Essentials

Meta

Pages

Categories

Campionato: Fiorentina-Roma 2-2

TRENTESIMA  GIORNATA UNDICESIMA DI RITORNO
Firenze , 20/03/2011
Stadio A. Franchi
ore 12,30
Fiorentina-Roma: 2-2

Totti realizza il goal n. 200 in serie "A"

Totti realizza il goal n. 200 in serie "A"

I TEMPO: TOTTI 200 RETI IN SERIE “A” ANCHE I NUMERI GRIDANO “CAMPIONE”

In uno stadio a lui poco congeniale come l’Artemio Franchi, dove non aveva mai segnato, Francesco Totti trova su calcio di rigore la rete numero 200 in carriera in serie A. Un rigore battuto alla sinistra di Boruc con il portiere spiazzato dalla parte opposta. La rete realizzata sotto la curva fiesole dove si raccolgono gli ultrà viola. Ora restano solo Catania e Cesena gli stadi dove Totti non ha mai segnato. Per Cesena se ne potrebbe parlare la prossima stagione in quanto la Roma ha già giocato al Manuzzi mentre la gara di Catania arriva nelle prossime giornate e Totti potrebbe vincere anche quest’altra sfida.
Dopo il primo tempo però quella di Totti è l’unica cosa positiva dei primi 45′ per una Roma infastidita fortemente dal vento contro una Fiorentina volitiva che ha fatto delle fasce autentiche autostrade spesso senza contrasti opportuni. La prima rete di Mutu arriva su un errore di Mexes proprio a ridosso della fascia destra della Roma che apre un’autostrada per la punta viola. Dopo il pari su rigore, (la Roma protesta per un altro episodio che poteva portare al secondo rigore per un atterramento di Menez in area viola) la Fiorentina ha ripreso a macinare gioco aiutata dal vento che ha fatto commettere un intervento sbagliato a Doni senza conseguenze. Poi su azione d’angolo Perrotta rinvia con la coscia con una palla che si muove all’interno dell’area romanista come un flipper, giunge infine a Gamberioni solo sul secondo palo ed è un gioco da ragazzi firmare il 2-1. Poi la sorte è benevola con la Roma con una parte superiore della traversa colpita da Gilardino con Riise che aveva lasciato la marcatura dell’attaccante. Un primo tempo che vede la Fiorentina meritatamente in vantaggio dal punto di vista del gioco, con una Roma dimessa ed infastidita dal vento. Giuste però le proteste pèer la mancata concessione del rigore per il fallo su Menez.

Un capitano, c'è solo un capitano!!!

Un capitano, c'è solo un capitano!!!

2 TEMPO: TOTTI NON SI FERMA PIU’ GOAL NUMERO  201

Inizia male la ripresa per la Roma, la Fiorentina interpreta ancora all’attacco nonostante il vantaggio, la gara e va vicino a chiuderla quando Vargas si coordina alla perfezione e fa tremare per qualche secondo la traversa. Poi su un tiro frenato dal vento Doni sembra portare in mano un vassoio anziche effettuare una presa comoda. Per sua fortuna non c’erano avversari pronti ad approfittarne. Piano piano la Roma riesce a riprendere le fila della partita, esce un evanescente Taddei al suo posto Rosi per dare maggiore incisività su quella fascia. Dall’altra parte Menez non incide, troppo mollo non salta mai l’avversario e  quando va al tiro è sempre rimpallato. Cerca di indurre l’arbitro in errore simulando il rigore, una prestazione da cancellare. Pizarro mette ordine in una Roma balbettante e con l’aiuto del vento ed i consigli tattici di Montella i giallorossi cominciano a sviluppare maggiormente il gioco offensivo.
Poi l’illuminazione sulla gara arriva quando Totti, liberatosi sulla destra dell’area di rigore sfrutta un cross vagante econ un pallone calciato da maestro rende vano l’intervento di Boruc e gonfia la rete gigliata per la sua seconda doppietta consecutiva (la prima nel derby contro la Lazio). La rete frena i viola e la Roma porta le sue migliori azioni offensive al cospetto della retroguardia padrona di casa. Behrami si distingue tra gli avversari per essere presente ovunque, quasi a ricordare che se fosse stato lui nella Roma…. Un suo intervento con una manata in faccia a Mexes è poco leale, il francese che non si toglie mai il vizio di contare fino a dieci prima di rispondere scompostamente attiraq su di se il giusto giallo del direttore di gara. Totti è in gran forma e lo dimostra ancora con un calcio di punizione che deve calciare con la barriera a meno di sette metri anzichè 9,15. La sua genialità permette al capitano il tunnel sull’avversario e la conclusione che Boruc para a fatica in due tempi. Nel fianle Greco prende il posto di De Rossi infortunato ma la gara non ha più sussulti e termina in parità. Fino a un mese fa mi davano per finito ma io ho sempre saputo delle mie possibilità e sono contento di quello che sto facendo
Per come si era messa la partita con l’approccio iniziale negativo della Roma all’incontro, con i due legni viola il pari è risultato importantissimo com Montella che allunga la striscia positiva in campionato che la mantiene in corsa ancora per la lotta in Champions league in attesa delle ultime decisive giornate di campionato. La Fiorentina ha meritato di più ma non ha un campione come Francesco Totti che si carica sulle spalle la squadra e riesce a farla uscire con un risultato positivo contro un avversario meglio disposto e contro le difficoltà atmosferiche che hanno inciso e che sicuramente hanno menomato maggiormente la Roma squadra più tecnica rispetto ai viola.Positiva la tenuta fisica della squadra che ha attaccato fino al 90′ ed ha ragione Montella che ha detto di vedere una crescita costante da questo punto di vista.

La soddisfazione del capitano

La soddisfazione del capitano

LE INTERVISTE: PARLA IL SIG. 201

TOTTI: 201 goal contano per una carriera bellissima che ho voluto fare sempre con la stessa maglia e sono orgoglioso di averlo fatto, ma non mi fermo qui. Io cerco sempre di fare il mio meglio sul campo per il bene della squadra. E’ normale che giocando in questa posizione riesco a gestirmi meglio, a restare in zona gol dando anche una mano al centrocampo, poi è ovvio che se arrivano i gol tanto meglio. In passato non ho avuto nessun problema con mister Ranieri, anzi ho avuto sempre un ottimo rapporto con lui. E’ normale che quando si cambia allenatore si cerca sempre di trovare qualcosa di negatvio. La prospettiva è sempre quella di entrare nelle prime 4. Oggi è stato un buon pareggio perché abbiamo saputo reagire anche se siamo andati in svantaggio, potevamo anche andare in vantaggio ma è comunque un buon punto. Quando le cose non vanno l’unica persona che si puo’ cambiare e’ l’allenatatore e noi l’abbiamo fatto. Con Vincenzo ora sono cambiate tantissime cose, soprattutto abbiamo ritrovato i risultati e i miei gol. In questo momento non penso alla prossima stagione mi godo questo momento, il fatto di essere tornato me stesso, di aver ritrovato serenita’ e continuita’ in mezzo al campo. Sono contento soprattutto di questo. La dedica per questo traguardo non la cambio è sempre la stessa. Guardate lo speciale in onda sui 201 gol, per passare dieci-dodici ore in mia compagnia se vi va.

RINVIATA A FINE MESE FIRMA AMERICANI

Problemi tecnici hanno fatto sì che slittasse la conclusione dell’accordo per l’acquisizione dell’AS Roma da parte di Di Benedetto e soci. questo il comunicato ufficiale: “Con riferimento al processo di dismissione del pacchetto azionario di controllo in A.S. Roma, Compagnia Italpetroli comunica che, nella giornata del 16 marzo 2011, il Consiglio di Amministrazione di Roma 2000 S.r.l. – società interamente controllata da Compagnia Italpetroli e che detiene la partecipazione di controllo in A.S. Roma – ha deliberato l’estensione del termine dell’esclusiva negoziale con Di Benedetto AS Roma LLC fino al 30 marzo 2011”.

Il fallo su Riise che porterà al rigore Totti

Il fallo su Riise che porterà al rigore Totti

IL TABELLINO DEL 2-2

FIORENTINA: Boruc; Comotto, Gamberini, Natali, Pasqual; Behrami, Montolivo, Vargas (83’D’agostino); Santana (66′ Ljiaic); Mutu, Gilardino (87′ Babacar′).

A disposizione.: Neto, Camporese, De Silvestri, Donadel.

All.: Mihajlovic

ROMA: Doni; N.Burdisso, Juan, Mexes, Riise; De Rossi (90′ Greco), Pizarro; Taddei (55′ Rosi), Perrotta (78′ Brighi), Menez; Totti

A disposizione.: Lobont, Castellini, Simplicio, Borriello

All.: Montella

Arbitro: Mazzoleni

Assistenti: Tonolini e De Luca.

Quarto uomo: Brighi.

Marcatori: 21′ Mutu, 28′ Totti,52′ Gamberini, Totti

Ammoniti: Comotto, Mexes, Santan, Menez

Recupero: 1′ primo tempo, 5′ secondo tempo

RISULTATI

LAZIO-CESENA 1-0
PALERMO-MILAN 1-0
FIORENTINA-ROMA 2-2
BARI-CHIEVO 1-2
BOLOGNA-GENOA 1-1
INTER-LECCE 1-0
JUVENTUS-BRESCIA 2-1
SAMPDORIA-PARMA 0-1
UDINESE-CATANIA 2-0
NAPOLI-CAGLIARI 2-1

CLASSIFICA SERIE “A”

MILAN 62
INTER 60
NAPOLI 59
UDINESE 56
LAZIO 54
ROMA 50
JUVENTUS 45
PALERMO 43
FIORENTINA 41
BOLOGNA 40
CAGLIARI 39
GENOA 39
CHIEVO 35
PARMA 32
CATANIA 32
SAMPDORIA 31
CESENA 29
LECCE 28
BRESCIA 26
BARI 17

Write a Comment

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Shortcuts & Links

Search

Latest Posts