Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Roma-Palermo 1-0

Ottavagiornata campionato serie “A”
Stagione 2011-2012
Girone di andata
Roma, 23 ottobre 2011
Stadio Olimpico ore 15,00
Roma-Palermo 1-0

Bandiere abbassate nel ricordo di Simoncelli

Bandiere abbassate nel ricordo di Simoncelli

UN MINUTO DI SILENZIO PER SIMONCELLI

Prima dell’inizio viene osservato 1′ di silenzio per ricordare Marco Simoncelli, deceduto al 2° giro del GP motociclistico di Malesia, colpito da Edwards dopo una scivolata. Un lutto nel mondo delle due ruote che ha creato commozione tra gli sportivi.

La  AS Roma ha emesso un comunicato ufficiale: L’As Roma partecipa al dolore del mondo dello sport italiano e mondiale per la scomparsa del pilota Marco Simoncelli, deceduto questa mattina in seguito all’incidente nel quale è rimasto coinvolto durante il GP di Malaysia. Nel ricordo del giovane campione, la Società giallorossa abbraccia la sua famiglia e tutti i suoi cari.

Lamela firma il vantaggio

Lamela firma il vantaggio

ERIC LAMELA SI PRESENTA

Era la partita del dopo-derby, quello perso per 1-0 nei minuti di recupero e si temeva che la stracittadina poteva lasciare scorie che potevano minare la gara col Palermo. I rosanero, al contrario vengono da una sconfitta 3-0 contro il Milan alzando subito bandiera bianca. Si inizia con l’esordio in serie A nelle fila della AS Roma di Eric Lamela un’altro dei giovani su cui punta la società di Di Benedetto.
Sicuramente non poteva presentarsi meglio il giovane diciannovenne argentino che al 7′ inventa dalla destra un tiro arcobaleno che disegna il suo arco con una traiettoria perfetta che supera le mani dell’estremo difensore rosanero e termina in rete portando in vantaggio la Roma.

Un tifoso particolare plaude Lamela

Un tifoso particolare plaude Lamela

TRE PUNTI PER AVVICINARSI ALLA VETTA

La rete del giovane talento argentino regala la vittoria e tre punti importanti alla Roma quarta in graduatoria. Ma non tutto è filato liscio. A salvare i giallorossi nel finale di primo tempo è Stekelemburh che con un’uscita decisiva su Zahavi salva il risultato mettendo in angolo.
E’ comunque una Roma che nel primo tempo esalta le idee ed il progetto di Louis Enrique  che la vede cercare più il gioco che  il risultato,l’allenatore spagnolo  cambia molto dopo il derby, immette Juan al posto di Heinze, Borriello in quello di Bojan. Totti segue il tutto dalla tribuna, come pure il D.g. Baldini presentatosi martedì in conferenza stampa. Manca Pianic infortunato ed al suo posto Lamela di cui abbiamo detto. Il Palermo di Mangia propone un 4-3-1-2, con Zahavi alle spalle di Pinilla ed Hernandez.
E’ una Roma volitiva ed aggressiva quella che inizialmente mette in seria difficoltà il Palermo. Il possesso di palla come al solit,il pressing alto con Cassetti laterale a destra e Josè Angel sul lato opposto. L’assalto giallorosso non si ferma dopo la rete del vantaggio ma Pizarro e compagni spingono incessantemente mettendo in seria difficoltà l’avversario. Quello che manca è il secondo goal che potrebbe valere il colpo del K.o.

Stekelemburg salva il risultato

Stekelemburg salva il risultato

SECONDO TEMPO CON SOFFERENZA

Perrotta rileva Borriello per maggior equilibrio e copertura il Palermo immette Ilicic al posto di Zahavi  e la squadra risulta più propositiva. E’ qui che la pagina sbiadita della gara ripropone le pecche del reparto arretrato che regala occasioni importanti agli avversari mancando di gamba, situazione che si ripete anche se nel finale è proprio la Roma ad essere più lucida e mantenere il prezioso vantaggio. Questo però è il difetto di chi gioca in campionato pur avendo il cantiere aperto con una squadra prigioniera del gioco che alla lunga dovrebbe premiarla. Nel finale quattro punte del Palermo con Miccoli in campo mentre la freschezza di Bojan mette in serio rischio il risultato fermo con l’esiguo vantaggio.
La prima standin ovation per un calciatore della Roma arriva per l’esordiente Lamela che ha convinto tutti alla sua prima uscita.
Ora con una gara in più sulle gambe e con progressi evidenti ci si attende una maggiore continuità di rendimento e meno palle regalate agli avversari.
La classifica arride ai ragazzi di Louis Enrique che risalgono posizionio in attesa di due incontri assai difficili come quello infrasettimanale a Genova e quello di sabato contro un Milan che torna protagonista al di là degli aiuti ricevuti a Lecce.

Osvaldo insidia il record di Totti, cinque goal di fila.

Osvaldo insidia il record di Totti, cinque goal di fila.

LE INTERVISTE

SABATINI: L’acquisto di Lamela è una soddisfazione per me, ma è una soddisfazione per la Roma che ha scelto di intraprendere un percorso e Lamela ne fa parte, quindi siamo tutti molto soddisfatti. E’ un ragazzo che ha ancora molto da lavorare per potersi affermare. Juan è tanto che non gioca, ha recuperato la piena condizione da poco meno di un mese, quindi anche lui come Lamela ha bisogno di un ritmo partita, di giocare, di minutaggio. Siamo contenti di come ha giocato, comunque il Palermo ci ha messo in difficoltà, dispone di buoni giocatori di ottimo livello.
Zamparini penso che mi telefonerà stasera, spero che l’abbia vista la partita perché il Palermo ha fatto una partita eccellente.
Ho grandi recondite speranze che la Roma possa essere competitiva, finiamo questo ciclo di 6 giorni e abbiamo due partite importanti, Genoa e Milan in casa. Vediamo come ne usciamo e poi facciamo i conti. Credo fortemente al raggiungimento di una posizione per la Champions league, una cosa inconfessabile, dovrei essere più prudente però ci credo. Dobbiamo abituarci a vincere come tutte le squadre prendere coscienza dei nostri mezzi e delle nostre qualità. C’è tanto da lavorare, abbiamo appena iniziato e non dobbiamo aver fretta. De Rossi è sempre stato un obiettivo dei grandi club europei ma c’è una grande voglia da parte sua di fermarsi qui e ce n’è altrettanta da parte nostra per trattenerlo. Sicuramente troveremo un accordo. Daniele vuole giocare a Roma per tutta la vita. La percentuale che il rinnovo si faccia è altissima
Vorrei poi unirmi alla parole di Totti su Simoncelli.

Luis Enrique elogia la squadra

Luis Enrique elogia la squadra

LOUIS ENRIQUE: Tutte le vittorie sono importanti, quella dopo il derby è importantissima in quanto è una settimana in cui ci sono 3 partite. Siamo in crescita. Negli ultimi minuti il Palemro è stato forte, ha fatto un bel lavoro.  Ma io sono contento dell’atteggiamento di tutta la partita. Continuiamo così, in tre giorni abbiamo un’altra partita e vediamo di recuperare.
Abbiamo 29 giocatori, adesso credo che il cammino è più breve per arrivare a fare qualcosa di interessante ed è positivo perché i tifosi possono vedere tutti i giocatori.
Dopo l’infortunio, con Francesco abbiamo parlato di questa situazione lui è importantissimo per noi, è il punto di riferimento per il resto dei compagni. Sta migliorando il suo stato fisico, se il capitano è con noi, meglio.
Lamela è un giocatore speciale, alla sua età, fa i primi 8 minuti ed è capaca di fare così. Ha lavorato tantissimo e credo che sia un giocatore speciale, sono contento del suo atteggiamento e di quello di tutta la squadra.
Quando finisce la stagione vi dirò se sono stato capace di farvi vedere il calcio che voglio. Sono contento per l’atteggiamento incredibile, molto migliore rispetto a quello che avevo visto quando sono arrivato.
I calciatori hanno voglia di fare qualcosa e questo per me è già sufficiente, vi assicuro che non voglio soffrire così. I tifosi forse sono abituati ma io no e non voglio finire le partite in questo modo. Contro il Palermo sapevo che sarebbe stata difficile e così è stato.
De Rossi ha una qualità diversa, per questo gioca con la sua Nazionale.
Ogni calciatore ha le proprie qualità, lui può facilitare l’uscita del pallone, ma non deve dipendere solo da lui, deve dipendere da tutti. A volte non riusciamo ad uscire col pallone perché l’avversario fa pressione con tre giocatori e in questi casi dobbiamo trovare soluzioni diverse.
Io per primo devo migliorare e trovare soluzioni diverse.
La squadra parte bene poi cala ma non so spiegarmi il perchè. Può dipendere da tante cose. I Ho ancora tanti primavera che mi piacciono tantissimo voglio seguirli meglio.
A volte ci sono gli infortunati, a volte gli squalificati,  questa squadra è più forte se tutti sentono che possono aiutare.

MANGIA: Meglio il secondo tempo quando siamo arrivati vicino alla porta. Oggi poteva esserci un risultato diverso, la prestazione è stata fatta. Siamo arrivati molto vicini algoal in diverse situazioni. Il fatto che ci manca la rete in trasferta per quanto riguarda oggi è pura casualità, in altre partite non saprei.
Ilic deve capire ancora molte cose, quando io chiamo un giocatore deve essere pronto non si possono perdere altri 10 minuti. Bisogna essere un po’ piu attenti su alcuni particolari. Miccoli è entrato nel finale perchè in avanti stavamo costruendo non stavamo giocando male. Rischiarlo prima non sarebbe stata una scelta giusta.

IL TABELLINO

ROMA (4-3-1-2): Stekelenburg; Cassetti, Burdisso, Juan (33′ st Heinze), Josè Angel; Pizarro, De Rossi, Gago; Lamela (38′ st Bojan); Borriello (25′ pt Perrotta), Osvaldo.
A disposizione: Curci, Heinze, Taddei, Simplicio, Perrotta, Borini.
All.: Luis Enrique.

PALERMO (4-3-1-2): Tzorvas; E. Pisano, Silvestre, Migliaccio, Balzaretti; Acquah (36′ st Miccoli), Barreto, Della Rocca (9’st Cetto); Zahavi (30′ Ilicic); Hernandez, Pinilla.
A disposizione: Benussi, Mantovani, Aguirregaray, Bacinovic.
All.: Mangia.

ARBITRO: Bergonzi di Genoa.
Assistenti: Giachero-Musolino
Quarto uomo: De Marco di Chiavari.

Marcatore: 7′ Lamela
Spettatori: 35.000.
Ammoniti: Hernandez, Della Rocca e Migliaccio, Gago e Pizarro.
Angoli: 6-6.
Recupero: 0 primo tempo e 3′ secondo tempo.

RISULTATI 8^ GIORNATA

FIORENTINA-CATANIA

2-2

JUVENTUS-GENOA

2-2

LECCE-MILAN

3-4

CAGLIARI-NAPOLI  0-0
INTER-CHIEVO  1-0
PARMA-ATALANTA  1-2
ROMA-PALERMO  1-0
SIENA-CESENA  2-0
UDINESE-NOVARA  3-0
BOLOGNA-LAZIO       0-2

CLASSIFICA SERIE “A”

UDINESE  15
LAZIO  14
JUVENTUS  13
CAGLIARI  12
ROMA  11
MILAN  11
NAPOLI  11
PALERMO  10
CATANIA  10
 GENOA   9
 CHIEVO   9
 PARMA   9
FIORENTINA   9
SIENA   9
ATALANTA   8
INTER   7
NOVARA   5
LECCE   4
BOLOGNA   4
CESENA   2

ATALANTA penalizzata di 6 pu2nti

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts