatori: 22.000 circa.

Ammoniti: Simplicio, Spolli, De Rossi, Potenza, Bergessio.

Angoli: 2-2.

Recupero: 1′ primo tempo

Note: Gara sospesa al 65′ per impraticabilità di campo

Il risultato di Catania e Roma fino alla ripetizione non assegna punti in classifica alle 2 squadre.

RISULTATI 18^ GIORNATA

 CATANIA-ROMA  1-1 (s.i.c.)
 LAZIO-ATALANTA  2-0
 CESENA-NOVARA  3-0
 CHIEVO-PALERMO  1-0
 FIORENTINA-LECCE  0-1
 GENOA-UDINESE  3-2
 JUVENTUS-CAGLIARI  1-1
 PARMA-SIENA  3-1
 MILAN-INTER  0-1
 NAPOLI-BOLOGNA  1-1

CLASSIFICA SERIE “A”

JUVENTUS  38
MILAN  37
 UDINESE  35
 LAZIO  33
 INTER 32
 NAPOLI  28
 ROMA  27
GENOA 24
CHIEVO 23
CATANIA 22
CAGLIARI 22
PARMA 22
FIORENTINA 21
PALERMO 21
ATALANTA 20
BOLOGNA 19
SIENA 18
CESENA 15
LECCE 12
NOVARA 12

ATALANTA penalizzata di 6 punti
Roma e Catania debbono terminare l’incontro.

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts